Resta Connesso!

Vieni ed entra nella nostra community. Espandi il tuo network e conosci nuove persone!

Accedi con Facebook
Andrea Aurnia ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo Mister Banca

Volete vedere uno straniero strabuzzare gli occhi e non credere a quello che sta sentendo? Provate a raccontargli qualcosa sugli spread che oggi le banche italiane praticano sui mutui. Vi chiederà se state scherzando, se siete sicuri. Effettivamente questa anomalia, che va a tutto vantaggio dei clienti, è tutta italiana perché in altri Paesi la situazione è senz’altro diversa.
www.mrbanca.com/spread-al-minimo-mutui-a-fondo-sta…
Seguiteci sul nostro canale Telegram : t.me/joinchat/FoVzKxBz4iqyaI3wV33xig
#mrbanca #misterbanca #BCE #tassi #FED #TUS #Draghi #immobiliare #euro #europa
Mostra di più

Volete vedere uno straniero strabuzzare gli occhi e non credere a quello che sta sentendo? Provate a raccontargli qualcosa sugli spread che oggi le banche italiane praticano sui mutui. Vi chiederà se state scherzando, se siete sicuri. Effettivamente questa anomalia, che va a tutto vantaggio dei clienti, è tutta italiana perché in altri Paesi la situazione è senz’altro diversa.<br />http://www.mrbanca.com/spread-al-minimo-mutui-a-fondo-stai-per-chiedere-un-mutuo-o-una-surroga-leggi-qui/<br />Seguiteci sul nostro canale Telegram : https://t.me/joinchat/FoVzKxBz4iqyaI3wV33xig<br />#mrbanca #misterbanca #BCE #tassi #FED #TUS #Draghi #immobiliare #euro #europa #mercatoimmobiliare #mutui #variabile #fisso #scelta #dilemma #spread #realestate #germany #bund #bond #btp #primacasa #acquistoprimacasa #mutuoipotecario #mattone #benerifugio #spread #mortgage
Andrea Aurnia ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo Mister Banca

Settore trainante dell’economia mondiale, nonostante le evoluzioni macrofinanziarie che caratterizzano da sempre l’economia mondiale,, il mercato del “Mattone” resta sempre un indice importante per valutare a che punto è la crescita (almeno presunta) che stiamo vivendo. Chiuso ormai il 2018, proviamo a fare una panoramica di quello che è stato il mercato immobiliare sia in Italia che nel resto del Mondo, per avere un sorta di cartina di tornasole dell’economia dei paesi presi in esame. Naturalmente i dati che riportiamo di seguito sono indicativi dell’andamento del mercato immobiliare; per... Mostra di più

Settore trainante dell’economia mondiale, nonostante le evoluzioni macrofinanziarie che caratterizzano da sempre l’economia mondiale,, il mercato del “Mattone” resta sempre un indice importante per valutare a che punto è la crescita (almeno presunta) che stiamo vivendo. Chiuso ormai il 2018, proviamo a fare una panoramica di quello che è stato il mercato immobiliare sia in Italia che nel resto del Mondo, per avere un sorta di cartina di tornasole dell’economia dei paesi presi in esame. Naturalmente i dati che riportiamo di seguito sono indicativi dell’andamento del mercato immobiliare; per quelli precisi dovremo aspettare qualche mese.<br />http://www.mrbanca.com/il-mercato-immobiliare-nel-2018-e-prospettive-per-il-2019/<br />Seguiteci sul nostro canale Telegram : https://t.me/joinchat/FoVzKxBz4iqyaI3wV33xig<br />#mrbanca #misterbanca #BCE #tassi #FED #TUS #Draghi #immobiliare #euro #europa #mercatoimmobiliare #mutui #variabile #fisso #scelta #dilemma #spread #realestate #germany #bund #bond #btp #primacasa #acquistoprimacasa #mutuoipotecario #mattone #benerifugio
Andrea Aurnia ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo Mister Banca

E’ meglio un mutuo a tasso fisso o variabile?
Il dilemma tra tasso fisso o variabile è forse il più comune quando si parla di mutui. Chiunque si sia trovato nella condizione di dover aprire un mutuo si sarà posto infatti questa domanda, e innumerevoli sono le teorie sviluppate al riguardo. La vera novità è che gli italiani sembrano aver preso una direzione netta nelle loro decisioni, almeno in questo periodo. Il mutuo a tasso fisso sembra infatti farla da padrone rispetto al variabile.
www.mrbanca.com/tasso-fisso-o-variabile-perche-mol…
Seguiteci sul nostro canale Telegram :...
Mostra di più

E’ meglio un mutuo a tasso fisso o variabile?<br /> Il dilemma tra tasso fisso o variabile è forse il più comune quando si parla di mutui. Chiunque si sia trovato nella condizione di dover aprire un mutuo si sarà posto infatti questa domanda, e innumerevoli sono le teorie sviluppate al riguardo.  La vera novità è che gli italiani sembrano aver preso una direzione netta nelle loro decisioni, almeno in questo periodo. Il mutuo a tasso fisso sembra infatti farla da padrone rispetto al variabile.<br />http://www.mrbanca.com/tasso-fisso-o-variabile-perche-molti-scelgono-il-primo/<br />Seguiteci sul nostro canale Telegram : https://t.me/joinchat/FoVzKxBz4iqyaI3wV33xig<br />#mrbanca #misterbanca #BCE #tassi #FED #TUS #Draghi #politicaeconomica #euro #europa #frankfurt #mutui #variabile #fisso #scelta #dilemma #spread #germania #germany #bund #bond #btp #primacasa #acquistoprimacasa #mutuoipotecario
Andrea Aurnia ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo Mister Banca

L’estate sta ormai per esaurirsi, ma tra un pigro ombrellone, un attivo viaggio per città d’arte ed una fresca passeggiata in montagna a molti non è sfuggito il fatto che lo spread tra BTP e Bund tedesco stia tornando di nuovo alla ribalta delle cronache nelle pagine di economia dei quotidiani nazionali.
www.mrbanca.com/sale-lo-spread-previsioni-su-mutui…
Seguiteci sul nostro canale Telegram : t.me/joinchat/FoVzKxBz4iqyaI3wV33xig
#mrbanca #misterbanca #BCE #tassi #FED #TUS #Draghi #politicaeconomica #euro #europa #frankfurt #mutui #variabile #spread #germania #germany #bund #bond #btp

L’estate sta ormai per esaurirsi, ma tra un pigro ombrellone, un attivo viaggio per città d’arte ed una fresca passeggiata in montagna a molti non è sfuggito il fatto che lo spread tra BTP e Bund tedesco stia tornando di nuovo alla ribalta delle cronache nelle pagine di economia dei quotidiani nazionali.<br />http://www.mrbanca.com/sale-lo-spread-previsioni-su-mutui-e-sistema-italia/<br />Seguiteci sul nostro canale Telegram : https://t.me/joinchat/FoVzKxBz4iqyaI3wV33xig<br />#mrbanca #misterbanca #BCE #tassi #FED #TUS #Draghi #politicaeconomica #euro #europa #frankfurt  #mutui #variabile #spread #germania #germany #bund #bond #btp
Andrea Aurnia ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo Mister Banca

Sono passate alcune settimane dalle ultime decisioni comunicate dalla Banca Centrale Europea in merito ai tassi di interesse ed al Quantitative Easing. Così come si sono ormai raffreddate le preoccupazioni relative allo spread tra BTP e Bund tedeschi ed all’impatto del nuovo governo italiano sulla fiducia degli investitori istituzionali.
www.mrbanca.com/le-previsioni-su-euribor-ed-eurirs…
Seguiteci sul nostro canale Telegram : t.me/joinchat/FoVzKxBz4iqyaI3wV33xig
#mrbanca #misterbanca #BCE #tassi #FED #TUS #Draghi #politicaeconomica #euro #europa #frankfurt #trump #quantitativeeasing #mutui
Mostra di più

Sono passate alcune settimane dalle ultime decisioni comunicate dalla Banca Centrale Europea in merito ai tassi di interesse ed al Quantitative Easing. Così come si sono ormai raffreddate le preoccupazioni relative allo spread tra BTP e Bund tedeschi ed all’impatto del nuovo governo italiano sulla fiducia degli investitori istituzionali.<br />http://www.mrbanca.com/le-previsioni-su-euribor-ed-eurirs-tra-inflazione-e-bce/<br />Seguiteci sul nostro canale Telegram : https://t.me/joinchat/FoVzKxBz4iqyaI3wV33xig<br />#mrbanca #misterbanca #BCE #tassi #FED #TUS #Draghi #politicaeconomica #euro #europa #frankfurt #trump #quantitativeeasing #mutui #variabile
Andrea Aurnia ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo Mister Banca

E’ di questi giorni la notizia che la Banca Centrale Europea ha deciso di interrompere nei prossimi mesi il Quantitative Easing, ovvero il programma di acquisto dei titoli di stato dei paesi dell’Eurozona. La notizia era attesa e non è certo un fulmine a ciel sereno. Ma quali saranno gli impatti sull’economia e, in particolare, sull’Euribor e sui mutui a tasso variabile
www.mrbanca.com/stop-al-quantitative-easing-chi-ha…
Seguiteci sul nostro canale Telegram : t.me/joinchat/FoVzKxBz4iqyaI3wV33xig
#mrbanca #misterbanca #BCE #tassi #FED #TUS #Draghi #politicaeconomica #euro #europa #frankfurt
Mostra di più

