Non ci sono discussioni ancora.

PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 12/07/2018

Atteso un tentativo di rimbalzo per le borse

Dopo il rosso di ieri oggi è atteso un tentativo di rimbalzo per le borse europee in linea con quanto si è visto in #Asia. Occhi puntati su industriali e bancari, che ieri sono stati particolarmente penalizzati. Spread stabile ed euro debole

In apertura è atteso un tentativo di rimbalzo per le borse europee, che ieri hanno perso oltre l'1%25 a causa del timore di un inasprimento della tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina. Il future sul #Dax è in rialzo di 27 punti e quello sul #Ftse100 di 23...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 12/07/2018<br /><br />Atteso un tentativo di rimbalzo per le borse<br /><br />Dopo il rosso di ieri oggi è atteso un tentativo di rimbalzo per le borse europee in linea con quanto si è visto in #Asia. Occhi puntati su industriali e bancari, che ieri sono stati particolarmente penalizzati. Spread stabile ed euro debole<br /><br />In apertura è atteso un tentativo di rimbalzo per le borse europee, che ieri hanno perso oltre l'1%25 a causa del timore di un inasprimento della tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina. Il future sul #Dax è in rialzo di 27 punti e quello sul #Ftse100 di 23 punti. In recupero anche le Borse asiatiche. Wall Street ieri ha chiuso in calo non solo per via della guerra dei dazi tra Washington e Pechino, ma anche a causa dei forti ribassi dei prezzi del petrolio. Il Dow Jones ha perso lo 0,88%25, l'S&P 500 lo 0,71%25 e il Nasdaq Composite dello 0,55%25.<br /><br />Oggi l'attenzione degli investitori si focalizzerà, sul fronte macro, sulla produzione industriale dell'Eurozona di maggio. Attenzione poi alla pubblicazione delle minute dell'ultima riunione della Banca centrale europea. Nel frattempo il presidente Usa, Donald Trump, inizierà la sua visita in Gran Bretagna mentre nel pomeriggio è attesa la riunione dell'Eurogruppo.<br /><br />A Piazza Affari da seguire gli industriali e i bancari, che ieri sono stati particolarmente penalizzate. Le banche italiane potrebbero anche beneficiare del fatto che sui vecchi Npl (crediti deteriorati) è passata la linea soft in Bce. Focus poi in particolare su B.Carige  dopo che Vittorio Malacalza ha reso nota la sua intenzione di rassegnare le sue dimissioni da consigliere. Intanto lo spread resta stabile intorno ai 230 punti base. Oggi sull'Aim Italia debutta Monnalisa .<br /><br />Euro in calo sul dollaro in apertura dei mercati. La moneta unica europea viene scambiata a quota 1,1681 dollari, mentre ieri, secondo le rilevazioni della Bce, valeva 1,1735 dollari. Il biglietto verde nella scorsa seduta l'apprezzamento giornaliero più consistente da circa un mese mentre gli investitori continuano a monitorare lo scontro commerciale tra gli Stati Uniti e la Cina. Nel dettaglio il Wsj Dollar Index, che confronta il biglietto verde con altre sedici valute, è salito ieri come non accadeva dal 14 giugno scorso. Nel frattempo, durante la seduta asiatica, lo yen ha toccato i minimi da sei mesi contro la moneta statunitense.<br /><br />Il rendimento del Treasury decennale ha archiviato la seduta in calo al 2,844%25 rispetto al 2,873%25 di martedì per via delle tensioni commerciali tra Usa e Cina.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 25/06/2018

Trump pensa a nuove restrizioni contro la Cina, Piazza Affari in calo

Secondo il #Wsj il presidente americano sta pensando di introdurre nuove misure per impedire alle aziende cinesi di investire nei settori tecnologici Usa e per bloccare le esportazioni verso la Cina. Euro stabile sopra 1,16 dollari in attesa #Ifo. Spread Btp/Bund oltre 240 punti dopo che il centrodestra ha vinto le elezioni comunali 2018. In netto calo #Prysmian e #StM. Oggi il cda di #Tim

