Resta Connesso!

Vieni ed entra nella nostra community. Espandi il tuo network e conosci nuove persone!

Accedi con Facebook
We-Trading.eu ha condiviso un video nel gruppo We-Trading.eu. 3 settimane fa

Trend #FtseMib, #EURUSD, #DAX e #Petrolio con We Point + We Trend! - guardando

Trend FtseMib, EURUSD, DAX e Petrolio con We...

We-Point https://www.we-trading.eu/wepoint https://www.we-trading.eu/prodotto/we-trend-supporti-resistenze-trend/ https://www.we-trading.eu/trading-system-gr...

PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 12/07/2018

Atteso un tentativo di rimbalzo per le borse

Dopo il rosso di ieri oggi è atteso un tentativo di rimbalzo per le borse europee in linea con quanto si è visto in #Asia. Occhi puntati su industriali e bancari, che ieri sono stati particolarmente penalizzati. Spread stabile ed euro debole

In apertura è atteso un tentativo di rimbalzo per le borse europee, che ieri hanno perso oltre l'1%25 a causa del timore di un inasprimento della tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina. Il future sul #Dax è in rialzo di 27 punti e quello sul #Ftse100 di 23...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 12/07/2018<br /><br />Atteso un tentativo di rimbalzo per le borse<br /><br />Dopo il rosso di ieri oggi è atteso un tentativo di rimbalzo per le borse europee in linea con quanto si è visto in #Asia. Occhi puntati su industriali e bancari, che ieri sono stati particolarmente penalizzati. Spread stabile ed euro debole<br /><br />In apertura è atteso un tentativo di rimbalzo per le borse europee, che ieri hanno perso oltre l'1%25 a causa del timore di un inasprimento della tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina. Il future sul #Dax è in rialzo di 27 punti e quello sul #Ftse100 di 23 punti. In recupero anche le Borse asiatiche. Wall Street ieri ha chiuso in calo non solo per via della guerra dei dazi tra Washington e Pechino, ma anche a causa dei forti ribassi dei prezzi del petrolio. Il Dow Jones ha perso lo 0,88%25, l'S&P 500 lo 0,71%25 e il Nasdaq Composite dello 0,55%25.<br /><br />Oggi l'attenzione degli investitori si focalizzerà, sul fronte macro, sulla produzione industriale dell'Eurozona di maggio. Attenzione poi alla pubblicazione delle minute dell'ultima riunione della Banca centrale europea. Nel frattempo il presidente Usa, Donald Trump, inizierà la sua visita in Gran Bretagna mentre nel pomeriggio è attesa la riunione dell'Eurogruppo.<br /><br />A Piazza Affari da seguire gli industriali e i bancari, che ieri sono stati particolarmente penalizzate. Le banche italiane potrebbero anche beneficiare del fatto che sui vecchi Npl (crediti deteriorati) è passata la linea soft in Bce. Focus poi in particolare su B.Carige  dopo che Vittorio Malacalza ha reso nota la sua intenzione di rassegnare le sue dimissioni da consigliere. Intanto lo spread resta stabile intorno ai 230 punti base. Oggi sull'Aim Italia debutta Monnalisa .<br /><br />Euro in calo sul dollaro in apertura dei mercati. La moneta unica europea viene scambiata a quota 1,1681 dollari, mentre ieri, secondo le rilevazioni della Bce, valeva 1,1735 dollari. Il biglietto verde nella scorsa seduta l'apprezzamento giornaliero più consistente da circa un mese mentre gli investitori continuano a monitorare lo scontro commerciale tra gli Stati Uniti e la Cina. Nel dettaglio il Wsj Dollar Index, che confronta il biglietto verde con altre sedici valute, è salito ieri come non accadeva dal 14 giugno scorso. Nel frattempo, durante la seduta asiatica, lo yen ha toccato i minimi da sei mesi contro la moneta statunitense.<br /><br />Il rendimento del Treasury decennale ha archiviato la seduta in calo al 2,844%25 rispetto al 2,873%25 di martedì per via delle tensioni commerciali tra Usa e Cina.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 29/03/2018

Apertura Incerta a Piazza Affari

La volatilità sui mercati resta elevata e per le borse europee è attesa un'apertura contrastata dopo la chiusura negativa di #WallStreet. In Piazza Affari occhi puntati sui bancari, che risentono del movimento in leggero ribasso dei tassi, ma anche su Telecom e i petroliferi
di Roberta #Castellarin

E' prevista un'apertura contrastata sui listini azionari europei, mentre le Borse asiatiche sono rimbalzate dopo i recenti cali. Il future sul #Dax è in rialzo di 27 punti e quello sul #Ftse100 in calo di 7 punti. Intanto...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 29/03/2018<br /><br />Apertura Incerta a Piazza Affari<br /><br />La volatilità sui mercati resta elevata e per le borse europee è attesa un'apertura contrastata dopo la chiusura negativa di #WallStreet. In Piazza Affari occhi puntati sui bancari, che risentono del movimento in leggero ribasso dei tassi, ma anche su Telecom e i petroliferi<br />di Roberta #Castellarin<br /><br />E' prevista un'apertura contrastata sui listini azionari europei, mentre le Borse asiatiche sono rimbalzate dopo i recenti cali. Il future sul #Dax è in rialzo di 27 punti e quello sul #Ftse100 in calo di 7 punti. Intanto ieri a Wall Street la chiusura è stata poco sotto la parità per Dow Jones (-0,04%25) e S&P 500 (-0,29%25), mentre i tecnologici hanno patito ancora vendite e il Nasdaq Composite ha perso lo 0,85%25.<br /><br />Stanno invece rientrando i timori riguardo a una possibile guerra commerciale. Il Ministero del Commercio della #Cina si è detto aperto al dialogo con gli Stati Uniti per cercare di risolvere le tensioni commerciali bilaterali. Sul fronte dei dati macro europei, si segnalano in mattinata il tasso di disoccupazione a marzo in #Germania, il dato finale del pil del quarto trimestre 2017 in Gran #Bretagna, nel primo pomeriggio l'inflazione preliminare in Germania a marzo. Quanto agli Usa verranno resi noti le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione e le spese personali per consumi, il deflattore e i redditi personali a febbraio, dati monitorati da vicino dalla #Fed per capire il trend dell'inflazione.<br /><br />A Piazza Affari sempre da monitorare i bancari, che risentono del movimento in leggero ribasso dei tassi. Attenzione in particolare Banca #Carige  di cui si riunisce l'assemblea, e #Telecom Italia . Occhi puntati anche su alcune medie capitalizzazioni come #Fincantieri  che ieri ha registrato un ribasso del 14,5%25. Occhio anche ai petroliferi con i prezzi del petrolio trattano in territorio positivo, con rialzi dello 0,4%25 circa.<br /><br />Intanto dal punto di vista delle valute il dollaro ha perso terreno durante la seduta asiatica. Il #Wsj Dollar Index, che confronta il biglietto verde con altre sedici valute, scende dello 0,1%25 circa a 83,87. Ieri invece la moneta statunitense ha guadagnato terreno in scia alla revisione al rialzo della crescita del pil americano nell'ultimo trimestre. Il biglietto verde ha guadagnato l'1,4%25 nei confronti dello yen, il risultato giornaliero migliore da oltre 6 mesi, e ha toccato i livelli massimi da due settimane a 106,928. Gli analisti di Morgan Stanley si sono detti molto positivi sul cambio usd/yen, affermando che "il 2018 sara' l'anno della forza della valuta giapponese". Il Bitcoin tratta nettamente sotto quota 8.000 dollari, a 7.634,4 dollari, con cali superiori al 2%25 dopo il ribasso dell'1,1%25 fatto registrare ieri. <br /><br />Mentre con l'azionario caratterizzato da forte volatilità i #Tbond rivestono il ruolo di porto sicuro e i rendimenti dei Treasury trattano in lieve calo al 2,775%25, rispetto alla chiusura di ieri al 2,785%25. Dopo i selloff sull'azionario degli ultimi giorni, gli investitori sono tornati ad acquistare bond come bene rifugio, determinando un calo del costo di finanziamento statunitense, sui minimi dal 6 febbraio scorso.
We-Trading.eu ha aggiunto 3 foto nel Stream Photos album del gruppo We-Trading.eu