E’ di questi giorni la notizia che la Banca Centrale Europea ha deciso di interrompere nei prossimi mesi il Quantitative Easing, ovvero il programma di acquisto dei titoli di stato dei paesi dell’Eurozona. La notizia era attesa e non è certo un fulmine a ciel sereno. Ma quali saranno gli impatti sull’economia e, in particolare, sull’Euribor e sui mutui a tasso variabile<br />http://www.mrbanca.com/stop-al-quantitative-easing-chi-ha-paura-per-leuribor/<br />Seguiteci sul nostro canale Telegram : https://t.me/joinchat/FoVzKxBz4iqyaI3wV33xig<br />#mrbanca #misterbanca #BCE #tassi #FED #TUS #Draghi #politicaeconomica #euro #europa #frankfurt #trump #quantitativeeasing #mutui #variabile
Andrea Aurnia ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo Mister Banca

In questi giorni alcuni osservatori particolarmente attenti stanno ipotizzando una prossima dichiarazione ufficiale da parte della Banca Centrale Europea sulla fine del Quantitative Easing. La notizia non è di poco conto: anche se le previsioni di quest’ultimo periodo sono concordi su una possibile riduzione del programma a partire dal prossimo ottobre 2018, l’ufficialità della notizia potrebbe avere un certo impatto sui mercati e sull’andamento dell’Euribor, con conseguente rincaro delle rate dei mutui a tasso variabile.
www.mrbanca.com/finisce-il-quantitative-easing-qua…
Seguiteci sul...
Mostra di più

In questi giorni alcuni osservatori particolarmente attenti stanno ipotizzando una prossima dichiarazione ufficiale da parte della Banca Centrale Europea sulla fine del Quantitative Easing. La notizia non è di poco conto: anche se le previsioni di quest’ultimo periodo sono concordi su una possibile riduzione del programma a partire dal prossimo ottobre 2018, l’ufficialità della notizia potrebbe avere un certo impatto sui mercati e sull’andamento dell’Euribor, con conseguente rincaro delle rate dei mutui a tasso variabile.<br />http://www.mrbanca.com/finisce-il-quantitative-easing-quale-impatto-sull-euribor/<br />Seguiteci sul nostro canale Telegram : https://t.me/joinchat/FoVzKxBz4iqyaI3wV33xig<br />#mrbanca #misterbanca #BCE #tassi #FED #TUS #Draghi #politicaeconomica #euro #europa #frankfurt #trump #quantitativeeasing #mutui #variabile
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 01/06/2018

A Piazza Affari previsto un avvio positivo. Spread in calo a 228

Apertura nell'ordine del +1,5%25 dopo il nuovo Governo. Attesa una partenza più cauta negli altri listini europei per via di dazi e di Db. Attenzione ai pmi di zona euro e Usa. Dagli Stati Uniti arriveranno anche i dati sul mercato del lavoro. Euro in leggero calo sul dollaro a 1,1675. Da seguire #Fca che presenta il piano al 2022

Il nuovo govero all'esame di Piazza Affari, che ieri ha scontato soltanto nelle ultime battute degli scambi, chiudendo sulla parità (-0,06%25), i primi...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 01/06/2018<br /><br />A Piazza Affari previsto un avvio positivo. Spread in calo a 228<br /><br />Apertura nell'ordine del +1,5%25 dopo il nuovo Governo. Attesa una partenza più cauta negli altri listini europei per via di dazi e di Db. Attenzione ai pmi di zona euro e Usa. Dagli Stati Uniti arriveranno anche i dati sul mercato del lavoro. Euro in leggero calo sul dollaro a 1,1675. Da seguire #Fca che presenta il piano al 2022<br /><br />Il nuovo govero all'esame di Piazza Affari, che ieri ha scontato soltanto nelle ultime battute degli scambi, chiudendo sulla parità (-0,06%25), i primi dettagli sui nomi del nuovo esecutivo (Giuseppe #Conte premier, Matteo #Salvini e Luigi #DiMaio vicepremier rispettivamente agli Interni e al Lavoro) comunicati ufficialmente in serata. <br /><br />A Giovanni #Tria è andato il ministero dell'Economia e delle Finanza, Paolo Savona quelli degli Affari europei e Enzo Moavero Milanesi gli Esteri. E' questo lo schema che ha permesso a formazione di un governo sostenuto da una maggioranza tra Lega e Movimento Cinque Stelle. Per il #FtseMib si attende una partenza nell'ordine del +1,5%25, perché il mercato apprezza la ritrovata stabilità politica, mentre lo spread, che ieri ha chiuso in forte contrazione a 247 punti, oggi ha aperto ancora in calo a 228 punti. Il rendimento del decennale resta sotto al 3%25 al 2,669%25<br /><br />Previsto un avvio meno brillante, invece, per le altre borse europee, dopo che S&P ha abbassato di una nota il rating della banca tedesca #DeutscheBank , portandolo a BBB+. Ieri la banca tedesca ha perso il 6%25 in borsa per via della scelta della #Fed di assegnare il rating problemativo alle operazioni del gruppo negli Usa.<br /><br />A pesare è anche la decisione degli Usa di imporre dazi sull'acciaio e alluminio anche all'Ue oltre che a Canada e Messico. "L'impatto immediato delle tariffe potrebbe essere basso", spiega Michael Hewson, chief market analyst di CMC Markets, anche se non è da escludere che la mossa degli Usa possa portare a un'escalation della guerra dei dazi. Poco mosse le borse asiatiche. I timori commerciali hanno invece pesato sulla seduta di ieri a Wall Street, con il Dow Jones che è sceso dell'1,02%25, l'S&P 500 dello 0,69%25 e il Nasdaq Composite dello 0,27%25.<br /><br />Intanto l'euro ha aperto in leggero ribasso in #Europa a 1,1675 contro dollaro (dagli 1,1699 della chiusura di ieri), ma nella seduta asiatica aveva anche superato quota 1,17 sul biglietto verde. <br /><br />Ora gli investitori focalizzeranno la loro attenzione sulla pubblicazione, alle 14:30, del report sul mercato del lavoro Usa di maggio, con gli occhi puntati soprattutto sulla dinamica dei salari. L'euro apre stabile sopra 1,16 dollari, malgrado i segnali di tensioni internazionali, dopo che gli Usa hanno fatto sapere che intendono far scattare le tariffe su acciaio e alluminio per Ue, Canada e Messico. <br /><br />Tra gli altri dati macro da seguire gli indici #Pmi #manufatturieri di maggio di Italia (9:45), Francia (9:50), Germania (9:55), #Eurozona (10:00) e Gran Bretagna (10:30). Inoltre l'Italia pubblicherà il Pil del 1° trimestre finale (10:00). Nel promeriggio, come si accennava, gli Usa pubblicheranno le pagne sul settore non agricolo, il tasso disoccupazione e la retribuzione media oraria, po il pmi manifatturiero maggio finale (15:45) e l'Ism manifatturiero di maggio (16:00). <br /><br />A Piazza Affari da seguire #Fca  che presenta a parire dalle 10:00 a Balocco (Vercelli) il piano strategico 2018/2022. Il gruppo, riporta Mf-DJ, sta pensando di creare una divisione di finanziamento in-house negli Usa, secondo quanto reso noto da fonti a conoscenza dei piani. Con questa mossa, la casa automobilistica potrebbe estendere il credito direttamente agli acquirenti americani per la prima volta in 10 anni. I piani per la creazione di una divisione di "captive finance" saranno discussi oggi stesso, come parte della presentazione del piano strategico per i prossimi cinque anni.<br /><br />Attenzione anche a Banco #Bpm . La banca nonostante la delicatissima congiuntura di mercato, ha deciso di compiere un ulteriore passo avanti nel piano di derisking dell'attivo. Ieri l'istituto ha infatti avviato una cartolarizzazione di crediti deteriorati da 5,1 miliardi di euro su cui richiederà la garanzia dello Stato.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

Borse Ue, atteso avvio cauto. Spread a 181

Partenza vista prudente per via delle nuove tensioni tra #Usa e #Cina mentre il differenziale #BtpBund è in leggero calo rispetto alla chiusura di ieri a 190. In Germania fiducia dei consumatori in frazionale diminuzione. A Piazza Affari focus sulle assemblee di Enel e Autogrill che pubblicherà anche i ricavi del quadrimestre

Attesa una partenza sulla parità sui listini azionari europei, con l'Italia che resta sorvegliata speciale dopo l'incarico a formare il nuovo governo italiano assegnato ieri nel tardo pomeriggio dal residente della Repubblica...
Mostra di più

