Resta Connesso!

Vieni ed entra nella nostra community. Espandi il tuo network e conosci nuove persone!

Accedi con Facebook
Andrea Aurnia ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo Mister Banca

Calendario economico della settimana che va dal 29 ottobre al 2 novembre 2018. Particolare attesa per la giornata del 29 ottobre quando saranno comunicati i dati relativi all’asta di BOT italiani con scadenza a 6 mesi; il 30 ottobre ISTAT pubblicherà i dati relativi al PIL annuale e trimestrale, e in data 2 novembre, sarà comunicato l’Indice PMI manifatturiero relativo all’Eurozona.
www.mrbanca.com/calendario-economico-29-ottobre-2-…
Seguiteci sul nostro canale Telegram : t.me/joinchat/FoVzKxBz4iqyaI3wV33xig
#mrbanca #calendarioeconomico #marketmover #misterbanca #mercato #investimenti...
Mostra di più

Calendario economico della settimana che va dal 29 ottobre al 2 novembre 2018. Particolare attesa per la giornata del 29 ottobre quando saranno comunicati i dati relativi all’asta di BOT italiani con scadenza a 6 mesi; il 30 ottobre ISTAT pubblicherà i dati relativi al PIL annuale e trimestrale, e in data 2 novembre, sarà comunicato l’Indice PMI manifatturiero relativo all’Eurozona.<br />http://www.mrbanca.com/calendario-economico-29-ottobre-2-novembre-2018/<br />Seguiteci sul nostro canale Telegram : https://t.me/joinchat/FoVzKxBz4iqyaI3wV33xig<br />#mrbanca #calendarioeconomico #marketmover #misterbanca #mercato #investimenti #investments #trading #trade #broker #eventi #PMI #Manufatturiero #Eurozona #indice
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 01/06/2018

A Piazza Affari previsto un avvio positivo. Spread in calo a 228

Apertura nell'ordine del +1,5%25 dopo il nuovo Governo. Attesa una partenza più cauta negli altri listini europei per via di dazi e di Db. Attenzione ai pmi di zona euro e Usa. Dagli Stati Uniti arriveranno anche i dati sul mercato del lavoro. Euro in leggero calo sul dollaro a 1,1675. Da seguire #Fca che presenta il piano al 2022