3 grafici per iniziare Bene la settimana di Trading:

- #EURUSD e #GOLD al rialzo se entrano nel rettangolo giallo
- #DAX al ribasso finchè sta sotto 12000
Per aggiornamenti live: telegram.me/wetrading

Risk Disclaimer

Il trading online è un'attività altamente speculativa e implica un rilevante rischio di perdite. Questo tipo di trading non è adatto a tutti gli investitori, ed è quindi necessario che Lei comprenda pienamente il livello di rischio, prima di iniziare a operare. La presente comunicazione è a titolo puramente informativo e non costituisce un invito all’acquisto/vendita di uno strumento...
Mostra di più

La foto sta per essere caricata
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 20/02/2018

Piazza Affari, prevista apertura poco mossa

Prevista un'apertura piatta in Europa. A Piazza Affari inizia a sentirsi il nervosismo pre elettorale. In apertura occhi puntati su Poste dopo i conti migliori delle attese e su #Creval nel primo giorno dell'aumento. Avvio in ribasso per l'euro sotto quota 1,24 dollari

E' prevista un'apertura poco mossa sui listini azionari europei con il future sul #Dax in rialzo di soli 5 punti e quello sul #Ftse100 di 10 punti. Deboli le Borse asiatiche, con quelle cinesi ancora chiuse per festività. Male il #Nikkei,...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 20/02/2018<br /><br />Piazza Affari, prevista apertura poco mossa<br /><br />Prevista un'apertura piatta in Europa. A Piazza Affari inizia a sentirsi il nervosismo pre elettorale. In apertura occhi puntati su Poste dopo i conti migliori delle attese e su #Creval nel primo giorno dell'aumento. Avvio in ribasso per l'euro sotto quota 1,24 dollari<br /><br />E' prevista un'apertura poco mossa sui listini azionari europei con il future sul #Dax in rialzo di soli 5 punti e quello sul #Ftse100 di 10 punti. Deboli le Borse asiatiche, con quelle cinesi ancora chiuse per festività. Male il #Nikkei, che ha lasciato sul terreno l'1%25 a 21.925,1 punti. Ieri le contrattazioni sono state influenzate anche dalla chiusura contemporanea di Wall Street e molte borse asiatiche, con il 60%25 della capitalizzazione mondiale chiusa per festività.<br /><br />In Piazza Affari occhi puntati in apertura su Poste Italiane  dopo che ieri, a mercati chiusi, ha comunicato risultati e dividendo superiori al consensus. L'utile netto si è attestato a 689 milionidi euro (622 milioni nel 2016) e il dividendo proposto è di 42 centesimi contro un'attesa di 40 centesimi.<br /><br />Attenzione anche a #Creval  dopo il tonfo di ieri di azioni e diritti nel primo giorno valido per aderire all'aumento di capitale. Sul fronte macro da monitorare l'indice Zew di febbraio in Germania e l'indice di fiducia consumatori dell'Eurozona.<br /><br />Per quanto riguarda il mercato obbligazionario, secondo Aline #Schuiling, economista di Abn Amro, due fattori saranno fondamentali dopo le elezioni italiane del prossimo quattro marzo: il primo è relativo alla politica fiscale del prossimo governo e l'impatto sul debito pubblico, e il secondo è la posizione che il Paese avrà nei confronti dell'Europa. L'esperto ritiene che il miglior risultato per i mercati sia un governo in cui schieramenti tradizionali come il Partito Democratico e Forza Italia giochino un ruolo preminente. Nel frattempo la Spagna ha incaricato alcune banche per l'emissione via sindacato di un nuovo #Bonos a 30 anni.<br /><br />A influenzare il sentiment sui mercati obbligazionari ci sono anche le riflessioni su cosa implica la scelta di Luis de #Guindos come nuovo vicepresidente della Banca centrale europea. De Guindos non ha mai commentato pubblicamente la politica monetaria dell'Istituto di Francoforte in passato, ma gli analisti, chi lo conosce e chi ha seguito la sua carriera ritengono che lo spagnolo potrebbe schierarsi a favore di falchi della Bce. "E' un sostenitore del ritorno a una politica monetaria normale", commenta Lorenzo Bernaldo de Quiros, head of Freemarket Corporate Intelligence. Nel frattempo l'Eurogruppo non ha ancora dato l'ok alla prossima tranche di aiuti alla Grecia perchè mancano ancora alcune riforme chiave, che dovrebbero essere comunque portate a termine a breve. I funzionari ellenici e quelli di Bruxelles ritengono che le questioni rimanenti verranno risolte in un paio di settimane, prima della prossima revisione del piano di salvataggio che partità il 26 febbraio<br /><br />Intanto avvio in ribasso per l'euro sotto quota 1,24 dollari, dopo la festività Usa di ieri. In leggero arretramento lo yen a 132,36 sull'euro e 106,89 sul biglietto verde.
ANALISI TECNICHE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo ANALISI TECNICHE

#DAX - 16/02/2018

#Pivot point: 12480,00

La nostra preferenza: posizioni #Short sotto 12480,00 con target a 12274,00 e 12170,00 in estensione.

Scenario alternativo: sopra 12480,00 ci aspettiamo un ulteriore rialzo con 12584,50 e 12644,00 di target.