Borse Ue, atteso avvio cauto. Spread a 181<br /><br />Partenza vista prudente per via delle nuove tensioni tra #Usa e #Cina mentre il differenziale #BtpBund è in leggero calo rispetto alla chiusura di ieri a 190. In Germania fiducia dei consumatori in frazionale diminuzione. A Piazza Affari focus sulle assemblee di Enel e Autogrill che pubblicherà anche i ricavi del quadrimestre<br /><br />Attesa una partenza sulla parità sui listini azionari europei, con l'Italia che resta sorvegliata speciale dopo l'incarico a formare il nuovo governo italiano assegnato ieri nel tardo pomeriggio dal residente della Repubblica Sergio #Mattarella a Giuseppe #Conte che, come prassi, ha accettato con riserva. La notizia della convocazione di Conte era arrivata attorno all'ora di pranzo quindi un parte è stata già scontata dai mercati.<br /><br />Il Ftse Mib di Piazza Affari ieri ha chiuso a -1,3%25 e lo spread Btp-Bund a quota 190 punti base, in rialzo rispetto ai 175 punti dell'apertura (ma è arrivato anche fino a 195) e oggi ha aperto a 181 punti con il rendimento del Btp decennale al 2,37%25. C'è attesa ora per capire la squadra dei ministri che Conte presenterà.<br /><br />Gli investitori restano cauti anche in attesa dei dati macroeconomici della giornata, mentre sono tornate a salire le tensioni sia commerciali tra Usa e Cina che quelle geopolitiche in Corea del Nord e in Iran. Contrastate le borse asiatiche, con il #Nikkei in Giappone in calo dell'1,1%25. Infine a Wall Street il Dow Jones è salito dello 0,21%25, l'S&P 500 dello 0,32%25 e il Nasdaq Composite dello 0,64%25. Il #Fomc, il braccio operativo della #Fed, nei verbali dell'ultima riunione di aprile resi noti ieri ha fatto intendere di essere disposti ad accettare un'accelerazione temporanea dell'inflazione al di sopra del target del 2%25 senza necessariamente accelerare il percorso di inasprimento monetario.<br /><br />Il dollaro non ha avuto movimenti di rilievo dopo la pubblicazione delle note del Fomc. L'euro/dollaro tratta appena sopra 1,17 a 1,1705, rispetto agli 1,1708 della chiusura di ieri sui mercati europei. Mentre il rendimento del #Treasury Usa decennale ha chiuso al 3,021%25 e quello del biennale al 2,569%25. <br /><br />Sul fronte macro in #Germania il #Pil del primo trimestre definitivo è stato confermato allo 0,3%25, in linea rispetto al dato preliminare, mentre l'indice di fiducia dei consumatori #Gfk di giugno si è attestato a 10,7 punti in leggero calo dai 10,8 di maggio e rispetto allo stesso valore stimato dal consenso.<br /><br />In agenda anche l'indice di fiducia delle imprese manifatturiere di maggio in #Francia (8:45) e le vendite al dettaglio di aprile in Gran #Bretagna (10:30). Poi l'attenzione si sposterà negli Usa che renderanno noti i dati sulle richieste settimanali dei sussidi di disoccupazione (14:30), sulle vendite di case esistenti in aprile (16:00).<br /><br />E' in calendario un incontro tra Angela #Merkel e Xi Jinping in Cina ed è prevista la riunione dell'Eurogruppo a #Bruxelles e a Madrid si tiene la riunione del Consiglio di Vigilanza della Bce. Alle 13:30 è attesa la pubblicazione dei verbali della riunione della #Bce di aprile. <br /><br />A Piazza Affari da seguire #Enel  e #Autogrill , #Bastogi  ed #Eems  che oggi tengono l'assemblea dei soci sul bilancio 2017. Autogrill  comunicherà anche l'andamento dei ricavi consolidati al 30 aprile 2018. Attenzione anche a Mediaset che, come scrive MF Milano Finanza, ha già raggiunto il break even per la coppa del mondo di Russia 2018.
Andrea Aurnia ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo Mister Banca

L’eterno dilemma: meglio tasso fisso o variabile?
Le recenti dichiarazioni di Draghi confermano che la fase di “calma” dei tassi d’interesse è destinata a durare ancora per un po’. Ma tra tasso fisso e variabile persistono comunque delle differenze. Se la rata di un mutuo a tasso variabile risente dell’andamento dell’Euribor, quando si parla di tasso fisso l’indicatore di riferimento è l’Eurirs: prevederne la sua evoluzione può essere molto utile per valutare il momento migliore per acquistare casa o surrogare il proprio mutuo in essere
www.mrbanca.com/le-previsioni-sulleurirs-per-i-mut…
Seguiteci sul...
Mostra di più

L’eterno dilemma: meglio tasso fisso o variabile?<br />Le recenti dichiarazioni di Draghi confermano che la fase di “calma” dei tassi d’interesse è destinata a durare ancora per un po’. Ma tra tasso fisso e variabile persistono comunque delle differenze. Se la rata di un mutuo a tasso variabile risente dell’andamento dell’Euribor, quando si parla di tasso fisso l’indicatore di riferimento è l’Eurirs: prevederne la sua evoluzione può essere molto utile per valutare il momento migliore per acquistare casa o surrogare il proprio mutuo in essere<br />http://www.mrbanca.com/le-previsioni-sulleurirs-per-i-mutui-a-tasso-fisso/<br />Seguiteci sul nostro canale Telegram : https://t.me/joinchat/FoVzKxBz4iqyaI3wV33xig<br />#mrbanca #mistebanca #BCE #tassi #FED #TUS #Draghi #politicaeconomica #euro #europa #frankfurt #trump #quantitativeeasing #mutui #variabile
Andrea Aurnia ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo Mister Banca

L’Italia passa dallo stare sotto la lente di ingrandimento per la situazione critica del paese ad essere diventata un’opportunità per gli investitori nazionali ed internazionali. Dimostrazione è il fatto che l’Italia in questo periodo è passata ad essere nei primi posti al mondo per quanto riguarda le preferenze dei grandi investitori.
www.mrbanca.com/gli-investitori-puntano-sullitalia…
Seguiteci sul nostro canale Telegram : t.me/joinchat/FoVzKxBz4iqyaI3wV33xig
#mrbanca #mistebanca #BCE #tassi #FED #TUS #Draghi #politicaeconomica #euro #europa #Italia #governo #quantitativeeasing #mutui
Mostra di più

L’Italia passa dallo stare sotto la lente di ingrandimento per la situazione critica del paese ad essere diventata un’opportunità per gli investitori nazionali ed internazionali. Dimostrazione è il fatto che l’Italia in questo periodo è passata ad essere nei primi posti al mondo per quanto riguarda le preferenze dei grandi investitori. <br />http://www.mrbanca.com/gli-investitori-puntano-sullitalia-ancora-senza-governo/<br />Seguiteci sul nostro canale Telegram : https://t.me/joinchat/FoVzKxBz4iqyaI3wV33xig<br />#mrbanca #mistebanca #BCE #tassi #FED #TUS #Draghi #politicaeconomica #euro #europa #Italia #governo #quantitativeeasing #mutui #variabile #borsa #investitori #trend #sp500 #incertezza #politica #m5s #lega #forzaitalia #repubblica
Andrea Aurnia ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo Mister Banca

E’ arrivata in questi giorni l’ennesima conferma di Draghi: i tassi resteranno invariati ancora per molto. Cosa c’è dietro questa decisione della BCE, peraltro attesa da molti? Come si lega alle ultime vicende del panorama economico e finanziario globale? Quali possono essere gli impatti sui mercati e sulle famiglie italiane?
www.mrbanca.com/ennesima-conferma-di-draghi-i-tass…
Seguiteci sul nostro canale Telegram : t.me/joinchat/FoVzKxBz4iqyaI3wV33xig
#mrbanca #mistebanca #BCE #tassi #FED #TUS #Draghi #politicaeconomica #euro #europa #frankfurt #trump #quantitativeeasing #mutui #variabile

E’ arrivata in questi giorni l’ennesima conferma di Draghi: i tassi resteranno invariati ancora per molto. Cosa c’è dietro questa decisione della BCE, peraltro attesa da molti? Come si lega alle ultime vicende del panorama economico e finanziario globale? Quali possono essere gli impatti sui mercati e sulle famiglie italiane?<br />http://www.mrbanca.com/ennesima-conferma-di-draghi-i-tassi-restano-ai-minimi/<br />Seguiteci sul nostro canale Telegram : https://t.me/joinchat/FoVzKxBz4iqyaI3wV33xig<br />#mrbanca #mistebanca #BCE #tassi #FED #TUS #Draghi #politicaeconomica #euro #europa #frankfurt #trump #quantitativeeasing #mutui #variabile
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 19/04/2018

Borse Ue, in Vista un Avvio poco Sopra la Parità

I timori legati alla Siria e alle tensioni Usa-Cina si sono ridotti e l'attenzione degli investitori si concentra sulle trimestrali Usa. #Petrolio ancora su. Attesa per il secondo giro di consultazioni di #Casellati. Spread in calo a 118 punti. A Piazza Affari da seguire #Generali, #Luxottica, #Enel, #Tim e Fiera Milano