Il nuovo govero all'esame di Piazza Affari, che ieri ha scontato soltanto nelle ultime battute degli scambi, chiudendo sulla parità (-0,06%25), i primi...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 01/06/2018<br /><br />A Piazza Affari previsto un avvio positivo. Spread in calo a 228<br /><br />Apertura nell'ordine del +1,5%25 dopo il nuovo Governo. Attesa una partenza più cauta negli altri listini europei per via di dazi e di Db. Attenzione ai pmi di zona euro e Usa. Dagli Stati Uniti arriveranno anche i dati sul mercato del lavoro. Euro in leggero calo sul dollaro a 1,1675. Da seguire #Fca che presenta il piano al 2022<br /><br />Il nuovo govero all'esame di Piazza Affari, che ieri ha scontato soltanto nelle ultime battute degli scambi, chiudendo sulla parità (-0,06%25), i primi dettagli sui nomi del nuovo esecutivo (Giuseppe #Conte premier, Matteo #Salvini e Luigi #DiMaio vicepremier rispettivamente agli Interni e al Lavoro) comunicati ufficialmente in serata. <br /><br />A Giovanni #Tria è andato il ministero dell'Economia e delle Finanza, Paolo Savona quelli degli Affari europei e Enzo Moavero Milanesi gli Esteri. E' questo lo schema che ha permesso a formazione di un governo sostenuto da una maggioranza tra Lega e Movimento Cinque Stelle. Per il #FtseMib si attende una partenza nell'ordine del +1,5%25, perché il mercato apprezza la ritrovata stabilità politica, mentre lo spread, che ieri ha chiuso in forte contrazione a 247 punti, oggi ha aperto ancora in calo a 228 punti. Il rendimento del decennale resta sotto al 3%25 al 2,669%25<br /><br />Previsto un avvio meno brillante, invece, per le altre borse europee, dopo che S&P ha abbassato di una nota il rating della banca tedesca #DeutscheBank , portandolo a BBB+. Ieri la banca tedesca ha perso il 6%25 in borsa per via della scelta della #Fed di assegnare il rating problemativo alle operazioni del gruppo negli Usa.<br /><br />A pesare è anche la decisione degli Usa di imporre dazi sull'acciaio e alluminio anche all'Ue oltre che a Canada e Messico. "L'impatto immediato delle tariffe potrebbe essere basso", spiega Michael Hewson, chief market analyst di CMC Markets, anche se non è da escludere che la mossa degli Usa possa portare a un'escalation della guerra dei dazi. Poco mosse le borse asiatiche. I timori commerciali hanno invece pesato sulla seduta di ieri a Wall Street, con il Dow Jones che è sceso dell'1,02%25, l'S&P 500 dello 0,69%25 e il Nasdaq Composite dello 0,27%25.<br /><br />Intanto l'euro ha aperto in leggero ribasso in #Europa a 1,1675 contro dollaro (dagli 1,1699 della chiusura di ieri), ma nella seduta asiatica aveva anche superato quota 1,17 sul biglietto verde. <br /><br />Ora gli investitori focalizzeranno la loro attenzione sulla pubblicazione, alle 14:30, del report sul mercato del lavoro Usa di maggio, con gli occhi puntati soprattutto sulla dinamica dei salari. L'euro apre stabile sopra 1,16 dollari, malgrado i segnali di tensioni internazionali, dopo che gli Usa hanno fatto sapere che intendono far scattare le tariffe su acciaio e alluminio per Ue, Canada e Messico. <br /><br />Tra gli altri dati macro da seguire gli indici #Pmi #manufatturieri di maggio di Italia (9:45), Francia (9:50), Germania (9:55), #Eurozona (10:00) e Gran Bretagna (10:30). Inoltre l'Italia pubblicherà il Pil del 1° trimestre finale (10:00). Nel promeriggio, come si accennava, gli Usa pubblicheranno le pagne sul settore non agricolo, il tasso disoccupazione e la retribuzione media oraria, po il pmi manifatturiero maggio finale (15:45) e l'Ism manifatturiero di maggio (16:00). <br /><br />A Piazza Affari da seguire #Fca  che presenta a parire dalle 10:00 a Balocco (Vercelli) il piano strategico 2018/2022. Il gruppo, riporta Mf-DJ, sta pensando di creare una divisione di finanziamento in-house negli Usa, secondo quanto reso noto da fonti a conoscenza dei piani. Con questa mossa, la casa automobilistica potrebbe estendere il credito direttamente agli acquirenti americani per la prima volta in 10 anni. I piani per la creazione di una divisione di "captive finance" saranno discussi oggi stesso, come parte della presentazione del piano strategico per i prossimi cinque anni.<br /><br />Attenzione anche a Banco #Bpm . La banca nonostante la delicatissima congiuntura di mercato, ha deciso di compiere un ulteriore passo avanti nel piano di derisking dell'attivo. Ieri l'istituto ha infatti avviato una cartolarizzazione di crediti deteriorati da 5,1 miliardi di euro su cui richiederà la garanzia dello Stato.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 21/02/2018

Borse Ue, atteso avvio in calo. Focus su indici #Pmi e #Fed

Mentre i mercati cinesi sono rimasti chiusi anche oggi per festività e #Tokyo ha chiuso in positivo in una seduta volatile, si attende un'apertura in rosso per i mercati azionari europei. Da seguire i verbali dell'ultimo #Fomc della Federal Reserve. A Piazza Affari attenzione a #Creval, #Terna, #Tenaris, Banca #Farmafactoring e Coima Res