Borse europee in calo dopo che il presidente americano, Donald #Trump, sta pensando di...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 25/06/2018<br /><br />Trump pensa a nuove restrizioni contro la Cina, Piazza Affari in calo<br /><br />Secondo il #Wsj il presidente americano sta pensando di introdurre nuove misure per impedire alle aziende cinesi di investire nei settori tecnologici Usa e per bloccare le esportazioni verso la Cina. Euro stabile sopra 1,16 dollari in attesa #Ifo. Spread Btp/Bund oltre 240 punti dopo che il centrodestra ha vinto le elezioni comunali 2018. In netto calo #Prysmian e #StM. Oggi il cda di #Tim<br /><br />Borse europee in calo dopo che il presidente americano, Donald #Trump, sta pensando di introdurre nuove misure, che potrebbero essere annunciate alla fine di questa settimana, per impedire alle aziende cinesi di investire nei settori tecnologici Usa e per bloccare le esportazioni verso la Cina. Lo rivela il Wall Street Journal secondo cui l'obiettivo dell'amministrazione Usa è quello di impedire a Pechino di andare avanti con i piani delineati nel suo rapporto "Made in China 2025" per diventare un leader globale in 10 importanti settori tecnologici, tra cui l'informatica, l'aerospaziale, i veicoli elettrici e la biotecnologia.<br /><br />Il Dipartimento del Tesoro sta elaborando regole che bloccherebbero le imprese per almeno il 25%25 di proprietà cinese all'acquisto di società coinvolte in quella che la Casa Bianca definisce "tecnologie industrialmente significative". Inoltre, il Consiglio di sicurezza nazionale e il Dipartimento del commercio stanno organizzando piani per controlli "potenziati" sulle esportazioni Usa, progettati per impedire che tali tecnologie vengano spedite in Cina.<br /><br />In attesa dell'indice sul morale delle imprese tedesche a giugno, visto in flessione a 101,8 dal 102,2 di maggio, l'euro resta stabile sopra 1,16 dollari, inoltre è in forte rialzo la lira turca, dopo la netta affermazione elettorale del presidente, Recep Tayyip Erdogan. La moneta europea passa di mano a 1,1633 dollari e 127,326 yen. Mentre il dollaro/yen scambia a 109,438. Stamani la Banca centrale cinese ha svalutato leggermente lo yuan dello 0,1%25 nei confronti del dollaro, mantenendo il renminbi sui minimi da metà gennaio. Nello specifico, la PBoC ha fissato il cambio tra il biglietto verde e la valuta di Pechino a 6,4893 rispetto a quota 6,4804 di venerdì scorso.<br /><br />Inoltre ieri la Banca centrale cinese ha deciso il taglio dei requisiti di riserva obbligatori per le banche cinesi di cinquanta punti base (0,5%25). Il taglio è il terzo dall'inizio dell'anno e la nuova misura sbloccherà 700 miliardi di yuan (92,07 miliardi di euro): di questi 500 miliardi di yuan (65,7 miliardi di euro) saranno destinati dalle banche statali e dalle grandi banche commerciali ai programmi per la riduzione del debito delle grandi aziende, mentre altri 200 miliardi di yuan (26,28 miliardi di euro) serviranno per il sostegno alle piccole e medie imprese da parte delle banche locali.<br /><br />Pur non menzionando direttamente la disputa commerciale con gli Stati Uniti, la nuova misura, che viene definita un'"operazione mirata" dalla stessa Pboc, entrerà in vigore il 5 luglio, il giorno prima dell'entrata in vigore di nuovi dazi su 50 miliardi di dollari di importazioni cinesi da parte degli Usa. Dal 6 luglio sono attesi i dazi cinesi su merci importate dagli Usa per lo stesso ammontare. Attualmente, il coefficiente di riserva obbligatoria è al 16%25 per le grandi banche e al 14%25 per le piccole banche.<br /><br />I mercati hanno poi digerito l'accordo sull'aumento della produzione e i prezzi del petrolio arretrano. I future sul Light crude Wti cedono 23 centesimi a 68,35 dollari e quelli sul Brent calano di 1,45 dollari a 74,10 dollari. Lo spread tra Btp e Bund apre in rialzo a 242 punti base rispetto ai 237 della chiusura di venerdì scorso. Il tasso del decennale è al 2,75%25 dopo che il centrodestra ha vinto le elezioni comunali 2018 e conquistato 11 sindaci (alle precedenti elezioni ne aveva 3).<br /><br />Mentre si è registrato un tracollo del centrosinistra che ha vinto solo in 5 comuni (ne aveva 17) e ha perso le roccaforti di Siena, Pisa, Massa, Terni e Avellino. Quanto al Movimento 5 Stelle ha vinto ad Avellino ma ha perso il sindaco di Ragusa. Invece le liste civiche hanno vinto a Barletta, Messina, Siracusa e Imperia (in quest'ultima città con l'ex ministro Scajola). L'affluenza definitiva si è fermata (esclusa la Sicilia) al 47,61%25 con un calo del 12,81%25 rispetto al primo turno. Ancora più bassa la percentuale di votanti nei ballottaggi siciliani: 40,11%25 (-20,67%25 rispetto a due settimane fa).<br /><br />A Piazza Affari l'indice Ftse Mib cede lo 0,89%25 a 21.694 punti. Unipol , che ha acquistato azioni Bper  (-0,88%25 a4,74 euro) e ora detiene il 14,23%25 del capitale della banca modenese, arretra dell'1,58%25 a 3,48 euro. Il gruppo deteneva il 9,87%25 della banca attraverso la controllata UnipolSai  (-0,98%25 a 1,87 euro) e ha deciso venerdì scorso di comprare una quota del 5,2%25, per arrivare a oltre il 15%25 del capitale. Nei prossimi sei mesi la società bolognese valuterà ulteriori acquisti di azioni, ma la partecipazione diretta o indiretta in Bper  non potrà superare la soglia del 19,9%25.<br /><br />Intanto Banco di Sardegna , parte del gruppo Bper , ha concluso un'operazione di cartolarizzazione di 900 milioni di sofferenze, che riguarda un valore lordo esigibile di 1 miliardo e 44 milioni, composto da crediti secured per il 53%25. Il portafoglio è poi stato ceduto al veicolo 4 Mori Sardegna, che ha emesso tre classi di titoli per 253 milioni: la tranche senior, pari a 232 milioni, sarà sottoscritta dallo stesso Banco di Sardegna , che chiederà il rilascio della garanzia statale Gacs.<br /><br />Il 95%25 delle tranche mezzanine e junior, che ammontano rispettivamente a 13 e a 8 milioni, saranno collocate, come previsto dalla normativa relativa alla Gacs, presso investitori istituzionali. La controllata di Bper  potrà, quindi, deconsolidare a livello contabile il portafoglio. A seguito di quest'operazione l'Npe ratio di Bper  scenderà dal 19,3%25 al 17,8%25, mentre quello del Banco di Sardegna  dal 22,9%25 al 14,7%25.<br /><br />E se Mps  (-0,68%25 a 2,63 euro) ha perfezionato con Quaestio Capital Sgr per conto di Italian Recovery Fund (ex Fondo Atlante II), la cessione del 95%25 delle junior notes di nominali 565 milioni di euro, relative alla cartolarizzazione del portafoglio di sofferenze del gruppo Mps , con BlackRock che vuole acquistare una quota di circa il 30%25 in Eurizon Capital, secondo alcune fonti vicine alla situazione, Intesa Sanpaolo  cade dell'1%25 a 2,56 euro. Ma Ca' de Sass vuole comunque mantenere la maggioranza di Eurizon, non andando sotto il 70%25.<br /><br />In netto calo Prysmian (-4%25 a 22,26 euro) che ha rivisto l'ebitda rettificato combined 2018 (include General Cable Corporation e le società a sua volta controllate da quest'ultima) in un range compreso tra 860 milioni di euro e 920 milioni a causa delle problematiche emerse in relazione alla funzionalità del cavo di collegamento sottomarino tra Scozia e Galles denominato WesternLink per cui stima costi aggiuntivi pari a 50 milioni. Deboli, tra gli altri industriali, anche Fca  (-0,95%25 a 16,34 euro), Cnh Industrial  (-1,32%25 a 9,12 euro), StM  (sospeso per eccesso di ribasso).<br /><br />Perde meno Tim  (-0,48%25 a 0,6652 euro) che oggi riunisce il cda dopo le dichiarazioni dell'ad, Amos Genish, circa il comportamento di alcuni consiglieri che non avrebbero svolto un ruolo di supporto al management, interferendo con il suo lavoro. Per Asati, l'Associazione dei piccoli azionisti di Tim , "l'unitarietà e la piena coesione tra i membri del cda rappresenta una condizione essenziale per il raggiungimento degli sfidanti obiettivi posti dal piano industriale 2018-2020".<br /><br />Asati ha anche preso atto "positivamente" dell'auspicio manifestato da Genish riguardo la prospettiva di una gestione unitaria delle reti di Telecom e di Open Fiber, "un obiettivo più volte rappresentato da Asati alle diverse istituzioni, considerate le diseconomie che si verrebbero a creare con la creazione di due reti in sovrapposizione soprattutto nelle aree metropolitane e i rilevanti investimenti necessari per la realizzazione di reti in fibra che hanno un ritorno di lungo periodo".<br /><br />In tale senso, Asati ha richiesto al ministro Di Maio la costituzione di un tavolo di lavoro per una nuova politica industriale del settore, mirata appunto alla costituzione di una rete unica, "condizione essenziale per permettere al nostro Paese di centrare gli obiettivi infrastrutturali posti dall'Agenda Digitale europea e dalla Gigabit Society". intanto, secondo fonti di stampa, Vivendi  sta studiando un piano per riprendere il controllo del colosso tlc.<br /><br />Meglio Italgas  (+0,26%25 a 4,702 euro) che ha sottoscritto un accordo vincolante per l'acquisto da CPL Concordia di una partecipazione di controllo, pari al 60%25, di Egn (European Gas Network) che gestisce direttamente e indirettamente circa 60.000 utenze e 37 concessioni per la distribuzione del gas naturale in Sicilia, Calabria e Campania. E Astaldi  (+0,75%25 a 2,014 euro) che si è aggiudicata tre nuovi contratti di costruzione, per complessivi 243 milioni di propria competenza, riferiti a progetti in Italia, Polonia, Svezia e Messico.<br /><br />I nuovi ordini sono coerenti con la strategia di de-risking implementata dal gruppo, favorendo il progressivo riposizionamento delle attività verso Paesi caratterizzati da un profilo di rischio più contenuto rispetto al passato. Infine, occhio a Cerved  (-0,90%25 a 9,41 euro) il cui cda ha esaminato e approvato lo strategic outlook 2018-2020, che verrà presentato oggi agli investitori ed analisti finanziari nell'ambito dell'Investor Day. Fino al 2020, gli obiettivi di crescita dell'ebitda adjusted consolidato del gruppo, espressi come tasso composto medio annuo, prevedono una crescita organica tra il +3%25 e il +5%25, alla quale si aggiunge una crescita per acquisizioni attesa tra il +2%25 e il +3,5%25, risultando in una crescita totale consolidata tra il +5%25 e il +8,5%25.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 21/06/2018