#Commento: fino alla resistenza a 12480,00 non è superata, il rischio della rottura sotto 12274,00 resta alto.

#Supporti e #Resistenze:
12644,00 ***
12584,50 *
12480,00 ***
12369,00 Ultimo
12274,00 ***
12170,00 *
12062,00 ***

Leggere Sempre il Dsclaimer! - mi sento concentrato

#DAX - 16/02/2018<br /><br />#Pivot point: 12480,00<br /><br />La nostra preferenza: posizioni #Short sotto 12480,00 con target a 12274,00 e 12170,00 in estensione.<br /><br />Scenario alternativo: sopra 12480,00 ci aspettiamo un ulteriore rialzo con 12584,50 e 12644,00 di target.<br /><br />#Commento: fino alla resistenza a 12480,00 non è superata, il rischio della rottura sotto 12274,00 resta alto.<br /><br />#Supporti e #Resistenze:<br />12644,00 ***<br />12584,50 *<br />12480,00 ***<br />12369,00 Ultimo<br />12274,00 ***<br />12170,00 *<br />12062,00 ***<br /><br />Leggere Sempre il Dsclaimer! ;)
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 15/02/2018

Piazza Affari, attesa apertura positiva!

E' attesa un'apertura in rialzo sui listini europei, Piazza Affari compresa, dopo il rally di Wall Street e dell' #Asia. L'attenzione degli investitori oggi si focalizzerà sui discorsi dei banchieri della #Bce. Intanto i titoli bancari potranno ancora beneficiare della revisione al rialzo delle attese sui rendimenti obbligazionari. Occhi puntati in apertura su #Creval, #Saipem e #Fca.

E' prevista un'apertura in rialzo sui i listini azionari europei, con il future sul #Dax in aumento di 92 punti e quello sul...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 15/02/2018<br /><br />Piazza Affari, attesa apertura positiva!<br /><br />E' attesa un'apertura in rialzo sui listini europei, Piazza Affari compresa, dopo il rally di Wall Street e dell' #Asia. L'attenzione degli investitori oggi si focalizzerà sui discorsi dei banchieri della #Bce. Intanto i titoli bancari potranno ancora beneficiare della revisione al rialzo delle attese sui rendimenti obbligazionari. Occhi puntati in apertura su #Creval, #Saipem e #Fca.<br /><br />E' prevista un'apertura in rialzo sui i listini azionari europei, con il future sul #Dax in aumento di 92 punti e quello sul #Ftse100 di 54 punti. Bene le Borse asiatiche dopo la chiusura in netto rialzo di #WallStreet e delle Borse europee, ma con volumi bassi vista la chiusura dei listini cinesi per festività. Bene il #Nikkei che, nonostante il rafforzamento dello yen, ha terminato le contrattazioni con un incremento dell'1,5%25 a 21.464,98 punti.<br /><br />I dati leggermente superiori alle attese sull'inflazione degli #StatiUniti non hanno fermato i principali listini americani, che hanno chiuso con guadagni superiori all'1%25 dopo un avvio di seduta in territorio negativo. Dopo i recenti #selloff, scatenati dall'ultimo rapporto sul mercato del lavoro Usa, si temeva che eventuali sorprese al rialzo sul fronte dell'inflazione avrebbero scatenato ulteriori perdite, ma così non è stato. L'indice #Vix, che misura la volatilità dei mercati, è sceso fino a 19,4 dopo che la settimana scorsa aveva raggiunto quota 50, sui massimi dall'agosto 2015.<br /><br />L'attenzione degli investitori oggi si focalizzerà sui discorsi dei banchieri della #Bce per vedere se le recenti turbolenze sui mercati hanno fatto vacillare la volontà dell'Istituto di Francoforte di procedere con il piano di tapering degli acquisti di asset. Secondo Societe #Generale  i membri della Banca dovrebbero segnalare che la recente turbolenza non è una fonte di preoccupazione vista la forza attuale dell'espansione dell'economia dell'eurozona.<br /><br />A Piazza Affari attenzione a #Creval , il cui cda ha fissato le condizioni dell'aumento di capitale da 700 milioni di euro. Le nuove azioni saranno offerte a un prezzo di 10 centesimi, nel rapporto di 631 a uno rispetto ai 10,24 euro della chiusura di ieri. E' stato poi sottoscritto il contratto di garanzia relativo alla ricapitalizzazione.<br /><br />Tutto il settore bancario sarà sotto la lente dopo che ieri tutti i titoli bancari hanno messo a segno consistenti rialzi. Questo è uno dei settori che beneficia di più di un attesa di tassi in rialzo.<br /><br />Attenzione anche a #Enel , che dopo i conti ieri ha messo a segno un rialzo del 2,7%25. Nel comparto oil e oil service da monitorare invece #Saipem , che si è aggiudicata un nuovo contratto in Oman da 750 milioni di dollari. Infine occhi puntati su Fca  dopo il dato sulle immatricolazioni di gennaio. #Fca , con quasi 85 mila immatricolazioni nell'Europa dei 28 più le nazioni aderenti all'Efta, cresce dell'1,2%25.<br /><br />Intanto il #dollaro ha continuato a indebolirsi durante la seduta asiatica. Il Wsj Dollar Index, che confronta il biglietto verde con altre sedici valute, è sceso dello 0,7%25 ieri, il ribasso più consistente da tre settimane, e stamattina lascia sul terreno lo 0,1%25 circa. La moneta statunitense inoltre è scesa sui minimi dall'11 novembre del 2016 contro lo yen dato che la recente volatilità sui mercati sta spingendo gli investitori verso gli asset sicuri come la valuta nipponica. Entrando nello specifico dei cross, l'euro/dollarotratta sopra 1,24 a 1,2473.<br /><br />Per quanto riguarda l'obbligazionario Nomura si è unita al coro degli analisti che hanno rivisto al rialzo la stima di rendimento del #Bund a fine anno, portandola all'1,05%25 rispetto allo 0,9%25 precedente. La banca cita le revisioni al rialzo del pil Usa nel 2018 e nel 2019 che dovrebbero spingere la Fed a inasprire la politica monetaria più velocemente, spingendo verso l'altro i costi di finanziamento dei Treasury e, in scia, anche quelli di Berlino. Nel frattempo il rendimento del Treasury decennale è salito sui massimi da 4 anni ieri in scia alla pubblicazione del dato sull'inflazione Usa di gennaio. Il costo di finanziamento ha chiuso al 2,913%25, sui massimi dal 9 gennaio del 2014.
ANALISI TECNICHE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo ANALISI TECNICHE

#DAX - 09/02/2018

Pivot point: 12644,00

La nostra preferenza: posizioni #Short sotto 12644,00 con target a 12070,50 e 11869,50 in estensione.