Mentre i mercati cinesi sono rimasti chiusi anche oggi per le festività legate al nuovo anno lunare e #Tokyo ha chiuso in positivo dopo una seduta...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 21/02/2018<br /><br />Borse Ue, atteso avvio in calo. Focus su indici #Pmi e #Fed<br /><br />Mentre i mercati cinesi sono rimasti chiusi anche oggi per festività e #Tokyo ha chiuso in positivo in una seduta volatile, si attende un'apertura in rosso per i mercati azionari europei. Da seguire i verbali dell'ultimo #Fomc della Federal Reserve. A Piazza Affari attenzione a #Creval, #Terna, #Tenaris, Banca #Farmafactoring e Coima Res<br /><br />Mentre i mercati cinesi sono rimasti chiusi anche oggi per le festività legate al nuovo anno lunare e #Tokyo ha chiuso in positivo dopo una seduta volatile ( #Nikkei +0,2%25), si attende un'apertura sotto la parità per le borse Ue (mercati deboli a Wall Street ieri: il Dow Jones è sceso dell'1,01%25 e l'S&P 500 dello 0,58%25, il #Nasdaq Composite ha invece resistito con un ribasso frazionale dello 0,07%25).<br /><br />Quella di oggi si profila intanto una giornata densa di dati macro. Il focus è sugli indici Pmi di febbraio preliminari di #Francia (9:00), #Germania (9:30), della zona euro (ore 10:00) e degli #Usa (15:45). Mentre in #Giappone il pmi è sceso a 54 punti a febbraio dal precedente 54,8 di gennaio.<br /><br />In #GranBretagna è atteso alle ore 10:30 il tasso disoccupazione di dicembre. Dagli Usa nel pomeriggio arriveranno l'indice settimanale Redbook (14:55) e il dato sulle vendite di unità abitative esistenti di gennaio.<br /><br />In Gran Bretagna è atteso alle ore 10:30 il tasso disoccupazione di dicembre. Dagli Usa nel pomeriggio arriveranno l'indice settimanale Redbook (14:55) e il dato sulle vendite di unità abitative esistenti di gennaio.<br /><br />L'attenzione è anche puntata sui verbali dell'ultimo #Fomc, il braccio operativo della #Fed, che saranno pubblicati stasera alle ore 20:00 (italiane).<br /><br />Sul fronte dei cambi, il cambio euro/dollaro tratta poco sopra 1,23 a 1,2329, in leggero ribasso rispetto agli 1,2340 di ieri.<br /><br />A Piazza Affari da seguire sempre il Creval  che è nel mezzo dell'aumento di capitale da 700 milioni. Attenzione anche a Terna  che ha comunicato ieri di aver chiuso il 2017 con ricavi concolidati di 2,25 miliardi, in aumento del 7,1%25 sul 2016, mentre l'indebitamento finanziario netto si è ridotto a circa 7,8 miliardi, 200 milioni in meno sul 2016. Mentre Mediobanca  ha chiuso con successo il bookbuilding sul 10,1%25 di Banca Farmafactoring .<br /><br />Focus infine su Tenaris  e Coima Res  che tengono oggi i relativi cda sui bilanci 2017.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 01/02/2018

Borse Ue, atteso un tentativo di rimbalzo

Dopo la cautela di ieri in vista della #Fed, si profila un'apertura sopra la parità. L'euro torna sotto 1,24 contro dollaro. Focus sui pmi della zona euro e degli Usa. A Piazza Affari da seguire Ferrari, per i conti 2017, #Fca, in previsione delle immatricolazioni auto di gennaio e le banche dopo le nuove disposizioni dell' #Eba