Borse Ue, atteso avvio in leggero recupero

Euro in ribasso a 1,155. Per il petrolio cali attorno al -0,5%25 in vista della riunione #Opec di domani. Focus sull'indice preliminare di fiducia dei consumatori di giugno della zona euro e sul superindice Usa di maggio. Spread giù a 216 punti. A Piazza Affari da seguire #Mps, #Unicredit, #Intesa e #Tim

Nonostante i continui botta e risposta tra #Usa e #Cina sui dazi, i mercati sono attesi in leggero recupero oggi in apertura. Nella notte il portavoce del ministero del Commercio di Pechino, Gao Feng, ha...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 21/06/2018<br /><br />Borse Ue, atteso avvio in leggero recupero<br /><br />Euro in ribasso a 1,155. Per il petrolio cali attorno al -0,5%25 in vista della riunione #Opec di domani. Focus sull'indice preliminare di fiducia dei consumatori di giugno della zona euro e sul superindice Usa di maggio. Spread giù a 216 punti. A Piazza Affari da seguire #Mps, #Unicredit, #Intesa e #Tim<br /><br />Nonostante i continui botta e risposta tra #Usa e #Cina sui dazi, i mercati sono attesi in leggero recupero oggi in apertura. Nella notte il portavoce del ministero del Commercio di Pechino, Gao Feng, ha detto che Pechino è pronto a rispondere all'offensiva degli Stati Uniti sul commercio dopo che il presidente Usa, Donald Trump, ha minacciato nuovi dazi al 10%25 su merci per un valore di 200 miliardi importate dal Paese asiatico.<br /><br />Intanto le borse asiatiche, dopo un avvio incerto, sono passate in positivo. Stabilizzazione infine ieri sui listini americani dopo i recenti ribassi legati ai timori commerciali (Nikkey +0,6%25). Il Dow Jones è sceso dello 0,17%25, mentre l'S&P 500 è salito dello 0,17%25. In luce infine il #Nasdaq Composite che è salito dello 0,72%25, chiudendo su un nuovo massimo storico, pari a 7.781 punti.<br /><br />In vista del vertice Opec di domani a Vienna i prezzi del petrolio sono in calo. Sui mercati asiatici il Wti cede lo 0,45%25 a 65,45 dollari e il Brent lo 0,6%25 a 74,28 dollari.<br /><br />L'euro resta debole sotto 1,16 dollari. Sui mercati pesano le dichiarazioni del presidente della Bce Mario Draghi, il quale ha detto che la Bce agirà con "pazienza" per rialzare i tassi. La moneta europea passa di mano a 1,1557 dollari rispetto agli 1,1578 della chiusura di ieri sui mercati europei.<br /><br />Lo spread btp-bund apre stamani a quota 216 punti base, in leggero ribasso rispetto ai 218 punti della chiusura di ieri, per un rendimento del decennale italiano del 2,55%25.<br /><br />Tra i dati macro in agenda oggi focus in Europa sull'indice di fiducia delle imprese manifatturiere a giugno in Francia (8:45) e sull'indice di fiducia dei consumatori a giugno preliminare della zona euro (16:00). A seguire è attesa la decisione sui tassi della Banca di Inghilterra (13:00) e le previsioni indicano un bank rate invariato allo 0,5%25. <br /><br />Poi il testimone passerà agli Usa che renderanno noti le richieste settimanali sussidi disoccupazione e l'indice Fed Filadelfia di giugno (14:30), poi il superindice di maggio (16:00). In programma oggi anche la riunione dell'Eurogruppo e alle 11:45 è atteso il discorso di Jans Weidmann, membro della Bce e presidente della Bundesbank. <br /><br />A Piazza Affari attenzione al comparto bancario e in particolare a Banca Mps  in scia alle notizie di MF-Milano Finanza sul nuovo progetto per accelerare il derisking e a UniCredit , che ha concluso un accordo con MBCredit Solutions per la cessione pro-soluto di un portafoglio di crediti in sofferenza del valore di circa 124 milioni di euro derivanti da contratti di credito chirografario a clientela del segmento consumer. Il tutto mentre Intesa Sanpaolo  ieri ha lanciato il polo assicurativo del gruppo, uno di pilastri del piano industriale 2018-2021.<br /><br />Da seguire anche Telecom Italia , il cui ceo Amos Genish, scrive sempre MF-Milano Finanza, ieri ha fatto il punto sul piano Digitim mentre sui diritti del calcio sarebbe allo studio un'azione legale contro Sky e Perform.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 19/06/2018