Scenario alternativo: sopra 12644,00 ci aspettiamo un ulteriore rialzo con 12830,00 e 12973,00 di target.

Commento tecnico: finché la resistenza a 12644,00 non è superata, il rischio della rottura sotto 12070,50 resta alto.

#Supporti e #Resistenza:
12973,00 **
12830,00 **
12644,00 ***
12194,00 Ultimo
12070,50 ***
11869,50 ***
11570,00 ** - mi sento figo

#DAX - 09/02/2018<br /><br />Pivot point: 12644,00<br /><br />La nostra preferenza: posizioni #Short sotto 12644,00 con target a 12070,50 e 11869,50 in estensione.<br /><br />Scenario alternativo: sopra 12644,00 ci aspettiamo un ulteriore rialzo con 12830,00 e 12973,00 di target.<br /><br />Commento tecnico: finché la resistenza a 12644,00 non è superata, il rischio della rottura sotto 12070,50 resta alto.<br /><br />#Supporti e #Resistenza:<br />12973,00 **<br />12830,00 **<br />12644,00 ***<br />12194,00 Ultimo<br />12070,50 ***<br />11869,50 ***<br />11570,00 **
ANALISI TECNICHE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo ANALISI TECNICHE

#DAX - 02/02/2018

#Pivot: 13155.00

La nostra preferenza: posizioni #Short inferiori a 13155,00 con obiettivi a 12928,50 e 12830,00 in estensione.

Scenario alternativo: sopra 13155,00 cercare ulteriori rialzi con 13215,00 e 13294,00 come target.

Commento: finché la resistenza a 13155,00 non viene superata, il rischio di una rottura al di sotto di 12928.50 rimane alto. Quindi, suggeriamo cautela.

#SegnaleOperativo #AnalisiTecnica #Indici #Intraday - mi sento concentrato

#DAX - 02/02/2018<br /><br />#Pivot: 13155.00<br /><br />La nostra preferenza: posizioni #Short inferiori a 13155,00 con obiettivi a 12928,50 e 12830,00 in estensione.<br /><br />Scenario alternativo: sopra 13155,00 cercare ulteriori rialzi con 13215,00 e 13294,00 come target.<br /><br />Commento: finché la resistenza a 13155,00 non viene superata, il rischio di una rottura al di sotto di 12928.50 rimane alto. Quindi, suggeriamo cautela.<br /><br />#SegnaleOperativo #AnalisiTecnica #Indici #Intraday
ANALISI TECNICHE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo ANALISI TECNICHE

#DAX - 29/01/2018

#Pivot: 13259,00

La nostra preferenza: posizioni #Long sopra 13259,00 con target a 13403,00 e 13445,00 in estensione.

Scenario alternativo: sotto 13259,00 ci aspettiamo un ulteriore ribasso con 13214,00 e 13169,00 di target.

Commento tecnico: gli indicatori tecnici intraday mancano di forza.

#Supporti e #resistenze:
13510,00 **
13445,00 **
13403,00 **
13384,00 Ultimo
13259,00 **
13214,00 **
13169,00 **

#SegnaleOperativo #AnalisiTecnica #Indici #Intraday - mi sento poderoso

#DAX - 29/01/2018<br /><br />#Pivot: 13259,00<br /><br />La nostra preferenza: posizioni #Long sopra 13259,00 con target a 13403,00 e 13445,00 in estensione.<br /><br />Scenario alternativo: sotto 13259,00 ci aspettiamo un ulteriore ribasso con 13214,00 e 13169,00 di target.<br /><br />Commento tecnico: gli indicatori tecnici intraday mancano di forza.<br /><br />#Supporti e #resistenze:<br />13510,00 **<br />13445,00 **<br />13403,00 **<br />13384,00 Ultimo<br />13259,00 **<br />13214,00 **<br />13169,00 **<br /><br />#SegnaleOperativo #AnalisiTecnica #Indici #Intraday
ANALISI TECNICHE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo ANALISI TECNICHE

#DAX - 22/01/2018

Intraday: tendenza al rialzo sopra 13345,00.

#Pivot point (livello di invalidazione): 13345,00

La nostra valutazione: posizioni #Long sopra 13345,00 con target a 13486,00 e 13525,00 in estensione.

Scenario alternativo: sotto 13345,00 ci aspettiamo un ulteriore ribasso con 13250,00 e 13195,00 di target.

Commento tecnico: l'RSI è rialzista e richiede un'ulteriore salita.

#DAX - 22/01/2018<br /><br />Intraday: tendenza al rialzo sopra 13345,00.<br /><br />#Pivot point (livello di invalidazione): 13345,00<br /><br />La nostra valutazione: posizioni #Long sopra 13345,00 con target a 13486,00 e 13525,00 in estensione.<br /><br />Scenario alternativo: sotto 13345,00 ci aspettiamo un ulteriore ribasso con 13250,00 e 13195,00 di target.<br /><br />Commento tecnico: l'RSI è rialzista e richiede un'ulteriore salita.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 22/01/2018

Borse Ue, atteso avvio di settimana debole. Focus su #Merkel e #Bce

Aperture previste caute nei listini europei mentre negli Usa tiene banco lo #shutdown e la Germania è vicina alla formazione del nuovo governo. Cresce l'attesa per il meeting di giovedì della Banca centrale europea. A Piazza Affari da seguire #Yoox, dopo l'opa di #Richemont, e #Enel con #Snam che staccano l'acconto sul dividendo