Atteso un tentativo di rimbalzo per le borse #Ue in apertura sulla scia della borsa di #Tokyo, che ha interrotto la striscia negativa di sei chiusure consecutive in ribasso grazie...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 01/02/2018<br /><br />Borse Ue, atteso un tentativo di rimbalzo<br /><br />Dopo la cautela di ieri in vista della #Fed, si profila un'apertura sopra la parità. L'euro torna sotto 1,24 contro dollaro. Focus sui pmi della zona euro e degli Usa. A Piazza Affari da seguire Ferrari, per i conti 2017, #Fca, in previsione delle immatricolazioni auto di gennaio e le banche dopo le nuove disposizioni dell' #Eba<br /><br />Atteso un tentativo di rimbalzo per le borse #Ue in apertura sulla scia della borsa di #Tokyo, che ha interrotto la striscia negativa di sei chiusure consecutive in ribasso grazie anche al deprezzamento dello yen nei confronti del dollaro, e Wall Street, che ieri è tornata a salire.<br /><br />In Giappone il Nikkei ha terminato le contrattazioni con un rimbalzo dell'1,7%25 a quota 23.486,11 punti, e negli Usa il Dow Jones ha guadagnato lo 0,28%25, l'S&P 500 lo 0,05%25 e il Nasdaq Composite lo 0,12%25 dopo l'ultima riunione del Fomc con Janet Yellen alla presidenza della Federal Reserve, prima che l'incarico passi nelle mani di Jerome Powell a partire dal 3 febbraio.<br /><br />L'autorità monetaria di #Washington ha mantenuto invariati i tassi, ma il numero uno dell'istituto ha detto di continuare ad aspettarsi aumenti graduali del costo del denaro, nonché una ripresa sul fronte dell'inflazione. Per questo motivo l'euro ha aperto in calo in Europa sotto 1,24 dollari dopo il cambio di tono della #Fed sull'inflazione che favorisce il rafforzamento della moneta Usa. La moneta europea passa di mano a 1,2389 dollari dai 1,2457 dollari dei ieri sera. Il biglietto verde, nel primo mese dell'anno, si è deprezzato del 3,3%25 contro l'euro.<br /><br />Sul fronte macro da seguire gli indici #pmi #manufatturieri di gennaio di Italia (9:45), #Francia (9:50), #Germania (9:55), #Eurozona (10:00), Gran Bretagna (10:30), mentre il pmi manifatturiero del Giappone, nella lettura definitiva di gennaio, è salito a 54,8 punti rispetto ai 54 di dicembre e ai 54,4 del preliminare. Si tratta, sottolineano gli economisti di #Nikkei e Ihs Markit, del miglioramento più consistente del dato dal febbraio del 2014.<br /><br />Alle ore 14:30 gli Usa renderanno note le richieste settimanali dei sussidi di disoccupazione, il costo unitario del lavoro del quarto trimestre preliminare e la produttività dei settori non agricoli, sempre del quarto trimestre preliminare. Alle 15:45 sarà la volta del pmi manifatturiero di gennaio finale e dell'Ism manifatturiero di gennaio.<br /><br />A Piazza Affari focus sui conti 2017 di #Ferrari , che il gruppo pubblicherà in giornata. Mentre dagli Usa stasera sono in calendario le trimestrali di big come #Alphabet, #Amazon , #Apple  e #Ups. Da seguire anche #Fca  in attesa dei dati sulle immatricolazioni auto in Italia a gennaio, attese per oggi pomeriggio.<br /><br />A Milano occhi puntati anche sul comparto bancario dopo che l' #Eba, come scrive MF-Milano Finanza, ha presentato gli scenari macro avversi che saranno utilizzati nell'esame degli istituti europei.<br /><br />Intanto Jefferies ha ridotto la raccomandazione su Salvatore #Ferragamo  da hold a underperform, con prezzo obiettivo che scende da 21 a 19 euro. Dopo l'offerta di Richemont su #YNap il titolo per gli esperti ha beneficiato di attese eccessivamente ottimistiche sul fatto che sarebbe sarebbe stato il prossimo oggetto di imminenti corporate action.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