I nuovi dazi Usa pesano su Piazza Affari, euro sotto 1,16 dollari

Borse europee in forte ribasso dopo la minaccia di nuovi dazi alla Cina da parte di Trump. Sugli scudi yen e franco svizzero. Spread Btp/bund in rialzo in attesa di Draghi e Praet. In rosso le banche anche se le prime simulazioni inviate a fine maggio dagli istituti italiani sugli scenari disegnati dall'Eba per i prossimi stress test non avrebbero, nel complesso, messo in evidenza particolari criticità

Borse europee in forte ribasso in avvio dopo la minaccia di nuovi dazi alla Cina da...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 19/06/2018<br /><br />I nuovi dazi Usa pesano su Piazza Affari, euro sotto 1,16 dollari<br /><br />Borse europee in forte ribasso dopo la minaccia di nuovi dazi alla Cina da parte di Trump. Sugli scudi yen e franco svizzero. Spread Btp/bund in rialzo in attesa di Draghi e Praet. In rosso le banche anche se le prime simulazioni inviate a fine maggio dagli istituti italiani sugli scenari disegnati dall'Eba per i prossimi stress test non avrebbero, nel complesso, messo in evidenza particolari criticità<br /><br />Borse europee in forte ribasso in avvio dopo la minaccia di nuovi dazi alla Cina da parte di Donald Trump. Tradizionali valute rifugio, sugli scudi yen e franco svizzero. Resta tendenzialmente sotto pressione l'euro, in attesa di nuovi possibili spunti di politica monetaria dal forum di Sintra. Il cambio euro/dollaro scambia a 1,1587 da 1,1622 di ieri sera in chiusura a New York e il dollaro/yen a 109,72 da 110,54.<br /><br />Sulla carta molteplici gli spunti che potrebbero arrivare al mercato dalla fitta serie degli interventi in agenda al vertice di Sintra. Si parte con Mario Draghi, che interviene stamane alle 10:00, e tra gli altri partecipanti basti citare il capo economista della Bce, Peter Praet. A Bruxelles alle 15 l'audizione al parlamento europeo di Danièle Nouy, responsabile della vigilanza. Sulle posizioni già espresse da Draghi la scorsa settimana, nel consiglio di politica monetaria che ha aggiustato la guidance sui tassi, il banchiere centrale lituano, Vitas Vasiliauskasin, ha spiegato che la decisione su un eventuale rialzo dei tassi dovrebbe arrivare nell'autunno del prossimo anno.<br /><br />Lo spread tra Btp e Bund tedeschi sale a 222 punti contro i 216 punti della chiusura di ieri. Il rendimento del decennale è al 2,595%25. Mentre il differenziale Bonos/Bund si porta a 90 punti con un tasso dell'1,272%25. Stamani Berlino mette a disposizione degli investitori 4 miliardi dello Schatz giugno 2020, cedola zero. La prima tranche del benchmark è stata assegnata il 23 maggio a un tasso del -0,58%25 in un'asta tecnicamente scoperta, con un coefficiente bid-to-cover pari a 1. Dal Tesoro spagnolo, invece, in arrivo tra 2 e 3 miliardi di nuova carta a tre e nove mesi.<br /><br />Oggi inizia l'esame del Documento economico e finanziario, con il voto sulle risoluzioni atteso mercoledì da Camera e Senato. Il Def giallo-verde, tra le cui priorità figura quella di disinnescare l'aumento dell'Iva, secondo il contratto di governo tra 5 Stelle e Lega dovrebbe reperire le risorse a copertura di flat tax e reddito di cittadinanza. Ieri il numero due all'Economia, Massimo Garavaglia, leghista, ha escluso che il governo stia lavorando a un condono "tombale" e garantito che non verrà eliminato il bonus da 80 euro per i redditi inferiori a 26.000, misura che potrebbe essere trasformata in riduzione di imposta. <br /><br />A Piazza Affari l'indice Ftse Mib cede l'1,57%25 a 21.752 punti. Occhio a Banco Bpm  (-1,79%25 a 2,353 euro) perché la cessione di almeno 3,5 miliardi di sofferenze sta registrando l'interesse di diversi soggetti che puntano anche alla piattaforma di gestione crediti della banca. Secondo due fonti vicine alla situazione, il processo vede in corsa doBank (+1,27%25 a 11,16 euro nel giorno della presentazione del nuovo piano industriale), Credito Fondiario, Prelios (controllato da Davidson Kempner Capital Management), Guber (partecipata da Varde Partners), nonché un consorzio composto da Christofferson Robb & Co, la spac di Corrado Passera Spaxs  e Fire.<br /><br />Tra le ipotesi indicate ai potenziali investitori, allo scopo di verificare prezzi ottenibili e proposte sul tavolo, ci sarebbe la possibilità di ampliare il perimetro di Npl da cedere fino a 8 o 9,5 miliardi di euro. Invece il diritto di recesso legato alla conversione obbligatoria delle azioni risparmio Intesa Sanpaolo  (-1,92%25 a 2,61 euro) in ordinarie (-1,80%25 a 2,50 euro) è stato esercitato per un controvalore complessivo di 41,3 milioni di euro circa. Intanto BlackRock ha limato la sua partecipazione al capitale della banca al 4,947%25 dal 5,314%25.<br /><br />Mentre Unipol  (-2,13%25 a 3,49 euro) continua a salire in UnipolSai  (-1,48%25 a 1,86 euro) portandosi appena sopra il 78%25 del capitale della controllata. In rosso anche Bper  (-1,66%25 a 4,25 euro), Unicredit  (-1,80%25 a 14,098 euro) e Ubi (-1,68%25 a 3,16 euro). Le prime simulazioni inviate a fine maggio dagli istituti italiani sugli scenari disegnati dall'Eba per i prossimi stress test non avrebbero, nel complesso, messo in evidenza particolari criticità. Ecco la road map dell'esercizio condotto dalla Bce con l'Eba: per il 25 giugno è attesa una risposta da parte della Vigilanza e fino al 5 luglio le controdeduzioni delle banche. I risultati finali sono attesi per il 2 novembre dopo un ultimo round di confronto a inizio settembre.<br /><br />Vendite anche su Enel  (-1,28%25 a 4,77 euro) anche se Enel  Russia che ha dato il via libera alle newco che svilupperanno due progetti eolici da 450 milioni di euro, come ha anticipato MF. Fuori dal listino delle blue chip, Servizi Italia  spunta un +1,70%25 a 4,18 euro dopo aver raggiunto un accordo con il gruppo asiatico IDS Medical Systems Group per la costituzione di una joint venture (70%25 idsMed, 30%25 Servizi Italia ) con sede a Singapore che avrà l'obiettivo di identificare e sviluppare potenzialità di business nell'area Asia-Pacifico.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 01/06/2018