E' prevista un'apertura in lieve rialzo sui listini azionari europei grazie alle buone trimestrali Usa e al rialzo dei prezzi del petrolio che stanno sostenendo il sentiment. I...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 19/04/2018<br /><br />Borse Ue, in Vista un Avvio poco Sopra la Parità<br /><br />I timori legati alla Siria e alle tensioni Usa-Cina si sono ridotti e l'attenzione degli investitori si concentra sulle trimestrali Usa. #Petrolio ancora su. Attesa per il secondo giro di consultazioni di #Casellati. Spread in calo a 118 punti. A Piazza Affari da seguire #Generali, #Luxottica, #Enel, #Tim e Fiera Milano<br /><br />E' prevista un'apertura in lieve rialzo sui listini azionari europei grazie alle buone trimestrali Usa e al rialzo dei prezzi del petrolio che stanno sostenendo il sentiment. I timori legati alla situazione geopolitica in Siria e alle tensioni commerciali tra Usa e Cina si sono ridotti e l'attenzione degli investitori è tornata a focalizzarsi sui conti societari del primo trimestre delle società Usa.<br /><br />L'S&P 500 ieri è salito per la terza seduta consecutiva seppur frazionalmente (+0,08%25), mentre il Dow Jones è sceso dello 0,16%25 e il Nasdaq Composite ha guadagnato lo 0,19%25. La borsa di #Tokyo ha perso slancio nella seconda parte della seduta ma è riuscita comunque a archiviare la giornata in rialzo, per la quinta volta consecutiva. Il #Nikkei ha terminato le contrattazioni con un incremento dello 0,15%25 <br /><br />Sul fronte dei dati macro non si attendono indicatori rilevanti dall'Ue a eccezione delle vendite al dettaglio di marzo della Gran Bretagna (10:30). Dagli #Usa si segnalano alle 14:30 le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione e alle 16:00 il superindice relativo al mese di marzo.<br /><br />E' prevista un'apertura in lieve rialzo sui listini azionari europei grazie alle buone trimestrali Usa e al rialzo dei prezzi del petrolio che stanno sostenendo il sentiment. I timori legati alla situazione geopolitica in Siria e alle tensioni commerciali tra Usa e Cina si sono ridotti e l'attenzione degli investitori è tornata a focalizzarsi sui conti societari del primo trimestre delle società Usa.<br /><br />L'S&P 500 ieri è salito per la terza seduta consecutiva seppur frazionalmente (+0,08%25), mentre il Dow Jones è sceso dello 0,16%25 e il Nasdaq Composite ha guadagnato lo 0,19%25. La borsa di Tokyo ha perso slancio nella seconda parte della seduta ma è riuscita comunque a archiviare la giornata in rialzo, per la quinta volta consecutiva. Il Nikkei ha terminato le contrattazioni con un incremento dello 0,15%25 <br /><br />Sul fronte dei dati macro non si attendono indicatori rilevanti dall'Ue a eccezione delle vendite al dettaglio di marzo della Gran #Bretagna (10:30). Dagli Usa si segnalano alle 14:30 le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione e alle 16:00 il superindice relativo al mese di marzo.<br /><br />Intanto l'euro ha aperto stabile dopo il Beige Book della #Fed, secondo il quale l'economia Usa ha continuato a crescere a un ritmo modesto a marzo, ma il settore industriale e gli agricoltori sono preoccupati per la guerra commerciale avviata dall'amministrazione #Trump con l'imposizione dei dazi alla Cina. La moneta europea passa di mano a 1,2380 dollari, poco mossa rispetto agli 1,2388 della chiusura di ieri sera sui mercati europei. <br /><br />Nel frattempo non si arresta la corsa del prezzo del petrolio dopo l'arretramento delle scorte settimanali Usa. Il Wti avanza dello 0,38%25 a 68,74 dollari dopo aver toccato 68,95 dollari, a un passo da quota 69 dollari. Il Brent guadagna lo 0,49%25 a 73,84 dollari.<br /><br />In Italia ieri nel primo giro di consultazioni della presidente del Senato, Maria Elisabetta #Casellati, che ha ricevuto dal presidente della Repubblica Sergio #Mattarella un mandato esplorativo di due giorni per formare la maggioranza che sostenga il governo, si è registrato un nulla di fatto. In ogni caso lo spread si attesta a 118 punti, in contrazione rispetto a ieri mattina quando viaggiava a quota 123. <br /><br />A Piazza Affari prosegue la stagione delle assemblee per l'approvazione dei bilanci 2017. A riunire oggi gli azionisti sono, tra i big, Generali  che ieri ha annunciato l'ennesima cessione di attività estere (Belgio). In agenda anche le assemblee di Italgas , Luxottica  e Tod's . Da seguire anche Fiera Milano  che, come scrive MF-Milano Finanza, sta studiando un finanziamento Bei da 40 milioni per lo sviluppo delle aree espositive.<br /><br />Attenzione anche a Enel  in scia alle indiscrezioni sul possibile rilancio di Iberdrola sulla brasiliana Eletropaulo, su cui l'azienda italiana ha lanciato un'opa. Focus infine sempre su Telecom Italia  in vista dell'assemblea del 24 aprile.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 29/03/2018

Apertura Incerta a Piazza Affari

La volatilità sui mercati resta elevata e per le borse europee è attesa un'apertura contrastata dopo la chiusura negativa di #WallStreet. In Piazza Affari occhi puntati sui bancari, che risentono del movimento in leggero ribasso dei tassi, ma anche su Telecom e i petroliferi
di Roberta #Castellarin

E' prevista un'apertura contrastata sui listini azionari europei, mentre le Borse asiatiche sono rimbalzate dopo i recenti cali. Il future sul #Dax è in rialzo di 27 punti e quello sul #Ftse100 in calo di 7 punti. Intanto...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 29/03/2018<br /><br />Apertura Incerta a Piazza Affari<br /><br />La volatilità sui mercati resta elevata e per le borse europee è attesa un'apertura contrastata dopo la chiusura negativa di #WallStreet. In Piazza Affari occhi puntati sui bancari, che risentono del movimento in leggero ribasso dei tassi, ma anche su Telecom e i petroliferi<br />di Roberta #Castellarin<br /><br />E' prevista un'apertura contrastata sui listini azionari europei, mentre le Borse asiatiche sono rimbalzate dopo i recenti cali. Il future sul #Dax è in rialzo di 27 punti e quello sul #Ftse100 in calo di 7 punti. Intanto ieri a Wall Street la chiusura è stata poco sotto la parità per Dow Jones (-0,04%25) e S&P 500 (-0,29%25), mentre i tecnologici hanno patito ancora vendite e il Nasdaq Composite ha perso lo 0,85%25.<br /><br />Stanno invece rientrando i timori riguardo a una possibile guerra commerciale. Il Ministero del Commercio della #Cina si è detto aperto al dialogo con gli Stati Uniti per cercare di risolvere le tensioni commerciali bilaterali. Sul fronte dei dati macro europei, si segnalano in mattinata il tasso di disoccupazione a marzo in #Germania, il dato finale del pil del quarto trimestre 2017 in Gran #Bretagna, nel primo pomeriggio l'inflazione preliminare in Germania a marzo. Quanto agli Usa verranno resi noti le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione e le spese personali per consumi, il deflattore e i redditi personali a febbraio, dati monitorati da vicino dalla #Fed per capire il trend dell'inflazione.<br /><br />A Piazza Affari sempre da monitorare i bancari, che risentono del movimento in leggero ribasso dei tassi. Attenzione in particolare Banca #Carige  di cui si riunisce l'assemblea, e #Telecom Italia . Occhi puntati anche su alcune medie capitalizzazioni come #Fincantieri  che ieri ha registrato un ribasso del 14,5%25. Occhio anche ai petroliferi con i prezzi del petrolio trattano in territorio positivo, con rialzi dello 0,4%25 circa.<br /><br />Intanto dal punto di vista delle valute il dollaro ha perso terreno durante la seduta asiatica. Il #Wsj Dollar Index, che confronta il biglietto verde con altre sedici valute, scende dello 0,1%25 circa a 83,87. Ieri invece la moneta statunitense ha guadagnato terreno in scia alla revisione al rialzo della crescita del pil americano nell'ultimo trimestre. Il biglietto verde ha guadagnato l'1,4%25 nei confronti dello yen, il risultato giornaliero migliore da oltre 6 mesi, e ha toccato i livelli massimi da due settimane a 106,928. Gli analisti di Morgan Stanley si sono detti molto positivi sul cambio usd/yen, affermando che "il 2018 sara' l'anno della forza della valuta giapponese". Il Bitcoin tratta nettamente sotto quota 8.000 dollari, a 7.634,4 dollari, con cali superiori al 2%25 dopo il ribasso dell'1,1%25 fatto registrare ieri. <br /><br />Mentre con l'azionario caratterizzato da forte volatilità i #Tbond rivestono il ruolo di porto sicuro e i rendimenti dei Treasury trattano in lieve calo al 2,775%25, rispetto alla chiusura di ieri al 2,785%25. Dopo i selloff sull'azionario degli ultimi giorni, gli investitori sono tornati ad acquistare bond come bene rifugio, determinando un calo del costo di finanziamento statunitense, sui minimi dal 6 febbraio scorso.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

Borse Ue, Previsto Avvio Contrastato.

I listini azionari europei dovrebbero registrare un avvio positivo tranne Londra. Euro-dollaro a 1,2376. A Piazza Affari focus su #Generali e #Fca. Continua la tornata di cda su conti 2017. Ok della #Consob all'opa di #Richemont su #YNap

E' prevista un'apertura contrastata sui listini azionari europei, che dovrebbero registrare un avvio positivo tranne Londra in base ai future sui principali indici e sull' #Eurostoxx. Le borse asiatiche invece, dopo un avvio di seduta in negativo, hanno recuperato terreno con gli investitori che hanno visto qualche...
Mostra di più

Borse Ue, Previsto Avvio Contrastato.<br /><br />I listini azionari europei dovrebbero registrare un avvio positivo tranne Londra. Euro-dollaro a 1,2376. A Piazza Affari focus su #Generali e #Fca. Continua la tornata di cda su conti 2017. Ok della #Consob all'opa di #Richemont su #YNap<br /><br />E' prevista un'apertura contrastata sui listini azionari europei, che dovrebbero registrare un avvio positivo tranne Londra in base ai future sui principali indici e sull' #Eurostoxx. Le borse asiatiche invece, dopo un avvio di seduta in negativo, hanno recuperato terreno con gli investitori che hanno visto qualche segnale di ipervenduto. Il #Nikkei ha terminato le contrattazioni con un rialzo dello 0,1%25 a 21.803,95 punti. Ieri invece Wall Street ha chiuso in calo a causa dei timori degli operatori sulle politiche commerciali del presidente Usa, Donald #Trump. Il Dow Jones ha perso l'1%25, l'S&P 500 lo 0,57%25 e il #Nasdaq Composite lo 0,19%25.<br /><br />Sul fronte valutario il cambio euro-dollaro è poco mosso: il prossimo driver per la moneta statunitense sarà la riunione del Fomc della prossima settimana, in cui il braccio operativo della Federal Reserve dovrebbe alzare i tassi di interesse e potrebbe alzare le stime macroeconomiche. Tra gli addetti ai lavori inizia a farsi strada l'idea che "la #Fed possa diventare un po' più falco", sottolinea Erik #Nelson, strategist di Wells Fargo Securities. Entrando nel dettaglio dei cross, l'euro/dollaro tratta sotto 1,24 a 1,2376, rispetto alla chiusura di ieri sui mercati europei a 1,2369.<br /><br />Seduta scarna di indicatori in #Europa sul fronte macro, mentre negli Usa focus (ore 13:30) sulle richieste settimanali sussidi disoccupazione, sull'indice Empire Manufacturing marzo, sull'indice Fed Filadelfia marzo, sui prezzi all'import di febbraio, a seguire sarà la volta dell'indice Nahb marzo (ore 15:00). Alle 11:00 è attesa la decisione sui tassi della Banca centrale norvegese.<br /><br />A Piazza Affari da seguire #Generali , che ha comunicato prima dell'apertura delle contrattazioni i dati di bilancio 2017 chiuso con un utile netto a quota 2,11 miliardi, +1,4%25, e ha deliberato un dividendo unitario di 0,85 euro, +6%25 sul 2016.<br /><br />Tra le altre aziende che riuniscono i rispettivi consigli sui conti 2017 da segnalare #Eni  (che pubblicherà i dati domani), #Credem , #Recordati , Interpump , Maire #Tecnimont , #Rcs , Aeroporto di Bologna , #Ascopiave  e Salini #Impregilo .<br /><br />Risultanto intanto in calo le immatricolazioni #Fca  in Europa. A febbraio le nuove auto vendute sono state 83.065 in diminuzione del 4,3%25. La quota scende dall'8 al 7,4%25. Nei primi due mesi le immatricolazioni sono state 166.822 (-1,6%25) e la quota è passata dal 7,5%25 al 7%25.<br /><br />Infine la Consob ha approvato il prospetto dell'opa del colosso svizzero del lusso Richemont Ynap, Yoox Net-a-Porter. Il periodo di adesione all'offerta sarà dal 19 marzo al 9 maggio.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 02/03/2018