Atteso un avvio di settimana cauto sui listini europei con il future sul #Dax in rialzo di 33 punti e quello sul Ftse 100 in calo di 15 punti, mentre lo...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 22/01/2018<br /><br />Borse Ue, atteso avvio di settimana debole. Focus su #Merkel e #Bce<br /><br />Aperture previste caute nei listini europei mentre negli Usa tiene banco lo #shutdown e la Germania è vicina alla formazione del nuovo governo. Cresce l'attesa per il meeting di giovedì della Banca centrale europea. A Piazza Affari da seguire #Yoox, dopo l'opa di #Richemont, e #Enel con #Snam che staccano l'acconto sul dividendo<br /><br />Atteso un avvio di settimana cauto sui listini europei con il future sul #Dax in rialzo di 33 punti e quello sul Ftse 100 in calo di 15 punti, mentre lo shutdown del Governo Usa ha frenato l'Asia ( #Tokyo +0,03%25). Il Senato statunitense voterà nuovamente questo pomeriggio alle 18:00 ore italiane per cercare di porre fine al blocco parziale dei servizi pubblici. Venerdì scorso a Wall Street il Dow Jones ha chiuso in rialzo dello 0,21%25, l'S&P 500 dello 0,44%25 con nuovo massimo storico a 2.810,3 punti e il Nasdaq Composite dello 0,55%25 con nuovo record a quota 7.336,38 punti. Stasera a mercati Usa chiusi #Netflix  pubblicherà i conti del quarto trimestre 2017.<br /><br />Intanto il cambio euro-dollaro è poco mosso a 1,222, sempre vicino ai massimi da tre anni nei confronti del biglietto verde, mentre in Germania il Partito socialdemocratico tedesco (Spd) di Martin #Schulz ha dato l'ok alle trattative con la Cdu-Csu di Angela #Merkel per formare un nuovo governo di coalizione dopo quattro mesi di stallo. Gli investitori restano però cauti in attesa del primo meeting del 2018 della Banca centrale europea, che si riunirà giovedì prossimo.<br /><br />Sul fronte macro giornata scarica di indicatori di rilievo, l'unico dato da seguire è l'indice Cfnai Usa di dicembre. Alle 15:00 è prevista la riunione dell'Eurogruppo. Partecipa anche il presidente della Bce, Mario #Draghi.<br /><br />A Piazza Affari focus su #Yoox  dopo l'opa lanciata oggi da Richemont a 38 euro per azione cash. Il prezzo proposto incorpora un premio del 25,6%25 rispetto al prezzo di chiusura di mercato venerdì scorso. Il corrispettivo massimo complessivo dell'offerta, in caso di integrale adesione all'opa, sarà pari a oltre 2,6 miliardi di euro.<br /><br />Da seguire anche #Enel  e #Snam  che staccano oggi l'acconto sul dividendo 2017 (0,105 euro la prima e 0,0862 euro la seconda).
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

Borse Ue, atteso avvio in rialzo. Focus su #Eni

Il Pil della #Cina è salito del 6,9%25 nel 2017, il valore più alto dal 2010. L'euro-dollaro torna sotto quota 1,22. Focus sull'indice #Fed Filadelfia di gennaio. A Wall Street trimestrali di #Ibm e Morgan Stanley. A Piazza Affari da seguire il titolo del cane a sei zampe, che ha ricevuto il buy di #Kepler

E' prevista un'apertura in territorio positivo per i listini azionari europei, con il future sul #Dax in rialzo di 91 punti e quello sul #Ftse100 di 17 punti, sulla scia dei nuovi record di ieri di Wall Street. Le borse dell'area Asia...
Mostra di più

Borse Ue, atteso avvio in rialzo. Focus su #Eni<br /><br />Il Pil della #Cina è salito del 6,9%25 nel 2017, il valore più alto dal 2010. L'euro-dollaro torna sotto quota 1,22. Focus sull'indice #Fed Filadelfia di gennaio. A Wall Street trimestrali di #Ibm e Morgan Stanley. A Piazza Affari da seguire il titolo del cane a sei zampe, che ha ricevuto il buy di #Kepler<br /><br />E' prevista un'apertura in territorio positivo per i listini azionari europei, con il future sul #Dax in rialzo di 91 punti e quello sul #Ftse100 di 17 punti, sulla scia dei nuovi record di ieri di Wall Street. Le borse dell'area Asia Pacifico sono prevalentemente sopra la parità, grazie alla forza delle banche cinesi e dei titoli del comparto tech e alla chiusura sui massimi della borsa Usa (il Dow Jones e l'S&P 500 hanno registrato la migliore seduta da novembre) dove oggi sono attese le trimestrali di #AmericanExpress, Ibm e Morgan Stanley. Debole invece il #Nikkei che ha lasciato sul terreno lo 0,4%25 a 23.763 punti.<br /><br />Sul fronte macro buone notizie in arrivo dalla #Cina, dove il #Pil 2017 è cresciuto del 6,9%25 nel 2017 (rispetto al +6,7%25 del 2016), il valore più alto da sette anni a questa parte ovvero dal 2010, mentre quello del quarto trimestre è risultato pari al 6,8%25, battendo le attese che indicavano un +6,7%25.<br /><br />Seduta scarna di dati macri di rilievo per l'Ue, dagli Usa arriveranno le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione, i dati sull'avvio dei cantieri di nuove case con i permessi per nuove costruzioni a dicembre e l'indice Fed Filadelfia di gennaio (tutti alle 14:30).<br /><br />Alle 09:15 è atteso un intervento di discorso di Jens Weidmann, presidente della #Bundesbank e membro della #Bce, che resta critico nei confronti del Qe varato dal presidente Mario #Draghi. Nei giorni scorsi il banchiere ha detto che gli acquisti della Bce, avviati a marzo 2015, potrebbero finire già quest’anno. Intanto il cambio euro/dollaro è sceso stamani sotto quota 1,22 rispetto alla chiusura di ieri sui mercati europei (a 1,2203) e tratta a 1,2194. Il biglietto verde ha guadagnato terreno durante la seduta asiatica dopo che #Apple  ha affermato che rimpatrierà 38 miliardi di dollari di utili per via dei recenti cambiamenti alla riforma fiscale, fattore che porterà quindi a un aumento di domanda del biglietto verde.<br /><br />I prezzi del petrolio trattano intorno alla parità, senza una direzione precisa. Il #Wti sale dello 0,03%25 a 63,99 dollari al barile, mentre il #Brent scende dello 0,07%25 a 69,33 dollari.<br /><br />A Piazza Affari focus sui petroliferi, con Kepler Cheuvreux che ha alzato da hold a buy la raccomandazione su #Eni . Sotto i riflettori anche il settore auto dopo che #Fca , grazie alle vendite di #Alfa Romeo, ha superato Bmw  e Ford, come scrive MF-Milano Finanza, nella classifica sulle immatricolazioni Ue nel 2017.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 28/12/2017

Previsto avvio poco mosso a Milano

È prevista un'apertura in leggero rialzo per le borse europee in una giornata che sarà ancora segnata da scambi sottili. In Piazza Affari occhi puntati su Banco #Bpm e sui petroliferi