A Piazza Affari previsto un avvio positivo. Spread in calo a 228

Apertura nell'ordine del +1,5%25 dopo il nuovo Governo. Attesa una partenza più cauta negli altri listini europei per via di dazi e di Db. Attenzione ai pmi di zona euro e Usa. Dagli Stati Uniti arriveranno anche i dati sul mercato del lavoro. Euro in leggero calo sul dollaro a 1,1675. Da seguire #Fca che presenta il piano al 2022

Il nuovo govero all'esame di Piazza Affari, che ieri ha scontato soltanto nelle ultime battute degli scambi, chiudendo sulla parità (-0,06%25), i primi...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 01/06/2018<br /><br />A Piazza Affari previsto un avvio positivo. Spread in calo a 228<br /><br />Apertura nell'ordine del +1,5%25 dopo il nuovo Governo. Attesa una partenza più cauta negli altri listini europei per via di dazi e di Db. Attenzione ai pmi di zona euro e Usa. Dagli Stati Uniti arriveranno anche i dati sul mercato del lavoro. Euro in leggero calo sul dollaro a 1,1675. Da seguire #Fca che presenta il piano al 2022<br /><br />Il nuovo govero all'esame di Piazza Affari, che ieri ha scontato soltanto nelle ultime battute degli scambi, chiudendo sulla parità (-0,06%25), i primi dettagli sui nomi del nuovo esecutivo (Giuseppe #Conte premier, Matteo #Salvini e Luigi #DiMaio vicepremier rispettivamente agli Interni e al Lavoro) comunicati ufficialmente in serata. <br /><br />A Giovanni #Tria è andato il ministero dell'Economia e delle Finanza, Paolo Savona quelli degli Affari europei e Enzo Moavero Milanesi gli Esteri. E' questo lo schema che ha permesso a formazione di un governo sostenuto da una maggioranza tra Lega e Movimento Cinque Stelle. Per il #FtseMib si attende una partenza nell'ordine del +1,5%25, perché il mercato apprezza la ritrovata stabilità politica, mentre lo spread, che ieri ha chiuso in forte contrazione a 247 punti, oggi ha aperto ancora in calo a 228 punti. Il rendimento del decennale resta sotto al 3%25 al 2,669%25<br /><br />Previsto un avvio meno brillante, invece, per le altre borse europee, dopo che S&P ha abbassato di una nota il rating della banca tedesca #DeutscheBank , portandolo a BBB+. Ieri la banca tedesca ha perso il 6%25 in borsa per via della scelta della #Fed di assegnare il rating problemativo alle operazioni del gruppo negli Usa.<br /><br />A pesare è anche la decisione degli Usa di imporre dazi sull'acciaio e alluminio anche all'Ue oltre che a Canada e Messico. "L'impatto immediato delle tariffe potrebbe essere basso", spiega Michael Hewson, chief market analyst di CMC Markets, anche se non è da escludere che la mossa degli Usa possa portare a un'escalation della guerra dei dazi. Poco mosse le borse asiatiche. I timori commerciali hanno invece pesato sulla seduta di ieri a Wall Street, con il Dow Jones che è sceso dell'1,02%25, l'S&P 500 dello 0,69%25 e il Nasdaq Composite dello 0,27%25.<br /><br />Intanto l'euro ha aperto in leggero ribasso in #Europa a 1,1675 contro dollaro (dagli 1,1699 della chiusura di ieri), ma nella seduta asiatica aveva anche superato quota 1,17 sul biglietto verde. <br /><br />Ora gli investitori focalizzeranno la loro attenzione sulla pubblicazione, alle 14:30, del report sul mercato del lavoro Usa di maggio, con gli occhi puntati soprattutto sulla dinamica dei salari. L'euro apre stabile sopra 1,16 dollari, malgrado i segnali di tensioni internazionali, dopo che gli Usa hanno fatto sapere che intendono far scattare le tariffe su acciaio e alluminio per Ue, Canada e Messico. <br /><br />Tra gli altri dati macro da seguire gli indici #Pmi #manufatturieri di maggio di Italia (9:45), Francia (9:50), Germania (9:55), #Eurozona (10:00) e Gran Bretagna (10:30). Inoltre l'Italia pubblicherà il Pil del 1° trimestre finale (10:00). Nel promeriggio, come si accennava, gli Usa pubblicheranno le pagne sul settore non agricolo, il tasso disoccupazione e la retribuzione media oraria, po il pmi manifatturiero maggio finale (15:45) e l'Ism manifatturiero di maggio (16:00). <br /><br />A Piazza Affari da seguire #Fca  che presenta a parire dalle 10:00 a Balocco (Vercelli) il piano strategico 2018/2022. Il gruppo, riporta Mf-DJ, sta pensando di creare una divisione di finanziamento in-house negli Usa, secondo quanto reso noto da fonti a conoscenza dei piani. Con questa mossa, la casa automobilistica potrebbe estendere il credito direttamente agli acquirenti americani per la prima volta in 10 anni. I piani per la creazione di una divisione di "captive finance" saranno discussi oggi stesso, come parte della presentazione del piano strategico per i prossimi cinque anni.<br /><br />Attenzione anche a Banco #Bpm . La banca nonostante la delicatissima congiuntura di mercato, ha deciso di compiere un ulteriore passo avanti nel piano di derisking dell'attivo. Ieri l'istituto ha infatti avviato una cartolarizzazione di crediti deteriorati da 5,1 miliardi di euro su cui richiederà la garanzia dello Stato.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