Borse Ue, Partenza Vista in Rosso sulla Scia dei Nuovi Dazi Usa

Si profila un avvio sotto la parità dopo i ribassi di Tokyo e Wall Street, penalizzate dalle misure protezionistiche annunciate dal presidente #Trump. Focus sull'indice di fiducia dei consumatori americani. A Piazza Affari da seguire #Fca e #Luxottica. Cda sui conti di #Atlantia e Inwit. Ultimo giorno di quotazione dei diritti dell'aumento del Creval

Si profila un avvio sotto la parità per le borse Ue dopo il forte ribasso della borsa di #Tokyo ( #Nikkei -2,5%25), penalizzata...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 02/03/2018<br /><br />Borse Ue, Partenza Vista in Rosso sulla Scia dei Nuovi Dazi Usa<br /><br />Si profila un avvio sotto la parità dopo i ribassi di Tokyo e Wall Street, penalizzate dalle misure protezionistiche annunciate dal presidente #Trump. Focus sull'indice di fiducia dei consumatori americani. A Piazza Affari da seguire #Fca e #Luxottica. Cda sui conti di #Atlantia e Inwit. Ultimo giorno di quotazione dei diritti dell'aumento del Creval<br /><br />Si profila un avvio sotto la parità per le borse Ue dopo il forte ribasso della borsa di #Tokyo ( #Nikkei -2,5%25), penalizzata dall'annuncio del presidente americano, Donald Trump, il quale ha dichiarato che arriveranno nuovi dazi del 25%25 sull'acciaio e del 10%25 sull'alluminio la prossima settimana. La stretta protezionistica ha messo sotto pressione ieri anche Wall Street, che ha chiuso in rosso (Dow Jones -1,68%25, Nasdaq -1,27%25, S&P 500 -1,33%25) nonostante il numero uno della #Fed, Jerome #Powell, abbia frenato sulle aspettative di inflazione. Prudenza poi sui mercati in vista delle elezioni italiane di domenica.<br /><br />Sul fronte dei cambi l'euro/dollaro è tornato sopra 1,22 e alle ore 8:00 tratta a 1,2266 dagli 1,2171 della chiusura di ieri sui mercati europei. Nel reddito fisso, secondo indiscrezioni di stampa, a causa della volatilità del mercato, della debolezza dell'inflazione e del rafforzamento dell'euro, la #Bce non annuncerà cambiamenti nella politica monetaria nella riunione della prossima settimana. Nel frattempo negli Usa il rendimento del Treasury decennale ha chiuso in ribasso al 2,802%25 dal 2,87%25 di mercoledì, in scia non solo ai timori per i nuovi dazi Usa ma anche per le dichiarazioni più morbide di Powell.<br /><br />Tra i dati macro da seguire oggi i prezzi alla produzione di gennaio nella zona euro (11:00) e l'indice di fiducia dei consumatori Michigan di febbraio finale negli Usa (16:00).<br /><br />Intanto in Germania le vendite al dettaglio di gennaio sono risultate in calo dello -0,7%25 mese su mese, meno delle attese (-2,2%25 e del dato di dicembre -1,9%25), mettendo a segno un rialzo anno su anno del 2,3%25.<br /><br />A Piazza Affari si segnala che oggi è l'ultimo giorno di quotazione dei diritti relativi all’aumento di capitale del Creval . L'operazione terminerà l’8 marzo. Si riuniscono oggi, inoltre, i cda per i conti 2017 di Atlantia  e Inwit  (previsto anche l'esame del piano industriale 2018-2020).<br /><br />A Milano da seguire anche Fca  dopo le immatricolazioni auto in Italia a febbraio, rese note ieri a mercato chiuso, che si sono chiuse con una quota di mercato in forte calo per il gruppo (dal 29,18%25 al 26,4%25). Secondo la stampa, inoltre, per la controllata Magneti Marelli ci sarebbe l'interesse di alcuni fondi stranieri e della Cdp.<br /><br />Attenzione ancora a Luxottica , dopo il balzo del 5,15%25 di ieri in scia all'ok di Ue e Usa alla fusione con Essilor
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 26/02/2018

Borse Ue, atteso avvio di settimana in rialzo!

Nonostante l'avvicinarsi delle elezioni politiche italiane il sentiment sui mercati azionari resta tranquillo. L'euro risale sopra quota 1,23 contro il dollaro. Asta #Bot a sei mesi per 6 mld. A Piazza Affari in agenda i cda sui conti 2017 di #Luxottica, #Pirelli e #Moncler. Focus anche su #Fca e Telecom

E' prevista un'apertura in rialzo sui listini azionari europei. Nonostante l'approssimarsi delle elezioni politiche in Italia il sentiment nelle borse Ue resta tranquillo. Bene anche le Borse...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 26/02/2018<br /><br />Borse Ue, atteso avvio di settimana in rialzo!<br /><br />Nonostante l'avvicinarsi delle elezioni politiche italiane il sentiment sui mercati azionari resta tranquillo. L'euro risale sopra quota 1,23 contro il dollaro. Asta #Bot a sei mesi per 6 mld. A Piazza Affari in agenda i cda sui conti 2017 di #Luxottica, #Pirelli e #Moncler. Focus anche su #Fca e Telecom<br /><br />E' prevista un'apertura in rialzo sui listini azionari europei. Nonostante l'approssimarsi delle elezioni politiche in Italia il sentiment nelle borse Ue resta tranquillo. Bene anche le Borse asiatiche, con il #Nikkei che ha archiviato la seduta con un incremento dell'1,2%25 a 22.153,63 punti. Ottima chiusura infine a #WallStreet venerdì: il Dow Jones è salito dell'1,39%25, l'S&P 500 dell'1,6%25 e il Nasdaq Composite dell'1,77%25, grazie anche al rallentamento della corsa dei rendimenti dei Treasury che ha ridotto la pressione sull'azionario.<br /><br />Seduta scarica di dati macro in Europa, mentre negli Usa saranno pubblicati l'indice #Cfnai di gennaio e le vendite di nuove case di gennaio. E' attesa un'asta di Bot a sei mesi in Italia per un importo di 6 miliardi di euro.<br /><br />Per quanto riguarda invece il dollaro, l'attenzione degli investitori è focalizzata sulla pubblicazione, venerdì, del deflatore core, la misura preferita dalla Federal Reserve per valutare l'andamento dei prezzi negli Usa. Secondo gli economisti contattati dal Wall Street Journal il dato dovrebbe essere salito dello 0,3%25 a livello mensile a gennaio e dell'1,5%25 su base annuale. La lettura è sotto l'obiettivo del 2%25 della #Fed dal maggio del 2012.<br /><br />Entrando nel dettaglio dei cambi, l'euro/dollaro è tornato sopra 1,23 a 1,2328 dagli 1,2292 della chiusura di venerdì. Il dollaro si indebolisce anche nei confronti dello #yen (il cross biglietto verde/yen è sotto 107 a 106,521). Ora gli investitori restano in attesa dell'audizione di domani di fronte al Congresso Usa del neo presidente della Federal Reserve, Jerome #Powell.<br /><br />A Piazza Affari in agenda i cda sui conti 2017 di Luxottica  (con conference call a commento alle ore 18:00), Moncler , Pirelli  (conference alle 15:00) e Cerved  (conference call alle 18:30).<br /><br />A Milano occhi puntati anche su #Fca  in scia alle indiscrezioni di stampa secondo le quali l'azienda eliminerà i motori diesel entro il 2022 e su Telecom dopo che il cda ha esaminato e valutato positivamente, a maggioranza, la proposta di acquisto di Persidera ricevuta da #F2i e #RaiWay , considerando che la partecipazione non rappresenta un asset strategico. Il consiglio ha dunque dato mandato all'ad Amos #Genish per finalizzare l'operazione, fermo restando che ogni ulteriore eventuale offerta vincolante sarà presa in considerazione.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 22/02/2018