È prevista un'apertura in leggero rialzo per le borse europee in una giornata che sarà ancora segnata da scambi sottili. I future sul #Dax 30 sono in aumento frazionale dello 0,05%25 e quelli sul #Ftse100 salgono dello 0,18%25. L'euro apre in rialzo gli scambi sui mercati valutari europei. La moneta unica passa di mano a 1,1930...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 28/12/2017<br /><br />Previsto avvio poco mosso a Milano<br /><br />È prevista un'apertura in leggero rialzo per le borse europee in una giornata che sarà ancora segnata da scambi sottili. In Piazza Affari occhi puntati su Banco #Bpm e sui petroliferi<br /><br />È prevista un'apertura in leggero rialzo per le borse europee in una giornata che sarà ancora segnata da scambi sottili. I future sul #Dax 30 sono in aumento frazionale dello 0,05%25 e quelli sul #Ftse100 salgono dello 0,18%25. L'euro apre in rialzo gli scambi sui mercati valutari europei. La moneta unica passa di mano a 1,1930 dollari. La divisa europea cede lievemente terreno nei confronti dello #yen a quota 134,59. Dollaro/yen a 112,80.<br /><br />Dal punto di vista macro continuano ad arrivare segnali positivi per l'economia dell'area euro. La disoccupazione è calata in Francia: il dato relativo ai disoccupati è calato dello 0,8%25 mese su mese, arrivando a 3.454.100 persone a novembre. Nel pomeriggio verranno diffuse dagli Usa le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione.<br /><br />A piazza Affari da seguire ancora Banco Bpm , che ha reso noto di superare ampiamente i requisiti prudenziali indicati dalla #Bce. Sempre tra i finanziari, Banca Imi ha ridotto il prezzo obiettivo su #Anima  da 8,5 a 7,7 euro (6,195 euro la chiusura di ieri), confermando la raccomandazione buy. Occhi puntati ancora sui petroliferi che si stanno apprezzando grazie al rialzo del prezzo del greggio, che in apertura tratta in lieve rialzo. I contratti #Wti con scadenza a febbraio avanzano dello 0,22%25 a 59,77 dollari. Il #Brent del mare del Nord sale a 66,62 dollari al barile.<br /><br />Dal punto di vista dell'obbligazionario i rendimenti dei Treasury sono calati, poiché alcuni investitori stanno spostando i profitti realizzati sull'azionario verso asset più sicuri. Nel dettaglio, il costo di finanziamento del decennale statunitense è pari al 2,425%25, rispetto al 2,467%25 di ieri. Il Governo statunitense sta realizzando le ultime aste dell'anno, ed oggi dovrebbe concludere le emissioni con dei Note a sette anni.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 21/12/2017

Prevista apertura in leggero rialzo in Piazza

Prevista apertura in leggero rialzo a Milano dopo la correzione di ieri. Focus sui bancari, con Intesa #Sanpaolo che ha raggiunto un accordo con i sindacati sui tagli del personale che porterà a risparmi per 675 milioni di euro

E' prevista un'apertura in leggero rialzo sui listini azionari europei dopo i cali di ieri. In particolare il future sul #Dax è in aumento di 22 punti e quello sul #Ftse100 di 11 punti. Deboli le Borse asiatiche in scia alla chiusura fiacca di Wall Street di ieri, con il #Nikkei...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 21/12/2017<br /><br />Prevista apertura in leggero rialzo in Piazza<br /><br />Prevista apertura in leggero rialzo a Milano dopo la correzione di ieri. Focus sui bancari, con Intesa #Sanpaolo che ha raggiunto un accordo con i sindacati sui tagli del personale che porterà a risparmi per 675 milioni di euro<br /><br />E' prevista un'apertura in leggero rialzo sui listini azionari europei dopo i cali di ieri. In particolare il future sul #Dax è in aumento di 22 punti e quello sul #Ftse100 di 11 punti. Deboli le Borse asiatiche in scia alla chiusura fiacca di Wall Street di ieri, con il #Nikkei che ha lasciato sul terreno lo 0,1%25 a 22.866,1 punti. I listini americani hanno terminato le contrattazioni poco sotto la parità nonostante l'ok del Congresso alla riforma fiscale, perchè gli investitori stanno cercando di capire se i tagli alle tasse siano già stati prezzati dai mercati e quale sarà l'impatto delle nuovo misure sull'economia. Il Dow Jones è sceso dello 0,11%25, l'S&P 500 dello 0,08%25 e il #Nasdaq Composite dello 0,04%25.<br /><br />A Piazza Affari in apertura occhi puntati sui bancari. In particolare su Intesa Sanpaolo , che ha reso noto di aver concluso un accordo con i sindacati sul personale dopo aver acquisito le attività della Banca Popolare di Vicenza e di Veneto Banca. Gli oneri di uscita saranno pari a 45 milioni di euro al netto delle imposte da contabilizzare nel quarto trimestre di quest'anno a fronte di un riparmio a regime (dal 2021) pari a 675 milioni di euro l'anno.<br /><br />Ieri gli istituti di credito avevano chiuso la seduta in ribasso, con #Unicredit  che ha ceduto il 2,9%25, Banco #Bpm  l'1,5%25, #Bper  e #Ubi lo 0,5%25. Attenzione anche a Anima , penalizzata dalla notizia dell'aumento di capitale deliberato per l'acquisizione di Aletti. Tra gli industriali attenzione a Falk renewables che ieri è cresciuta del 7,4%25 e #Astaldi  (che ieri a messo a segno un +6,2%25).<br /><br />Oggi è ricca l'agenda di dati macro Usa: nel pomeriggio verranno resi infatti noti le richieste settimanali sussidi disoccupazione, il dato finale sul pil nel terzo trimestre e l'indice #Fed Filadelfia di dicembre. A seguire si attende poi il superindice relativo al mese di novembre, mentre dall' #Eurozona verrà pubblicato l'indice di fiducia dei consumatori di dicembre (dato preliminare). Sul fronte politico, si segnala che oggi si tengono le elezioni regionali in Catalogna.<br /><br />Dal punto di vista delle valute la sterlina ha perso terreno, con il Governo di Theresa #May che continua a perdere pezzi. Il conservatore #Damian Green, amico di lunga data del premier e sempre difeso proprio dal primo ministro, si è dimesso a causa delle accuse di molestie a suo carico e dopo che sono state trovate foto pornografiche sul suo computer ai Comuni.<br /><br />Il dollaro invece tratta stabile dopo l'ok del Congresso Usa alla riforma fiscale. Entrando nello specifico dei principali cambi, l'euro/dollaroviaggia sopra 1,18 a 1,1864, il dollaro/yen è a 113,424 e il #cable, ovvero sterlina/dollaro è sotto 1,34 a 1,3361.<br /><br />I rendimenti dei Bund tedeschi a scadenza decennale non dovrebbero raggiungere la soglia dell'1%25 prima del quarto trimestre del 2018, se non addirittura nel 2019, affermano gli analisti di #AbnAmro, sottolineando che sebbene la crescita economica della Germania dovrebbe essere forte nel corso del prossimo anno, la persistente debolezza sul fronte dell'inflazione e la lenta uscita della Banca centrale europea dal programma di allentamento quantitativo dovrebbero mantenere ancora basso il costo di finanziamento del Paese.<br /><br />Nel frattempo negli Stati Uniti il rendimento del #Treasury decennale è salito al 2,497%25 rispetto al 2,464%25 di martedì, attestandosi sui massimi dal 17 marzo scorso. Il costo di finanziamento è salito in otto delle ultime dieci sedute. Tale rally, conferma Kathy Jones, chief fixed income strategist di Charles #Schwab, rappresenta l'impatto della riforma fiscale Usa appena approvata.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 20/12/2017