Borse Ue in cerca di rimbalzo in avvio

Focus sul dato preliminare dell'inflazione nella zona euro e sulla disoccupazione in Italia. Oggi annuncio dei tassi della #Fed nell'ultima riunione per #Yellen. Pochi spunti dal discorso di #Trump di stanotte. Euro in recupero a 1,2449 sul dollaro. T-bond Usa ai massimi da un anno. Aste di titoli in Grecia. A Piazza Affari focus su Leonardo, Telecom, Mediaset e #Safilo

E' prevista un'apertura in ordine sparso sui listini azionari europei, con le borse che tenteranno un rimbalzo dopo i cali di ieri. Il mood sull'azionario asiatico è migliorato dopo il...
Mostra di più

Borse Ue in cerca di rimbalzo in avvio<br /><br />Focus sul dato preliminare dell'inflazione nella zona euro e sulla disoccupazione in Italia. Oggi annuncio dei tassi della #Fed nell'ultima riunione per #Yellen. Pochi spunti dal discorso di #Trump di stanotte. Euro in recupero a 1,2449 sul dollaro. T-bond Usa ai massimi da un anno. Aste di titoli in Grecia. A Piazza Affari focus su Leonardo, Telecom, Mediaset e #Safilo<br /><br />E' prevista un'apertura in ordine sparso sui listini azionari europei, con le borse che tenteranno un rimbalzo dopo i cali di ieri. Il mood sull'azionario asiatico è migliorato dopo il primo discorso del presidente #Usa, Donald Trump, sullo Stato dell'Unione, ma il sentiment resta fragile con il #Nikkei che ha accelerato al ribasso sul finale di seduta e ha chiuso in ribasso dello 0,8%25 a 23.098,29 punti.<br /><br />Nel frattempo a Wall Street è proseguito il #selloff, diffuso a tutti i settori. Il Dow Jones è sceso dell'1,37%25, l'S&P 500 dell'1,09%25 e il Nasdaq Composite dello 0,86%25. Mentre il rendimento del #Treasury decennale ha chiuso ieri al 2,708%25, su nuovi massimi da 52 settimane.<br /><br />Rob #Carnell, head of research for Asia-Pacific di Ing, fa comunque notare che il discorso dell'inquilino della Casa Bianca non è stato così degno di nota: non ci sono state altre critiche a #Russia e Cina e i dettagli sulla spesa in infrastrutture sono stati scarsi.<br /><br />Il dollaro, dopo aver tentato un recupero durante il primo discorso sullo stato dell'Unione del presidente Usa, Donald #Trump, è tornato a perdere terreno, con gli investitori che preferiscono indirizzare i flussi di denaro verso le regioni con un potenziale di crescita più alto. Entrando nello specifico dei cross, l'euro/dollaro tratta sopra 1,24 a 1,2449, rispetto agli 1,2421 della chiusura di ieri sui mercati europei.<br /><br />Seduta densa di dati macro. In #Giappone la produzione industriale di dicembre preliminare è risultata ai massimi da nove anni, mentre in #Cina l'indice #Pmi composite è rimasto stabile a gennaio a 54,6, invariato per il terzo mese di seguito, ma l'indice Pmi manifatturiero di gennaio è sceso a 51,3 da 51,6 di dicembre, pur rimanendo in territorio positivo per il diciottesimo mese consecutivo.<br /><br />In #Germania attese prima dell'apertura dei mercati le vendite al dettaglio di dicembre e il tasso di disoccupazione gennaio, dall'Italia arriveranno il tasso di disoccupazione di dicembre dell'Italia (10:00). A seguire (11:00) sarà pubblicata l'anticipazione sull'inflazione di gennaio della zona euro oltre al tasso di disoccupazione di dicembre. Poi dagli Usa arriveranno l'indice settimanale richieste mutui (13:00), la stima #Adp di gennaio, il costo dell'occupazione nel quarto trimestre (14:30), l'indice #Napm Chicago gennaio (15:45), l'indice pending home sale di gennaio (16:00) e le scorte settimanali di petrolio (16:30). Alle 20:00 è in agenda l'annuncio sui tassi da parte della #Fed nell'ultimo #Fomc presieduto da Janet #Yellen. I tassi sono visti fermi.<br /><br />Intano la #Grecia torna oggi sul mercato con un'asta di titoli di Stato a 26 mesi per un importo di 625 milioni di euro. Il rendimento de decennale del Paese è sceso in area 3,8%25 tornando ai livelli pre-crisi.<br /><br />A piazza Affari, ancora da seguire Leonardo  dopo il tonfo di ieri sulle indicazioni del piano, e #Telecom, che alla vigilia invece ha beneficiato delle notizie sul piano di scorporo della rete. Focus anche su #Mediaset  che, come scrive MF-Milano Finanza di oggi, ha un target di raccolta pubblicitaria di 115 milioni dai prossimi Mondiali di Calcio a fronte di una spesa di 78 milioni per aggiudicarsi in esclusiva le immagini.<br /><br />Attenzione poi a #Safilo , che a mercato chiuso ha reso noti i ricavi preliminari 2017: Kepler #Cheuvreux, che ha confermato la raccomandazione reduce sul titolo, parla di "vendite deboli e profit warning" per quanto riguarda le indicazioni sull' #ebitda.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 05/01/2018

Piazza Affari sale, ancora record per #Fca

Borse europee in leggero rialzo in attesa di una raffica di dati macroeconomici dall'Italia, da altri Paesi europei e dagli Stati Uniti. L'euro resta vicino al massimo dei tre anni contro il dollaro. Nuovo massimo storico per Fiat Chrysler a 17,44 euro, ma per #JPMorgan vale di più: 21 euro