Borse Ue, atteso avvio in rosso dopo la #Fed. Focus sull'Ifo tedesco

L'euro torna sotto quota 1,23 dopo i verbali della banca centrale #Usa pubblicati ieri sera, che hanno rafforzato l'aspettativa di ulteriori aumenti dei tassi a marzo. Da seguire il resoconto dell'ultimo meeting della #Bce e il superindice di febbraio negli States. A Piazza Affari conti di #Tenaris, #Igd e Coima Res. Attenzione anche a #Salini e #A2A

Si profila un avvio di seduta in territorio negativo per le borse Ue. Intanto #Tokyo ha chiuso in ribasso dell'1,07%25 sulla scia del...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 22/02/2018<br /><br />Borse Ue, atteso avvio in rosso dopo la #Fed. Focus sull'Ifo tedesco<br /><br />L'euro torna sotto quota 1,23 dopo i verbali della banca centrale #Usa pubblicati ieri sera, che hanno rafforzato l'aspettativa di ulteriori aumenti dei tassi a marzo. Da seguire il resoconto dell'ultimo meeting della #Bce e il superindice di febbraio negli States. A Piazza Affari conti di #Tenaris, #Igd e Coima Res. Attenzione anche a #Salini e #A2A<br /><br />Si profila un avvio di seduta in territorio negativo per le borse Ue. Intanto #Tokyo ha chiuso in ribasso dell'1,07%25 sulla scia del rafforzamento dello yen. In rosso anche #WallStreet: il Dow Jones ha perso lo 0,67%25, l'S&P 500 lo 0,55%25 e il Nasdaq Composite lo 0,22%25 dopo la pubblicazione, ieri sera, dei verbali dell'ultima riunione del #Fomc, il braccio operativo della #Fed.<br /><br />Il resoconto rivela che la banca centrale Usa, presieduta dal nuovo numero uno Jerome #Powell, ritiene che la crescita dell'economia Usa stia guadagnando slancio. Gli investitori temono che il tono della nota, piuttosto falco, implichi un aumento del numero dei rialzi dei tassi di interesse da parte della #Fed quest'anno dai tre previsti finora. Di riflesso c'è stata un'impennata dei rendimenti delle obbligazioni: il #Treasury Usa decennale ha toccato nuovi massimi da quattro anni al 2,943%25.<br /><br />Le dichiarazioni della Fed hanno fatto perdere terreno anche all'euro, che stamani in Europa ha aperto in ribasso sotto quota 1,23 dollari. La moneta europea passa di mano a 1,2272 dollari dagli 1,2312 della chiusura di ieri sui mercati europei.<br /><br />Sul fronte macro, l'agenda è ricca. A partire dalla #Bce, che alle 13:30 pubblicherà i verbali della riunione del 24-25 gennaio. Tra i dati da tenere d'occhio ci sono l'indice di fiducia delle imprese di febbraio in Francia (8.45), l'indice #Ifo tedesco di febbraio (10:00), gli ordini all'industria di di dicembre in Italia (10:00), la seconda stima del #Pil del quarto trimestre della Gran Bretagna (10:30) e l'inflazione di gennaio finale in Italia (11:00). Poi il testimone passerà agli Usa, che renderanno noti le richieste settimanali dei sussidi di disoccupazione negli Usa (14:30) e il superindice di gennaio (16:00).<br /><br />Si segnala anche che, #Moody's ha alzato il rating della #Grecia da Caa2 a B3, mantenendo un outlook positivo, evidenziando i miglioramenti a livello fiscale e istituzionale effettuati dal Paese ellenico nell'ambito del piano di salvataggio.<br /><br />A Piazza Affari focus sui bilanci 2017 di Igd , #Tenaris e #Coima Res , che terranno le rispettive conference call a commento dei risultati dello scorso esercizio. In particolare Coima Res  nel 2017 ha registrato un utile netto in salita a 28,9 mln (12,1 mln nel 2016). In calendario oggi il cda per l'approvazione dei conti di Banca #Farmafactoring .<br /><br />Attenzione inoltre a Mondadori  che, come scrive MF-Milano Finanza, sta accelerando i tempi per realizzare in Francia il progetto del polo a tre con Lagardère e Marie Claire. Da seguire anche Intesa Sanpaolo  la quale, come spiegato da MF-Milano Finanza, sta definendo l'alleanza con Lindorff Intrum Justitia per la gestione dei crediti deteriorati.<br /><br />A Milano occhi puntati infine su #A2A , su cui Kepler #Cheuvreux ha alzato il rating a buy e su Salini #Impregilo  in scia alla nuova commessa in Arabia Saudita. La società infatti si è aggiudicata un contratto a #Riyadh del valore complessivo di circa 1,3 miliardi di dollari con la Saudi Arabia National Guard.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 21/02/2018

Borse Ue, atteso avvio in calo. Focus su indici #Pmi e #Fed

Mentre i mercati cinesi sono rimasti chiusi anche oggi per festività e #Tokyo ha chiuso in positivo in una seduta volatile, si attende un'apertura in rosso per i mercati azionari europei. Da seguire i verbali dell'ultimo #Fomc della Federal Reserve. A Piazza Affari attenzione a #Creval, #Terna, #Tenaris, Banca #Farmafactoring e Coima Res

Mentre i mercati cinesi sono rimasti chiusi anche oggi per le festività legate al nuovo anno lunare e #Tokyo ha chiuso in positivo dopo una seduta...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 21/02/2018<br /><br />Borse Ue, atteso avvio in calo. Focus su indici #Pmi e #Fed<br /><br />Mentre i mercati cinesi sono rimasti chiusi anche oggi per festività e #Tokyo ha chiuso in positivo in una seduta volatile, si attende un'apertura in rosso per i mercati azionari europei. Da seguire i verbali dell'ultimo #Fomc della Federal Reserve. A Piazza Affari attenzione a #Creval, #Terna, #Tenaris, Banca #Farmafactoring e Coima Res<br /><br />Mentre i mercati cinesi sono rimasti chiusi anche oggi per le festività legate al nuovo anno lunare e #Tokyo ha chiuso in positivo dopo una seduta volatile ( #Nikkei +0,2%25), si attende un'apertura sotto la parità per le borse Ue (mercati deboli a Wall Street ieri: il Dow Jones è sceso dell'1,01%25 e l'S&P 500 dello 0,58%25, il #Nasdaq Composite ha invece resistito con un ribasso frazionale dello 0,07%25).<br /><br />Quella di oggi si profila intanto una giornata densa di dati macro. Il focus è sugli indici Pmi di febbraio preliminari di #Francia (9:00), #Germania (9:30), della zona euro (ore 10:00) e degli #Usa (15:45). Mentre in #Giappone il pmi è sceso a 54 punti a febbraio dal precedente 54,8 di gennaio.<br /><br />In #GranBretagna è atteso alle ore 10:30 il tasso disoccupazione di dicembre. Dagli Usa nel pomeriggio arriveranno l'indice settimanale Redbook (14:55) e il dato sulle vendite di unità abitative esistenti di gennaio.<br /><br />In Gran Bretagna è atteso alle ore 10:30 il tasso disoccupazione di dicembre. Dagli Usa nel pomeriggio arriveranno l'indice settimanale Redbook (14:55) e il dato sulle vendite di unità abitative esistenti di gennaio.<br /><br />L'attenzione è anche puntata sui verbali dell'ultimo #Fomc, il braccio operativo della #Fed, che saranno pubblicati stasera alle ore 20:00 (italiane).<br /><br />Sul fronte dei cambi, il cambio euro/dollaro tratta poco sopra 1,23 a 1,2329, in leggero ribasso rispetto agli 1,2340 di ieri.<br /><br />A Piazza Affari da seguire sempre il Creval  che è nel mezzo dell'aumento di capitale da 700 milioni. Attenzione anche a Terna  che ha comunicato ieri di aver chiuso il 2017 con ricavi concolidati di 2,25 miliardi, in aumento del 7,1%25 sul 2016, mentre l'indebitamento finanziario netto si è ridotto a circa 7,8 miliardi, 200 milioni in meno sul 2016. Mentre Mediobanca  ha chiuso con successo il bookbuilding sul 10,1%25 di Banca Farmafactoring .<br /><br />Focus infine su Tenaris  e Coima Res  che tengono oggi i relativi cda sui bilanci 2017.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 01/02/2018

Borse Ue, atteso un tentativo di rimbalzo

Dopo la cautela di ieri in vista della #Fed, si profila un'apertura sopra la parità. L'euro torna sotto 1,24 contro dollaro. Focus sui pmi della zona euro e degli Usa. A Piazza Affari da seguire Ferrari, per i conti 2017, #Fca, in previsione delle immatricolazioni auto di gennaio e le banche dopo le nuove disposizioni dell' #Eba