Piazza Affari, prevista apertura in lieve rialzo

Prevista apertura in leggero rialzo a Piazza Affari, in linea con quanto atteso a Francoforte e Parigi. Occhi puntati sui bancari sensibili ai movimenti sui tassi. Attenzione anche a #Saipem e Trevi

Prevista apertura in leggero rialzo a Piazza Affari. La Borsa tedesca e quella francese dovrebbero rimbalzare oggi, mentre quella inglese dovrebbe faticare a guadagnare un po' di slancio. Il future sul #Dax è in rialzo di 37 punti mentre quello sul #Ftse100 sale solo di 2 punti. Poco mossi poi i listini...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 20/12/2017<br /><br />Piazza Affari, prevista apertura in lieve rialzo<br /><br />Prevista apertura in leggero rialzo a Piazza Affari, in linea con quanto atteso a Francoforte e Parigi. Occhi puntati sui bancari sensibili ai movimenti sui tassi. Attenzione anche a #Saipem e Trevi<br /><br />Prevista apertura in leggero rialzo a Piazza Affari. La Borsa tedesca e quella francese dovrebbero rimbalzare oggi, mentre quella inglese dovrebbe faticare a guadagnare un po' di slancio. Il future sul #Dax è in rialzo di 37 punti mentre quello sul #Ftse100 sale solo di 2 punti. Poco mossi poi i listini asiatici dopo i leggeri ribassi registrati dai listini americani, dove ha prevalso un “sell the fact” preventivo come ricorda Giuseppe #Sersale, strategist di #Anthilia. A Wall Street il Dow Jones è calato dello 0,15%25, l'S&P 500 dello 0,32%25 e il Nasdaq Composite dello 0,44%25.<br /><br />A Piazza Affari ancora da seguire le banche dopo i movimenti di ieri sui tassi. Sottolinea Sersale: "Ieri su un mercato già pesante ha impattato la notizia che il Tesoro tedesco approfitterà dei tassi bassi per incrementare le emissioni sulla parte lunga della curva. La rottura di livelli tecnici ha fatto il resto e cosi i rialzi dei rendimenti sulle curve core si sono fatti significativi. Il settore bancario ha mostrato di gradire il movimento, ma la fiammata di volatilità sui tassi ha ulteriormente innervosito l’azionario in generale".<br /><br />In questo contesto il clima sui #Btp è peggiorato. "Tra i commenti di alcune case d'affari hanno trovato spazio le indiscrezioni di stampa in base alle quali il Movimento 5 Stelle potrebbe considerare un'alleanza di governo col PD, se Matteo #Renzi dovesse perderne la guida dopo le elezioni", afferma Sersale, puntualizzando che "la carta italiana ha fatto peggio del resto della periferia".<br /><br />Da seguire anche #Saipem , dopo il rialzo di ieri del 3,62%25. Tra gli industriali #Mediobanca  Securities ha limato il prezzo obiettivo su #Prysmian  da 30,2 a 30 euro, confermando la raccomandazione outperform. Infine, da seguire ancora Trevi , dopo che il titolo ieri è sceso del 10,16%25.<br /><br />Sull'Aim focus su Bio-on , che ha annunciato un accordo strategico con #Kartell che entra nel capitale della società, tramite la sua controllante #Felofin, acquistando il 2%25 con un investimento di 10 milioni di euro.<br /><br />L'euro si stabilizza dopo essersi involato sopra 1,18 dollari. I mercati guardano ai passaggi parlamentari della riforma fiscale Usa, che si avvia ad essere approvata entro Natale. Sulle valute pesa l'aliquota una tantum sul rientro delle liquidità parcheggiate all'estero dalle grandi aziende Usa, che essendo un provvedimento permanente non dovrebbe comportare strappi troppo forti. La moneta europea passa di mano a 1,1833 dollari e 133,73 yen. Dollaro/yen sale a 113,02
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 13/12/2017

Piazza Affari in rosso aspettando la #Fed

Aprono positivi #Intesa, #Generali, #Eni, #Stm. Cedono #Carige, Unicredit, #Telecom, #Snam. Oggi vertice Genish-Calenda mentre entra nel vivo la cessione di Persidera. #Atlantia rischia di essere tagliata fuori dalla corsa per #Abertis e sta preparando azioni legali