Borse Ue, atteso avvio cauto. Spread a 181

Partenza vista prudente per via delle nuove tensioni tra #Usa e #Cina mentre il differenziale #BtpBund è in leggero calo rispetto alla chiusura di ieri a 190. In Germania fiducia dei consumatori in frazionale diminuzione. A Piazza Affari focus sulle assemblee di Enel e Autogrill che pubblicherà anche i ricavi del quadrimestre

Attesa una partenza sulla parità sui listini azionari europei, con l'Italia che resta sorvegliata speciale dopo l'incarico a formare il nuovo governo italiano assegnato ieri nel tardo pomeriggio dal residente della Repubblica...
Mostra di più

Borse Ue, atteso avvio cauto. Spread a 181<br /><br />Partenza vista prudente per via delle nuove tensioni tra #Usa e #Cina mentre il differenziale #BtpBund è in leggero calo rispetto alla chiusura di ieri a 190. In Germania fiducia dei consumatori in frazionale diminuzione. A Piazza Affari focus sulle assemblee di Enel e Autogrill che pubblicherà anche i ricavi del quadrimestre<br /><br />Attesa una partenza sulla parità sui listini azionari europei, con l'Italia che resta sorvegliata speciale dopo l'incarico a formare il nuovo governo italiano assegnato ieri nel tardo pomeriggio dal residente della Repubblica Sergio #Mattarella a Giuseppe #Conte che, come prassi, ha accettato con riserva. La notizia della convocazione di Conte era arrivata attorno all'ora di pranzo quindi un parte è stata già scontata dai mercati.<br /><br />Il Ftse Mib di Piazza Affari ieri ha chiuso a -1,3%25 e lo spread Btp-Bund a quota 190 punti base, in rialzo rispetto ai 175 punti dell'apertura (ma è arrivato anche fino a 195) e oggi ha aperto a 181 punti con il rendimento del Btp decennale al 2,37%25. C'è attesa ora per capire la squadra dei ministri che Conte presenterà.<br /><br />Gli investitori restano cauti anche in attesa dei dati macroeconomici della giornata, mentre sono tornate a salire le tensioni sia commerciali tra Usa e Cina che quelle geopolitiche in Corea del Nord e in Iran. Contrastate le borse asiatiche, con il #Nikkei in Giappone in calo dell'1,1%25. Infine a Wall Street il Dow Jones è salito dello 0,21%25, l'S&P 500 dello 0,32%25 e il Nasdaq Composite dello 0,64%25. Il #Fomc, il braccio operativo della #Fed, nei verbali dell'ultima riunione di aprile resi noti ieri ha fatto intendere di essere disposti ad accettare un'accelerazione temporanea dell'inflazione al di sopra del target del 2%25 senza necessariamente accelerare il percorso di inasprimento monetario.<br /><br />Il dollaro non ha avuto movimenti di rilievo dopo la pubblicazione delle note del Fomc. L'euro/dollaro tratta appena sopra 1,17 a 1,1705, rispetto agli 1,1708 della chiusura di ieri sui mercati europei. Mentre il rendimento del #Treasury Usa decennale ha chiuso al 3,021%25 e quello del biennale al 2,569%25. <br /><br />Sul fronte macro in #Germania il #Pil del primo trimestre definitivo è stato confermato allo 0,3%25, in linea rispetto al dato preliminare, mentre l'indice di fiducia dei consumatori #Gfk di giugno si è attestato a 10,7 punti in leggero calo dai 10,8 di maggio e rispetto allo stesso valore stimato dal consenso.<br /><br />In agenda anche l'indice di fiducia delle imprese manifatturiere di maggio in #Francia (8:45) e le vendite al dettaglio di aprile in Gran #Bretagna (10:30). Poi l'attenzione si sposterà negli Usa che renderanno noti i dati sulle richieste settimanali dei sussidi di disoccupazione (14:30), sulle vendite di case esistenti in aprile (16:00).<br /><br />E' in calendario un incontro tra Angela #Merkel e Xi Jinping in Cina ed è prevista la riunione dell'Eurogruppo a #Bruxelles e a Madrid si tiene la riunione del Consiglio di Vigilanza della Bce. Alle 13:30 è attesa la pubblicazione dei verbali della riunione della #Bce di aprile. <br /><br />A Piazza Affari da seguire #Enel  e #Autogrill , #Bastogi  ed #Eems  che oggi tengono l'assemblea dei soci sul bilancio 2017. Autogrill  comunicherà anche l'andamento dei ricavi consolidati al 30 aprile 2018. Attenzione anche a Mediaset che, come scrive MF Milano Finanza, ha già raggiunto il break even per la coppa del mondo di Russia 2018.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 18/05/2018

Borse Ue, atteso avvio misto. Spread a 149

Il differenziale resta sui livelli di ieri perché i mercati restano in tensione nonostante dal testo del contratto di governo sia sparito il riferimento all'euro. Euro in leggero rialzo sul dollaro a 1,1811. Petrolio ancora in salita. A Piazza Affari focus sulle banche. Da seguire anche #Cnh e #Tim