Atteso un tentativo di rimbalzo per le borse #Ue in apertura sulla scia della borsa di #Tokyo, che ha interrotto la striscia negativa di sei chiusure consecutive in ribasso grazie...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 01/02/2018<br /><br />Borse Ue, atteso un tentativo di rimbalzo<br /><br />Dopo la cautela di ieri in vista della #Fed, si profila un'apertura sopra la parità. L'euro torna sotto 1,24 contro dollaro. Focus sui pmi della zona euro e degli Usa. A Piazza Affari da seguire Ferrari, per i conti 2017, #Fca, in previsione delle immatricolazioni auto di gennaio e le banche dopo le nuove disposizioni dell' #Eba<br /><br />Atteso un tentativo di rimbalzo per le borse #Ue in apertura sulla scia della borsa di #Tokyo, che ha interrotto la striscia negativa di sei chiusure consecutive in ribasso grazie anche al deprezzamento dello yen nei confronti del dollaro, e Wall Street, che ieri è tornata a salire.<br /><br />In Giappone il Nikkei ha terminato le contrattazioni con un rimbalzo dell'1,7%25 a quota 23.486,11 punti, e negli Usa il Dow Jones ha guadagnato lo 0,28%25, l'S&P 500 lo 0,05%25 e il Nasdaq Composite lo 0,12%25 dopo l'ultima riunione del Fomc con Janet Yellen alla presidenza della Federal Reserve, prima che l'incarico passi nelle mani di Jerome Powell a partire dal 3 febbraio.<br /><br />L'autorità monetaria di #Washington ha mantenuto invariati i tassi, ma il numero uno dell'istituto ha detto di continuare ad aspettarsi aumenti graduali del costo del denaro, nonché una ripresa sul fronte dell'inflazione. Per questo motivo l'euro ha aperto in calo in Europa sotto 1,24 dollari dopo il cambio di tono della #Fed sull'inflazione che favorisce il rafforzamento della moneta Usa. La moneta europea passa di mano a 1,2389 dollari dai 1,2457 dollari dei ieri sera. Il biglietto verde, nel primo mese dell'anno, si è deprezzato del 3,3%25 contro l'euro.<br /><br />Sul fronte macro da seguire gli indici #pmi #manufatturieri di gennaio di Italia (9:45), #Francia (9:50), #Germania (9:55), #Eurozona (10:00), Gran Bretagna (10:30), mentre il pmi manifatturiero del Giappone, nella lettura definitiva di gennaio, è salito a 54,8 punti rispetto ai 54 di dicembre e ai 54,4 del preliminare. Si tratta, sottolineano gli economisti di #Nikkei e Ihs Markit, del miglioramento più consistente del dato dal febbraio del 2014.<br /><br />Alle ore 14:30 gli Usa renderanno note le richieste settimanali dei sussidi di disoccupazione, il costo unitario del lavoro del quarto trimestre preliminare e la produttività dei settori non agricoli, sempre del quarto trimestre preliminare. Alle 15:45 sarà la volta del pmi manifatturiero di gennaio finale e dell'Ism manifatturiero di gennaio.<br /><br />A Piazza Affari focus sui conti 2017 di #Ferrari , che il gruppo pubblicherà in giornata. Mentre dagli Usa stasera sono in calendario le trimestrali di big come #Alphabet, #Amazon , #Apple  e #Ups. Da seguire anche #Fca  in attesa dei dati sulle immatricolazioni auto in Italia a gennaio, attese per oggi pomeriggio.<br /><br />A Milano occhi puntati anche sul comparto bancario dopo che l' #Eba, come scrive MF-Milano Finanza, ha presentato gli scenari macro avversi che saranno utilizzati nell'esame degli istituti europei.<br /><br />Intanto Jefferies ha ridotto la raccomandazione su Salvatore #Ferragamo  da hold a underperform, con prezzo obiettivo che scende da 21 a 19 euro. Dopo l'offerta di Richemont su #YNap il titolo per gli esperti ha beneficiato di attese eccessivamente ottimistiche sul fatto che sarebbe sarebbe stato il prossimo oggetto di imminenti corporate action.
SIGNALS! ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo SIGNALS!

#EURUSD - 31/01/2018

Tutti gli occhi sulla #FED

Non è previsto alcun cambiamento del tasso ufficiale nella riunione FOMC prevista per il 30 e 31 gennaio.
Ci aspettiamo una valutazione positiva dell'economia, nonostante il calo del PIL.
Ci aspettiamo anche un tono più aggressivo della dichiarazione per far fronte a un possibile rialzo dei tassi a marzo.
Nel complesso, il dollaro statunitense potrebbe rafforzarsi in particolare qualora il tono confermasse la previsione di tre rialzi dei tassi nel 2018.
Infine, si ricorda che questa sarà l'ultima riunione del FOMC del presidente Janet Yellen.
Mostra di più

#EURUSD - 31/01/2018<br /><br />Tutti gli occhi sulla #FED<br /><br />Non è previsto alcun cambiamento del tasso ufficiale nella riunione FOMC prevista per il 30 e 31 gennaio.<br />Ci aspettiamo una valutazione positiva dell'economia, nonostante il calo del PIL.<br />Ci aspettiamo anche un tono più aggressivo della dichiarazione per far fronte a un possibile rialzo dei tassi a marzo.<br />Nel complesso, il dollaro statunitense potrebbe rafforzarsi in particolare qualora il tono confermasse la previsione di tre rialzi dei tassi nel 2018.<br />Infine, si ricorda che questa sarà l'ultima riunione del FOMC del presidente Janet Yellen.<br /><br />#Supporti & #Resistenze<br />#Supporti: 1.2355(S1), 1.2230(S2), 1.2100(S3)<br />#Resistenze: 1.2495(R1), 1.2600(R2), 1.2770(R3)
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

Borse Ue in cerca di rimbalzo in avvio

Focus sul dato preliminare dell'inflazione nella zona euro e sulla disoccupazione in Italia. Oggi annuncio dei tassi della #Fed nell'ultima riunione per #Yellen. Pochi spunti dal discorso di #Trump di stanotte. Euro in recupero a 1,2449 sul dollaro. T-bond Usa ai massimi da un anno. Aste di titoli in Grecia. A Piazza Affari focus su Leonardo, Telecom, Mediaset e #Safilo

E' prevista un'apertura in ordine sparso sui listini azionari europei, con le borse che tenteranno un rimbalzo dopo i cali di ieri. Il mood sull'azionario asiatico è migliorato dopo il...
Mostra di più

Borse Ue in cerca di rimbalzo in avvio<br /><br />Focus sul dato preliminare dell'inflazione nella zona euro e sulla disoccupazione in Italia. Oggi annuncio dei tassi della #Fed nell'ultima riunione per #Yellen. Pochi spunti dal discorso di #Trump di stanotte. Euro in recupero a 1,2449 sul dollaro. T-bond Usa ai massimi da un anno. Aste di titoli in Grecia. A Piazza Affari focus su Leonardo, Telecom, Mediaset e #Safilo<br /><br />E' prevista un'apertura in ordine sparso sui listini azionari europei, con le borse che tenteranno un rimbalzo dopo i cali di ieri. Il mood sull'azionario asiatico è migliorato dopo il primo discorso del presidente #Usa, Donald Trump, sullo Stato dell'Unione, ma il sentiment resta fragile con il #Nikkei che ha accelerato al ribasso sul finale di seduta e ha chiuso in ribasso dello 0,8%25 a 23.098,29 punti.<br /><br />Nel frattempo a Wall Street è proseguito il #selloff, diffuso a tutti i settori. Il Dow Jones è sceso dell'1,37%25, l'S&P 500 dell'1,09%25 e il Nasdaq Composite dello 0,86%25. Mentre il rendimento del #Treasury decennale ha chiuso ieri al 2,708%25, su nuovi massimi da 52 settimane.<br /><br />Rob #Carnell, head of research for Asia-Pacific di Ing, fa comunque notare che il discorso dell'inquilino della Casa Bianca non è stato così degno di nota: non ci sono state altre critiche a #Russia e Cina e i dettagli sulla spesa in infrastrutture sono stati scarsi.<br /><br />Il dollaro, dopo aver tentato un recupero durante il primo discorso sullo stato dell'Unione del presidente Usa, Donald #Trump, è tornato a perdere terreno, con gli investitori che preferiscono indirizzare i flussi di denaro verso le regioni con un potenziale di crescita più alto. Entrando nello specifico dei cross, l'euro/dollaro tratta sopra 1,24 a 1,2449, rispetto agli 1,2421 della chiusura di ieri sui mercati europei.<br /><br />Seduta densa di dati macro. In #Giappone la produzione industriale di dicembre preliminare è risultata ai massimi da nove anni, mentre in #Cina l'indice #Pmi composite è rimasto stabile a gennaio a 54,6, invariato per il terzo mese di seguito, ma l'indice Pmi manifatturiero di gennaio è sceso a 51,3 da 51,6 di dicembre, pur rimanendo in territorio positivo per il diciottesimo mese consecutivo.<br /><br />In #Germania attese prima dell'apertura dei mercati le vendite al dettaglio di dicembre e il tasso di disoccupazione gennaio, dall'Italia arriveranno il tasso di disoccupazione di dicembre dell'Italia (10:00). A seguire (11:00) sarà pubblicata l'anticipazione sull'inflazione di gennaio della zona euro oltre al tasso di disoccupazione di dicembre. Poi dagli Usa arriveranno l'indice settimanale richieste mutui (13:00), la stima #Adp di gennaio, il costo dell'occupazione nel quarto trimestre (14:30), l'indice #Napm Chicago gennaio (15:45), l'indice pending home sale di gennaio (16:00) e le scorte settimanali di petrolio (16:30). Alle 20:00 è in agenda l'annuncio sui tassi da parte della #Fed nell'ultimo #Fomc presieduto da Janet #Yellen. I tassi sono visti fermi.<br /><br />Intano la #Grecia torna oggi sul mercato con un'asta di titoli di Stato a 26 mesi per un importo di 625 milioni di euro. Il rendimento de decennale del Paese è sceso in area 3,8%25 tornando ai livelli pre-crisi.<br /><br />A piazza Affari, ancora da seguire Leonardo  dopo il tonfo di ieri sulle indicazioni del piano, e #Telecom, che alla vigilia invece ha beneficiato delle notizie sul piano di scorporo della rete. Focus anche su #Mediaset  che, come scrive MF-Milano Finanza di oggi, ha un target di raccolta pubblicitaria di 115 milioni dai prossimi Mondiali di Calcio a fronte di una spesa di 78 milioni per aggiudicarsi in esclusiva le immagini.<br /><br />Attenzione poi a #Safilo , che a mercato chiuso ha reso noti i ricavi preliminari 2017: Kepler #Cheuvreux, che ha confermato la raccomandazione reduce sul titolo, parla di "vendite deboli e profit warning" per quanto riguarda le indicazioni sull' #ebitda.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