Apertura debole delle borse europee in attesa del meeting della Fed questa sera sul rialzo dei tassi e della #Bce domani su un aggiornamento del programma di riduzione del QE: #FtseMib -0,14%25, #Dax -0,24%25, Ftse 100 -0,08%25, Cac 40...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 13/12/2017<br /><br />Piazza Affari in rosso aspettando la #Fed<br /><br />Aprono positivi #Intesa, #Generali, #Eni, #Stm. Cedono #Carige, Unicredit, #Telecom, #Snam. Oggi vertice Genish-Calenda mentre entra nel vivo la cessione di Persidera. #Atlantia rischia di essere tagliata fuori dalla corsa per #Abertis e sta preparando azioni legali<br /><br />Apertura debole delle borse europee in attesa del meeting della Fed questa sera sul rialzo dei tassi e della #Bce domani su un aggiornamento del programma di riduzione del QE: #FtseMib -0,14%25, #Dax -0,24%25, Ftse 100 -0,08%25, Cac 40 -0,21%25, Ibex-35 +0,17%25. In territorio positivo in avvio Intesa Sanpaolo , Generali , Eni , STM . In flessione Telecom, Carige , Unicredit  dopo l'aggiornamento del piano industriale ieri, Enel , Snam , Banco Bpm  e Ubi.<br /><br />Dopo l’esplosione del sito di Baumgarten in Austria, dove si trova il maggior hub di gas del Paese (trasporta il 10%25 del gas italiano) gestito dal Consorzio Gas Connect (presente fra i soci anche l’italiana Snam ), oggi è tornato sulla questione il ministro Calenda. "Gli stoccaggi sono stati intaccati in minima parte e hanno consentito di riequilibrare la situazione, ma questo dimostra che c'è un grande problema di sicurezza degli approvvigionamenti e bisogna aprire nuove rotte per il gas". Così il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, al Gr1 Rai sulle conseguenze per l'Italia dell'incidente nello stabilimento di distribuzione del gas naturale a Baumgarten, in Austria.<br /><br />Eni ha concluso la perforazione del pozzo Tecoalli 2 nell'offshore del Messico, grazie ai cui risultati la produzione complessiva di idrocarburi nell'area 1 potrà salire da 1,4 a 2 miliardi di barile di olio equivalente.<br /><br />Torna alle cronache oggi Telecom Italia , ancora sul tema della rete e alla luce del fatto che l'asta per Persidera, la società che gestisce 5 multiplex per il digitale terrestre, è entrata nel vivo. I contendenti parrebbero diversi, da RaiWay  a Ei Towers  a Discovery. Ed entrano nel vivo le discussioni sulla rete di Telecom Italia . Oggi non c'é in agenda solo il terzo incontro tra l'ad Amos Genish e il ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda. L’appuntamento di fine giornata al Ministero dovrebbe essere preceduto da incontri richiesti da Telecom ad Agcom e Antitrust con le quali ci sono questioni pendenti. In particolare, Genish ha chiesto di sondare le autorità prima dell'incontro con il governo. È possibile che si gettino le premesse per l'avvio di un confronto sul tema della rete, dopo la fase di contrapposizione e della diplomazia.<br /><br />Intanto il sottosegretario allo sviluppo economico, Antonello Giacomelli, propone la realizzazione di una rete di quinta generazione realizzata da tutti gli operatori delle telecomunicazioni secondo il modello wholesale only. Giacomelli, inoltre, ha sottolineato che il piano per la realizzazione della rete in fibra ottica nelle aree a fallimento di mercato è in ritardo di un anno.<br /><br />Atlantia rischia di essere tagliata fuori dalla corsa per Abertis e sta preparando azioni legali per rimanere in gara, ha detto a Reuters una fonte vicina ai negoziati.<br /><br />Stm ha annunciato oggi l'acquisizione di Atollic, società specializzata negli strumenti di sviluppo software, con un pagamento in cassa di 7 milioni di dollari, finanziato con liquidità disponibile, e un importo differito, subordinato a determinate condizioni, stimato attualmente intorno a 1 milione di dollari.<br /><br />Falk Renewables ha aggiornato il piano industriale 2017-2021, alzandone gli obiettivi. L'ebitda consolidato è visto a 208 milioni di euro a fine piano, con una cagr del 12%25 e +3,5%25 rispetto al target.<br /><br />Sul fronte macro da segnalare la produzione industriale in Italia, il tasso di disoccupazione in Gran Bretagna, la produzione industriale nell'Eurozona e negli Usa l'indice settimanale di richieste mutui, l'inflazione e le scorte settimanali di petrolio.<br /><br />Intanto è stata resa nota l’inflazione a novembre in Germania. L'indice finale dei prezzi al consumo armonizzato è aumentato dello 0,3%25 rispetto al mese di ottobre e dell'1,8%25 su base annua.<br /><br />Questo pomeriggio sarà pubblicato il dato sull’'inflazione a novembre negli Usa alle 14:30 italiane. Mentre in serata verrà resa resa nota la decisione della Fed sui tassi, visti in aumento di 25 punti base, come anticipato più volte dalla Banca centrale americana.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza

Prevista apertura positiva dopo la fumata bianca sulla Brexit

Scongiurato il rischio di una #Brexit disordinata, è prevista un'apertura positiva per le borse europee. A Piazza Affari occhi puntati sulle banche, a partire da #Creval

Scongiurato il rischio di una #Brexit disordinata, è prevista un'apertura positiva per le borse europee. I negoziatori europei e britannici hanno finalmente concordato tre questioni chiave che bloccavano i colloqui per la #Brexit, aprendo la strada alla prossima fase di trattative. Dopo sei mesi di intensi colloqui, è stato raggiunto...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza<br /><br />Prevista apertura positiva dopo la fumata bianca sulla Brexit<br /><br />Scongiurato il rischio di una #Brexit disordinata, è prevista un'apertura positiva per le borse europee. A Piazza Affari occhi puntati sulle banche, a partire da #Creval<br /><br />Scongiurato il rischio di una #Brexit disordinata, è prevista un'apertura positiva per le borse europee. I negoziatori europei e britannici hanno finalmente concordato tre questioni chiave che bloccavano i colloqui per la #Brexit, aprendo la strada alla prossima fase di trattative. Dopo sei mesi di intensi colloqui, è stato raggiunto un accordo sul pagamento che dovrà effettuare il Regno Unito prima di lasciare l'Unione europea, sui diritti dei cittadini e sul confine irlandese. I negoziatori sono ora pronti per passare alla seconda fase di discussioni sugli accordi commerciali.<br /><br />Buone notizie anche dalla Germania dove, dopo ore di discussioni, il congresso dell' #Spd si è pronunciato a favore dei colloqui con la Cdu di Angela #Merkel per la formazione del nuovo esecutivo di Berlino. Infine sul fronte macroeconomico le esportazioni in Cina sono aumentate per il nono mese consecutivo e hanno anche accelerato. Nel dettaglio l'export è cresciuto del 12,3%2525 anno su anno a novembre dopo l'incremento del 6,9%2525 anno su anno di ottobre.<br /><br />E' prevista un'apertura in lieve rialzo per i principali listini azionari europei, con il future sul #Dax in aumento di 67 punti e quello sul #Cac40 di 16 punti. Quello sul #Ftse100 è invece in calo di 7 punti per colpa dell'apprezzamento della sterlina. Buona performance anche della Borse asiatiche, con il #Nikkei che ha archiviato la seduta con un rialzo dell'1,4%2525 a 22.811,08 punti. A trainare Tokyo sono stati soprattutto i titoli del comparto tecnologico. Chiusura in territorio positivo anche a Wall Street dopo che il Congresso Usa ha approvato una serie di misure per scongiurare lo shutdown del Governo fino al 22 dicembre. Il #DowJones e' salito dello 0,29%2525, l'S&P 500 dello 0,29%2525 e il Nasdaq Composite dello 0,54%2525.<br /><br />A Piazza Affari occhi puntati sulle banche dopo gli apprezzamenti messi a segno ieri. Ieri è arrivato il via libera alla riforma delle regole di Basilea 3. Il nuovo sistema, comunque, non entrerà in vigore prima del 2022.<br /><br />Focus su #Creval . Come scrive MF Milano Finanza, il finanziere francese Denis #Dumont, finora accreditato al 5,78%2525, sarebbe già salito al 9%2525 e avrebbe stretto un'alleanza con il fondo #Cerberus. Insieme sarebbero pronti a salire, dopo l'aumento di capitale, fino al 20-25%2525 dell'istituto valtellinese.<br /><br />L'effetto delle notizie sulla Brexit si è sentito anche nei mercati valutari. Il cambio euro dollaro tratta sotto 1,18 a 1,1752, il dollaro/yen è a 113,443 e il cambio sterlina/dollaro è in accelerazione sopra 1,34 a 1,3467. Mentre nel reddito fisso lo spread tra Btp/Bund apre in leggero calo a 136,9 punti rispetto alla chiusura di ieri a 137,4 punti. Il tasso del decennale scende all'1,685%2525. Il differenziale tra #Bonos spagnolo e #Bund tedesco è a 110,8 punti e il rendimento all'1,419%2525