Borse europee in leggero rialzo in avvio in attesa di una raffica di dati macroeconomici dall'Italia, da altri Paesi europei e dagli Stati Uniti. Fra i vari numeri pubblicati dall'Istat, le cifre relative al rapporto...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 05/01/2018<br /><br />Piazza Affari sale, ancora record per #Fca<br /><br />Borse europee in leggero rialzo in attesa di una raffica di dati macroeconomici dall'Italia, da altri Paesi europei e dagli Stati Uniti. L'euro resta vicino al massimo dei tre anni contro il dollaro. Nuovo massimo storico per Fiat Chrysler a 17,44 euro, ma per #JPMorgan vale di più: 21 euro<br /><br />Borse europee in leggero rialzo in avvio in attesa di una raffica di dati macroeconomici dall'Italia, da altri Paesi europei e dagli Stati Uniti. Fra i vari numeri pubblicati dall'Istat, le cifre relative al rapporto deficit/pil del terzo trimestre. Nel secondo trimestre 2017 l'indebitamento netto in rapporto al pil delle amministrazioni pubbliche era stato pari allo 0,5%25 dallo 0,4%25 del corrispondente trimestre 2016.<br /><br />Particolare attesa per le cifre preliminari relative all'inflazione di dicembre dopo che a novembre l'indice Nic dei prezzi al consumo aveva registrato una variazione del -0,2%25 su mese e del +0,9%25 su anno. In arrivo anche i dati preliminari sui prezzi al consumo di dicembre da Francia e zona euro, rispettivamente per un rialzo tendenziale del 2,5%25 e dell'1,4%25. Attese anche le vendite al dettaglio tedesche di novembre, con stime per un +1%25 congiunturale e un +2,5%25 tendenziale e i prezzi alla produzione della zona euro di novembre.<br /><br />Tra i dati in arrivo da oltreoceano, particolare attenzione verrà riservata agli attesi #NonFarmPayroll, il dato sui nuovi occupati in dicembre, con previsioni per un incremento di 190.000 posti di lavoro. Ieri il dato Adp, considerato un prodromo di questo, ha evidenziato che i posti di lavoro sono cresciuti di 250.000 unità, il maggior incremento mensile da marzo scorso.<br /><br />In attesa, l'euro resta vicino al massimo dei tre anni contro il dollaro, mentre il migliorato appetito di rischio registrato sulla scia dei buoni dati macro danneggia lo #yen. In particolare, i #Pmi hanno indicato che l'economia della zona euro ha chiuso l'anno con la crescita più solida da quasi sette anni, grazie all'accelerazione dei servizi e delle attività manifatturiere in tutti i principali Paesi.<br /><br />Il dato mette pressione alla #Bce perché chiuda quest'anno il programma di stimoli aggressivi all'economia e coincide con la decisione dell'Istituto centrale di dimezzare gli acquisti mensili di #bond a 30 miliardi di euro a partire da questo mese. Al momento l'euro scambia a 1,2055 dollari da 1,2067 della chiusura di ieri e a 136,39 yen da 136,06. Mentre il dollaro/yen tratta a 113,115 da 112,74. Invece il differenziale Italia-Germania sul tratto decennale resta al di sotto di 160 punti base a 157,5 punti base (158 punti base ieri in chiusura dopo un minimo a 156) e il rendimento del decennale riparte dal 2,01%25.<br /><br />A Piazza Affari l'indice Ftse Mib si attesta a quota 22.552 punti (+0,18%25). Ancora in rialzo Fiat Chrysler  Autromobiles (+2,08%25 a 17,20 euro), che ha aggiornato in avvio il massimo storico a quota 17,44 euro. Stamani JP Morgan ha alzato il rating da neutral a overweight e il target price da 16 a 21 euro. La stessa banca d'affari ha invece tagliato il presso obiettivo su Leonardo  (-0,29%25 a 10,36 euro) da 15 a 12 euro.<br /><br />Mentre nel caso di #Telecom Italia  (-0,14%25 a 0,733 euro) tengono banco le le indiscrezioni di stampa secondo cui Vivendi  prepara un ricorso contro i poteri speciali assunti dal governo. Quanto a Mediaset  (stabile a quota 3,34 euro) la Lega di Serie A ha approvato ieri sera il nuovo bando per la vendita dei diritti televisivi del campionato di calcio per le stagioni 2018-2021.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 04/01/2018

Borse Ue, atteso un avvio poco sopra la parità. Focus sui #Pmi

È prevista un'apertura in lieve rialzo per i listini azionari europei che dovrebbero proseguire la performance positiva di ieri in scia alla chiusura record di Wall Street e all'ottima performance di #Tokyo. Euro ancora sopra 1,2 dollari. A Piazza Affari da seguire bancari e industriali

È prevista un'apertura in lieve rialzo per i listini azionari europei che dovrebbero proseguire la performance positiva di ieri in scia alla chiusura record di Wall Street e all'ottima performance della...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 04/01/2018<br /><br />Borse Ue, atteso un avvio poco sopra la parità. Focus sui #Pmi<br /><br />È prevista un'apertura in lieve rialzo per i listini azionari europei che dovrebbero proseguire la performance positiva di ieri in scia alla chiusura record di Wall Street e all'ottima performance di #Tokyo. Euro ancora sopra 1,2 dollari. A Piazza Affari da seguire bancari e industriali<br /><br />È prevista un'apertura in lieve rialzo per i listini azionari europei che dovrebbero proseguire la performance positiva di ieri in scia alla chiusura record di Wall Street e all'ottima performance della borsa di Tokyo dopo le festività (+3,26%25 sui massimi dal gennaio del 1992).<br /><br />Sul fronte valutario, dopo che dal verbale della riunione di dicembre della #Fed, pubblicato ieri sera, è emerso che la Banca centrale americana è divisa sulle prospettive sui tassi nel 2018 e sugli effetti sull'inflazione della riforma fiscale negli Stati Uniti, il cambio euro/dollaro è poco mosso e resta sopra 1,20 a 1,2030 dagli 1,2023 delle chiusura di ieri sui mercati europei.<br /><br />Per quanto riguarda i dati macro di oggi, in agenda ci sono gli indici dei direttori di acquisto (Pmi dei servizi) in Italia (ore 9:45), Francia (9:50), Germania (9:55) e in Gran Bretagna (10:30). Mentre alle ore 10:00 sarà pubblicato l'indice Pmi composito dell' #Eurozona.<br /><br />Nel pomeriggio si attendono i primi dati sul mercato del lavoro Usa nel mese scorso. Alle 14:15 verrà resa la stima Adp sui nuovi posti di lavoro nel settore privato e alle 14:30 si conosceranno le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione. Sempre dagli Stati Uniti alle 15:45 arriverà il Pmi dei servizi a dicembre finale.<br /><br />A Piazza Affari da seguire gli industriali dopo i progressi di ieri. Focus poi sempre sui bancari. Tra le utility si segnala poi che Kepler Cheuvreux ha ridotto la raccomandazione su Falck Renewables  da buy a reduce dopo "la performance brillante" messa a segno dal titolo dall'upgrade da hold a buy dello scorso 13 dicembre.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 14/12/2017