E' prevista un'apertura mista sui listini azionari europei, mentre in Italia lo spread Btp-Bund ha avviato la seduta a 149 punti, poco sopra i 147 della chiusura di ieri sera, con il rendimento del decennale al...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 18/05/2018<br /><br />Borse Ue, atteso avvio misto. Spread a 149<br /><br />Il differenziale resta sui livelli di ieri perché i mercati restano in tensione nonostante dal testo del contratto di governo sia sparito il riferimento all'euro. Euro in leggero rialzo sul dollaro a 1,1811. Petrolio ancora in salita. A Piazza Affari focus sulle banche. Da seguire anche #Cnh e #Tim<br /><br />E' prevista un'apertura mista sui listini azionari europei, mentre in Italia lo spread Btp-Bund ha avviato la seduta a 149 punti, poco sopra i 147 della chiusura di ieri sera, con il rendimento del decennale al 2,12%25. Ma ieri il differenziale di tasso era salito fino a quota 160 punti.<br /><br />La definizione del contratto di governo tra #M5S e #Lega (che andrà online oggi) non ha stemperato più di tanto la tensione dei mercati, anche se dal testo è sparito il riferimento all'uscita dall'euro. Non c'è inoltre accordo sul nome del premier. Malgrado il lavoro prolungato e costante i leader della Lega Matteo Salvini e dei 5 Stelle Luigi Di Maio non hanno ancora trovato il candidato che rappresenti entrambi gli schieramenti.<br /><br />Senza una direzione precisa anche le borse asiatiche, con gli investitori che stanno monitorando le trattative commerciali tra gli Stati Uniti e la #Cina. Chiusura debole infine a Wall Street. Sui listini Usa ha pesato il ritorno del rendimento del Treasury decennale sopra la soglia psicologica del 3%25, ma anche i rinnovati dubbi sul fronte commerciale. Gli operatori temono che le tensioni su questo fronte possano impattare negativamente sulla ripresa dell'economia mondiale che è uno dei fattori alla base del rally dell'azionario. Il Dow Jones ha lasciato sul terreno lo 0,22%25, l'S&P 500 lo 0,09%25 e il #Nasdaq Composite lo 0,21%25.<br /><br />Nel frattempo i Paesi dell'Unione europea concordano sul fatto che l'intesa sul programma nucleare iraniano firmata con Teheran, e rigettata da Trump, "non è perfetta" ma va preservata, ha affermato il cancelliere tedesco Angela Merkel. Il presidente francese Emmanuel Macron ha poi assicurato che l'Ue non avvierà "una guerra strategica o commerciale contro gli Stati Uniti sulla questione dell'Iran. Questo non avrebbe senso, anche geopoliticamente". Comunque sia, ha aggiunto Macron, "non costringeremo le compagnie francesi a rimanere in Iran. Il presidente francese non è l'amministratore delegato di Total ". La major petrolifera francese intende uscire al 100%25 dal Paese mediorientale entro novembre. La ragione è nelle nuove sanzioni annunciate dal presidente Usa Trump.<br /><br />Seduta scarna sul fronte macro. In #Giappone l'inflazione core di aprile è risultata in rialzo dello 0,7%25 su base annua, leggermente sotto il consenso del +0,8%25, mentre in Germania i prezzi alla produzione di aprile sono risultati pari al +0,5%25 su base mensile con un +2%25 su base annua, superiori alle attese rispettivamente di 0,1%25 e 1,9%25.<br /><br />In campo valutario il cambio euro contro dollaro in apertura si attesta a quota a 1,1811 con la valuta unica in leggero rialzo rispetto alla chiusura di ieri di 1,1805. Mentre i prezzi del greggio sono ancora in rialzo a seguito del calo delle scorte e delle minacce di interruzioni delle forniture da Iran e Venezuela. Il Wti guadagna lo 0,18%25 arrivando a 71,60 dollari. Il Brent sale dello 0,28%25 a 79,52 dollari; ieri durante la seduta aveva superato la soglia di 80 dollari, per la prima volta dal 2014.<br /><br />A piazza Affari, sempre da monitorare le banche, che pagano di più la situazione politica a partire da Mps  che ieri ha perso l'8,86%25. Tra gli industriali si segnala che Kepler Cheuvreux ha riavviato la copertura su Cnh  con rating buy. Intanto torna la sfida su Telecom tra Vivendi  ed Elliot. Ieri, scrive MF-Milano Finanza, i francesci di Vivendi  si sono detti pronti a convocare una nuova assemblea per un riassetto del cda.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 10/05/2018

Borse Ue, Atteso Avvio Positivo. A Milano Occhi su #Unicredit e #Poste

Mentre lo spread stamani si allarga a 132 punti in attesa dell'esito delle consultazioni tra #Lega e #M5s, a Milano tengono banco le brillanti trimestrali dei due gruppi. Euro-dollaro sempre sotto quota 1,19. Asta #Bot a 12 mesi per 6,5 mld. Decisione su tassi della #BoE

E' prevista un'apertura sopra la parità sui listini azionari europei. Bene anche le borse dell'Asia-Pacifico grazie al rally di Wall Street e ai progressi del petrolio. Ieri il Dow Jones è salito dello 0,75%25,...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 10/05/2018<br /><br />Borse Ue, Atteso Avvio Positivo. A Milano Occhi su #Unicredit e #Poste<br /><br />Mentre lo spread stamani si allarga a 132 punti in attesa dell'esito delle consultazioni tra #Lega e #M5s, a Milano tengono banco le brillanti trimestrali dei due gruppi. Euro-dollaro sempre sotto quota 1,19. Asta #Bot a 12 mesi per 6,5 mld. Decisione su tassi della #BoE<br /><br />E' prevista un'apertura sopra la parità sui listini azionari europei. Bene anche le borse dell'Asia-Pacifico grazie al rally di Wall Street e ai progressi del petrolio. Ieri il Dow Jones è salito dello 0,75%25, l'S&P 500 dello 0,97%25 e il #Nasdad Composite è avanzato dell'1%25. <br /><br />Sullo sfondo resta comunque la situazione politica italiana, con la ripresa delle trattative tra Movimento 5 Stelle e Lega. Era stato fissato oggi alle 17:00 l'ultimatum al termine del quale il capo dello Stato Sergio Mattarella avrebbe indicato un nome per un Governo neutrale che traghettasse il Paese al voto, ma ieri all'ora di pranzo il Quirinale ha fatto sapere che M5S e Lega hanno chiesto altre 24 ore per "pervenire a un possibile accordo di Governo".<br /><br />Sul fronte macro, alle 10:00 è in agenda il bollettino economico della #Bce, e alla stessa ora dall'Italia arriverà il dato sulla produzione industriale di marzo. Poi si segnalano alle 13:00 la decisione della Bank of England sui tassi e alle 14:30 le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione e l'inflazione ad aprile negli Usa.<br /><br />Intanto in #Cina l'inflazione ha rallentato per il secondo mese consecutivo. Il dato è sceso dello 0,2%25 a livello mensile ad aprile ed è salito dell'1,8%25 su base annuale, rispetto al +2,1%25 di marzo, sotto al consenso degli economisti contattati dal Wall Street Journal (+1,9%25). <br /><br />Sul fronte valutario l'euro/dollaro tratta sempre sotto 1,19 a 1,1860,dagli 1,1879 della chiusura di ieri sui mercati europei. In Italia in calendario per stamani un'asta Bot a 12 mesi per 6,5 miliardi di euro, mentre lo spread si allarga a 132,3 dai 131,1 di ieri sera con il rendimento del decennale a 1,88%25.<br /><br />A piazza Affari da seguire Unicredit  dopo i buoni conti trimestrali pubblicati stamani prima dell'apertura della borsa. Jefferies ha confermato la raccomandazione buy e il prezzo obiettivo a 22,3 euro sul titolo (+1,22%25 a 17,538 euro ieri in borsa) dopo i dati. Focus anche sulla trimestrale di Poste, diffusa anch'essa oggi a mercati ancora chiusi, che ha battuto le attese del consenso. <br /><br />Sotto le previsioni invece per #KeplerCheuvreux (hold) i dati trimestrali di Banco #Bpm , resi noti ieri sera. Sempre Kepler Cheuvreux definisce buoni i conti del primo trimestre di #Enel , su cui conferma il giudizio buy.<br /><br />In agenda oggi anche i cda sulle trimestrali di Azimut  Holding, Banca #Mediolanum , #BuzziUnicem , #Mediobanca  (che comunicherà i dati domattina), #Prysmian , #Ubi Banca , #Unipol , Unipol  Sai, Brunello Cucinelli , #Credem , #DeLonghi , #Hera, #Inwit  e #Iren .
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 27/04/2018