Borse Ue, apertura vista sotto la parità. Focus sull'addio di #Yellen

Avvio prudente sulla scia dei cali di #Tokyo e Wall Street. Inizia oggi il meeting della #Fed, l'ultimo per il presidente della banca centrale Usa. Euro-dollaro a 1,2352. In Giapppone spesa per consumi ai massimi dal 2010. Aste di #Btp e #Ccteu. A Piazza Affari da seguire #Cnh, Leonardo e #Safilo

Per le borse Ue si attende un avvio cauto sulla scia di #Tokyo, che ha chiuso in calo per la quinta seduta consecutiva (-1,4%25) appesantita dallo yen forte, e dello stop di ieri a Wall Street (Dow Jones e S&P 500 hanno...
Mostra di più

Borse Ue, apertura vista sotto la parità. Focus sull'addio di #Yellen<br /><br />Avvio prudente sulla scia dei cali di #Tokyo e Wall Street. Inizia oggi il meeting della #Fed, l'ultimo per il presidente della banca centrale Usa. Euro-dollaro a 1,2352. In Giapppone spesa per consumi ai massimi dal 2010. Aste di #Btp e #Ccteu. A Piazza Affari da seguire #Cnh, Leonardo e #Safilo<br /><br />Per le borse Ue si attende un avvio cauto sulla scia di #Tokyo, che ha chiuso in calo per la quinta seduta consecutiva (-1,4%25) appesantita dallo yen forte, e dello stop di ieri a Wall Street (Dow Jones e S&P 500 hanno entrambi perso lo 0,67%25 e il #Nasdaq Composite ha chiuso le contrattazioni in ribasso dello 0,52%25).<br /><br />Intanto quella odierna si profila una seduta densa di dati macro. In #Giappone la spesa dei consumatori di dicembre è salita ai livelli più alti degli otto anni mettendo a segno un rialzo del +1,9%25 (il valore più alto era stato toccato nel 2010 con un +2,6%25), battendo il consenso che indicava il +1,7%25.<br /><br />In #Francia il pil del quarto trimestre preliminare è risultato in crescita del +0,6%25 trimestre su trimestre, oltre le previsioni (+0,5%25). Ma soprattutto nell'anno il #Pil ha segnato un +1,9%25 (in linea con le attese), in forte aumento rispetto al +1,1%25 del 2016. In pubblicazione alle 8:45 la spesa dei consumatori di dicembre sempre della Francia. Alle 9:00 dalla Spagna arriverà il pil del quarto trimestre preliminare e alle 10:00 l'Italia renderà noti l'indice di fiducia dei consumatori e delle imprese di gennaio.<br /><br />Alle 11:00 focus nella zona euro sul pil del quarto trimestre preliminare e sull'indice di fiducia economica, dei servizi e dei consumatori di gennaio.<br /><br />Alle 14:00 attesa l'inflazione di gennaio preliminare della #Germania. Poi sarà la volta degli Usa con l'indice settimanale #Redbook (14:55), l'indice Case #Shiller di novembre (15:00) e l'indice di fiducia dei consumatori di gennaio (16:00)<br /><br />Sempre negli Usa riflettori puntati sul meeting del #Fomc, il braccio operativo della #Fed, che inizia oggi per concludersi domani. Si tratta dell'ultima riunione per il presidente Janet #Yellen. Gli investitori si aspettano che la Fed resti ferma sul fronte dei tassi di interesse, ma temono che dal comunicato possa emergere qualche segnale del fatto che abbia intenzione di aumentare il costo del denaro più velocemente del previsto quest'anno. Ciò sarebbe positivo per il biglietto verde che resta vicino ai minimi da tre anni dopo essersi deprezzato dell'8,5%25 nell'arco degli ultimi 12 mesi. Nell'attesa il cambio euro-dollaro tratta a 1,2352, poco mosso rispetto agli 1,2379 della chiusura di ieri nei mercati europei.<br /><br />A Piazza Affari da seguire #Cnh , che oggi riunisce il cda sui conti 2017, #Safilo , che pubblicherà i dati preliminari sullo scorso esercizio, e Leonardo , il cui ceo Alessandro Profumo presenterà oggi a Vergiate (Varese) le linee strategiche della società.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 29/01/2018

Borse Ue, atteso avvio di settimana in rialzo

In calendario un'asta #Bot a sei mesi per 6,5 mld. Settimana ricca di dati macro, oggi focus sui prezzi alla produzione di dicembre in Italia, domani #Pil preliminare della zona euro del quarto trimestre. Rallentano i prezzi all'import della Germania. Euro-dollaro a 1,2427. Petrolio poco mosso. A Piazza Affari da seguire #Cattolica, #Luxottica e i bancari

Si attende un avvio di settimana in rialzo per i mercati azionari europei. Lo borse asiatiche hanno invece perso slancio dopo che il dollaro è tornato...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 29/01/2018<br /><br />Borse Ue, atteso avvio di settimana in rialzo<br /><br />In calendario un'asta #Bot a sei mesi per 6,5 mld. Settimana ricca di dati macro, oggi focus sui prezzi alla produzione di dicembre in Italia, domani #Pil preliminare della zona euro del quarto trimestre. Rallentano i prezzi all'import della Germania. Euro-dollaro a 1,2427. Petrolio poco mosso. A Piazza Affari da seguire #Cattolica, #Luxottica e i bancari<br /><br />Si attende un avvio di settimana in rialzo per i mercati azionari europei. Lo borse asiatiche hanno invece perso slancio dopo che il dollaro è tornato a perdere terreno contro le principali valute asiatiche. Il #Nikkei ha terminato le contrattazioni in ribasso per la quarta seduta consecutiva, perdendo 2,54 punti a quota 23.629.<br /><br />Ennesimo triplo record venerdì a Wall Street: Il Dow Jones ha chiuso in rialzo dello 0,85%25 a 26.616,71 punti, l'S&P 500 dell'1,18%25 a quota 2.872,87 (si tratta del quattordocesimo massimo storico da inizio 2018, cosa che non accadeva dal giugno del 1955) e il #Nasdaq Composite dell'1,28%25 a 7.505,77 punti.<br /><br />Sul fronte valutario l'euro apre in frenata ma resta su valori molto alti dopo aver superato quota 1,25 dollari la settimana scorsa. Alle ore 8:15 la moneta europea passa di mano a 1,2427 dollari.<br /><br />Settimana ricca di aste nell'Eurozona. Oggi il Tesoro italiano emetterà 6,5 miliardi di #Bot a sei mesi e domani collocherà #Btp e #CCteu. Nel frattempo negli Usa il rendimento del #Treasury decennale ha chiuso in rialzo al 2,661%25 rispetto al 2,628%25 di giovedì scorso dopo la pubblicazione del Pil del quarto trimestre degli Usa. Nonostante il dato sia stato leggermente inferiore alle attese, gli Stati Uniti hanno comunque archiviato il 2017 in solida crescita.<br /><br />Lo #yield del #Treasury biennale, più sensibile alle mosse della #Fed in termini di tassi, ha toccato i massimi dal settembre del 2008. "Il mercato ha iniziato a intravedere un po' di inflazione in arrivo che dovrebbe aggiungersi al quadro" di crescita solida, commenta Jeff #MacDonald, head of fixed-income strategies di Fiduciary Trust Company International.<br /><br />Densa anche l'agenda macro. I prezzi all'import della #Germania di dicembre sono cresciuti del 1,1%25 a livello annuale, l'incremento meno consistente dal novembre del 2016, dopo il +2,7%25 di novembre e il +2,6%25 di ottobre. Su base mensile il dato salito dello 0,3%25. In mattina aattesi anche i prezzi alla produzione sempre di dicembre dell'Italia (ore 10:00). E' prevista la riunione dei ministri Ue per la finalizzazione della direttiva sulla #Brexit. Mentre gli Usa renderanno noti i dati sulle spese personali per consumi, sui redditi personali e sul deflatore di dicembre.<br /><br />Domani sarà la volta del Pil dell' #Eurozona preliminare del quarto trimestre, che dovrebbe aver mantenuto la velocità di crociera vista nei tre mesi precedenti. Sempre domani, nel primo pomeriggio, verrà diffusa anche l'inflazione preliminare della Germania. Mercoledì toccherà poi all'indice dei prezzi al consumo dell'area euro, mentre giovedì ai Pmi manifatturieri definitivi del Vecchio Continente. Venerdì infine verranno pubblicati l'inflazione dell'Italia e i prezzi alla produzione dell'Eurozona.<br /><br />I prezzi del petrolio trattano intorno alla parità, senza una direzione precisa. Alle ore 8:15 il #Wti sale dello 0,18%25 a 66,2 dollari e il #Brent scende dello 0,17%25 a 70,4 dollari.<br /><br />A Piazza Affari da seguire #Cattolica, che oggi ha alzato il velo sull'atteso piano indistriale 2018-2020, e su #Luxottica , che oggi pubblicherà i dati preliminari sul 2017.<br /><br />Attenzione anche ai #bancari. Intesa #Sanpaolo  in una nota ha dichiarato di apprendere "con sconcerto la notizia del possibile coinvolgimento giudiziale come preteso responsabile civile per reati di ostacolo alla vigilanza e aggiotaggio di cui sono accusati gli ex manager e sindaci di #VenetoBanca in liquidazione coatta", replicando che "il coinvolgimento di Intesa Sanpaolo  in vicende del passato che riguardano altri soggetti è contrario alla legge, ma ancor prima a ogni logica. Intesa Sanpaolo  non mancherà di difendersi in ogni sede e di esercitare ogni suo diritto legale e contrattuale".