Borse Ue, in vista un'apertura debole in attesa della Bce

Previsto un avvio in lieve ribasso per i listini azionari europei, dopo lo scontato rialzo dei tassi della #Fed, mentre l'attenzione si sposta oggi sulle riunioni di Bce e Boe. In agenda i pmi della zona euro e degli Usa. Euro in rialzo sul dollaro sopra 1,18. A Piazza Affari da seguire i bancari, #Fca ed #Eni

Prevista un'apertura in lieve ribasso per i listini azionari europei dopo l'atteso rialzo dei tassi di interesse da parte della Fed, mentre l'attenzione si sposta oggi sulle riunioni di
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 14/12/2017<br /><br />Borse Ue, in vista un'apertura debole in attesa della Bce<br /><br />Previsto un avvio in lieve ribasso per i listini azionari europei, dopo lo scontato rialzo dei tassi della #Fed, mentre l'attenzione si sposta oggi sulle riunioni di Bce e Boe. In agenda i pmi della zona euro e degli Usa. Euro in rialzo sul dollaro sopra 1,18. A Piazza Affari da seguire i bancari, #Fca ed #Eni<br /><br />Prevista un'apertura in lieve ribasso per i listini azionari europei dopo l'atteso rialzo dei tassi di interesse da parte della Fed, mentre l'attenzione si sposta oggi sulle riunioni di #Bce e Boe. Fiacca la performance delle borse asiatiche, con il #Nikkei che ha lasciato sul terreno lo 0,3%25 a 22.694,45 punti. Infine a Wall Street il #DowJones ha chiuso in rialzo dello 0,33%25 aggiornando il record a 24.585,43 punti, mentre l'S&P 500 è sceso dello 0,05%25 e il #Nasdaq Composite è salito dello 0,2%25.<br /><br />Ricca l'agenda macro. In calendario ci sono l'inflazione di novembre della Spagna (ore 9:00), i #Pmi di dicembre preliminari di Francia (9:00), Germania (9:30) ed #Eurozona (10:00), l'inflazione di novembre dell'Italia (10:00), le vendite al dettaglio in Gran Bretagna (10:30). Mentre il pmi manifatturiero preliminare di dicembre del Giappone è salito a 54,2 punti dai 53,6 di novembre, sui massimi da 46 mesi.<br /><br />Alle ore 13:00 la #Boe annuncerà le sue decisioni sui tassi, a seguire la Bce (13:45) il cui presidente Mario Draghi terrà alle 14.30 la solita conferenza stampa post riunione. Poi il testimone passerà agli Usa, che alle 14:30 renderanno note le richieste settimanali dei sussidi di disoccupazione e le vendite al dettaglio di novembre, alle 15:45 sarà la volta del pmi preliminare di dicembre.<br /><br />In agenda anche una riunione del Consiglio europeo, mentre il premier britannico Theresa #May vola oggi a Bruxelles, reduce dall'umiliazione alla Camera dei Comuni che ieri hanno ottenuto di avere l'ultima parola sulla #Brexit.<br /><br />Sul fronte della valute l'euro/dollaro è tornato sopra 1,18 e tratta ora a 1,1818 (dagli 1,1736 di ieri), nonostante l'aumento del costo del denaro negli Usa. Il dollaro ha perso terreno perché il dei tassi di interesse era ormai scontato, inoltre sul biglietto verde continuano a pesare i dubbi del mercato sull'andamento dell'inflazione che resta bassa ponendo dei dubbi sulle prossime strette monetarie da parte della #Fed.<br /><br />Dagli Usa si segnala che è stato raggiunto un accordo di principio sulla riforma fiscale nel partito Repubblicano.<br /><br />A piazza Affari attenzione sempre alle banche, ieri penalizzate dall'allargamento dello spread. Il differenziale sul decennale Btp/Bund è a quota 147 punti base. Occhi poi sempre puntati su Eni , alla luce del completamento della cessione a #ExxonMobil del 25%25 dell'Area 4 in Mozambico.<br /><br />Mentre dai dati #Acea  è emerso che a novembre sono risultae in calo le immatricolazioni di auto nuove per il gruppo Fca  in Europa (Ue + Paesi Efta). Il mese scorso il gruppo ha venduto quasi 74.600 auto con una flessione dello 0,9%25 rispetto allo stesso mese del 2016. La quota di mercato è scesa al 5,9%25 dal 6,3%25. Negli 11 mesi il bilancio è invece positivo: da inizio anno le vendite sono state oltre 982.400, il 6,9%25 in più dello stesso periodo dell'anno prima e la quota è salita al 6,8%25 dal 6,6%25.
PRIME PAGINE ha condiviso una foto. 12 mesi fa

Borse Ue, atteso un avvio poco tonico

Dopo il voto al Senato Usa sulla riforma fiscale che ieri ha scaldato i listini, per oggi è prevista un'apertura piatta nei mercati azionari europei. Focus sugli indici pmi della zona euro e degli Usa. Euro stabile sul dollaro. A Piazza Affari da seguire #Carige, #Telecom, #Prysmian e il comparto delle utility

Dopo il voto al Senato Usa sull'attesa riforma fiscale che ieri ha scaldato i listini, per oggi è prevista un'apertura piatta nei mercati azionari europei. A Tokyo il #Nikkei ha archiviato anche oggi la seduta in ribasso (-0,37%25). Mentre ieri sera il...
Mostra di più

PRIME PAGINE ha condiviso una foto. 12 mesi fa

#PRIMEPAGINE #MilanoFinanza

BORSE UE, PER LA PRIMA SEDUTA DI DICEMBRE PREVISTO UN AVVIO CAUTO.

Sul sentiment pesa il rinvio del voto del Senato Usa sulla riforma fiscale. Attesa per i pmi della zona euro dopo il dato deludente di ieri sull'inflazione. L'euro torna sopra 1,19 contro il dollaro. #Petrolio stabile dopo l'accordo tra i Paesi produttori. A Piazza Affari da seguire #Carige, #Mediobanca , #Telecom e #Autogrill

Per la prima seduta di dicembre è prevista un'apertura in lieve calo sui listini azionari europei. Sul sentiment pesa il rinvio del voto del Senato Usa sulla riforma...
Mostra di più

PRIME PAGINE ha condiviso una foto. 12 mesi fa

#PRIMEPAGINE #MilanoFinanza

Borse Ue, atteso avvio poco mosso con Wall Street a mezzo servizio

La borsa Usa riapre dopo il #Thanksgiving ma chiude in anticipo per via del black friday. Euro stabile a 1,1849 sul dollaro. Focus sull'indice Ifo tedesco, sul fatturato industriale italiano e sui pmi statunitenti. A Piazza Affari da seguire sempre i bancari, #Telecom e #Ynap

E' prevista un'apertura attorno alla parità per i listini azionari europei, in una seduta in cui i volumi resteranno bassi anche per via dell'operatività a mezzo servizio di Wall Street che, riapre dopo lo stop di ieri per il...
Mostra di più

PRIME PAGINE ha condiviso una foto. 12 mesi fa

#PRIMEPAGINE #MilanoFinanza

#BorseUe attese caute senza #WallStreet e #Tokyo. Focus sui #pmi

Mentre Usa e Giappone oggi sono chiuse per festività, l'attenzione degli investitori si concentra sui dati macro in arrivo dalla zona euro. In Germania il pil definitivo del terzo trimestre confermato a +2,8%2525. L'euro torna sopra 1,18. A Piazza Affari da seguire #Carige, #Mps, #Mediobanca e #Telecom. Equita debutta sull'Aim

Mentre Wall Street oggi resterà chiusa per il Giorno del Ringraziamento e anche la borsa Tokyo è rimasta ferma in occasione della festività del Labor #Thanksgiving day, è...
Mostra di più