Borse, Atteso Avvio Positivo. Focus sul Pil Usa

La buona performance di ieri di Wall Street, sostenuta dalle trimestrali, darà sostegno ai listini europei. Euro in ribasso sul dollaro a 1,2108. In Italia aste di #Btp e #Ccteu. Spread a 115 mentre sono ore decisive per la formazione del nuovo governo. A Piazza Affari da seguire #Eni, #Fca, #Cnh, #Luxottica ed Erg

E' prevista un'apertura in territorio positivo sui listini azionari europei grazie alla buona chiusura di Wall Street e al ridursi dei timori geopolitici con lo storico summit in corso tra i...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 27/04/2018<br /><br />Borse, Atteso Avvio Positivo. Focus sul Pil Usa<br /><br />La buona performance di ieri di Wall Street, sostenuta dalle trimestrali, darà sostegno ai listini europei. Euro in ribasso sul dollaro a 1,2108. In Italia aste di #Btp e #Ccteu. Spread a 115 mentre sono ore decisive per la formazione del nuovo governo. A Piazza Affari da seguire #Eni, #Fca, #Cnh, #Luxottica ed Erg<br /><br />E' prevista un'apertura in territorio positivo sui listini azionari europei grazie alla buona chiusura di Wall Street e al ridursi dei timori geopolitici con lo storico summit in corso tra i leader delle due Coree Kim Jong Un e Moon Jae-in. Il Nasdaq Composite ieri ha interrotto una striscia negativa di cinque sedute in ribasso, grazie alle buone trimestrali del comparto tecnologico. Il Dow Jones è salito dello 0,99%25, l'S&P 500 dell'1,04%25 e il Nasdaq Composite dell'1,64%25.<br /><br />I conti delle aziende Usa stanno tenendo a galla le borse Usa e stanno compensando i timori relativi alla fuga dall'obbligazionario, con il rendimento del Treasury decennale che ha superato la soglia psicologica del 3%25. <br /><br />Intanto l'euro si è indebolito ancora dopo la riunione di ieri della Banca centrale europea che continua a non offrire segnali sul tapering e sulla fine del #Qe, ma sta confermando che un rialzo dei tassi di interesse rimane una prospettiva molto lontana. Il cambio euro-dollaro è a 1,2108 negli scambi mattutini in Europa rispetto agli 1,2168 della chiusura di ieri sera. <br /><br />In agenda oggi in Italia aste di Ccteu a 7 anni per un ammontare tra 3 e 3,5 miliardi, di Btp a 5 anni tra 2,25 e 2,75 miliardi e Btp a 10 anni tra 2,5 e 3 miliardi. Lo spread continua a essere contenuto e oggi viaggia a quota 115 punti base invariato rispetto a ieri sera. Intanto sono ore decisive per dar vita a un nuovo esecutivo nel Paese. Dopo la conclusione del mandato esplorativo di Roberto Fico la palla passa ai partiti, M5s e Pd, che devono decidere se trasformare il dialogo in accordo di maggioranza. La parola ora ai gruppi parlamentari e, la prossima settimana, alla direzione del Pd. In serata è atteso il giudizio di S&P sul rating dell'Italia.<br /><br />A livello macro da seguire oggi il pil in Spagna, i prezzi alla produzione in Italia, il tasso di disoccupazione in Germania, il pil in Gran Bretagna, gli indici di fiducia dell'Eurozona e soprattutto negli Usa la stima del Pil del primo trimestre, l'indice #Napm di #Chicago e l'indice di fiducia dei consumatori Michigan.<br /><br />A Piazza Affari focus su Eni  che stamani prima dell'avvio delle contrattazioni ha reso nota la trimestrale che ha registrato un utile netto rettificato di 978 milioni, in aumento del 31%25 sullo stesso periodo 2017, ma sotto le attese del consenso Bloomberg che si aspettava 1,14 miliardi.<br /><br />Da seguire anche #Fca  che ieri ha pubblicato la trimestrale chiusa con un utile salito del 59%25 a 1 miliardo. Kepler Cheuvreux ha alzato il prezzo obiettivo su Fca  (+2,03%25 a 19,532 euro ieri a piazza Affari) da 22 a 24 euro, confermando la raccomandazione buy. Il target price sale per tener conto di un aggiustamento delle stime dopo la trimestrale e di multipli dei concorrenti leggermente piu' alti. I conti, evidenziano gli esperti, hanno mostrato "una sorpresa positiva in termini di cassa" e rappresentano una "forte partenza dell'anno".<br /><br />Si segnala che #Erg , attraverso la propria controllata Erg  Eolienne France, ha perfezionato ieri un accordo con Global Wind Power France per l'acquisizione del 100%25 del capitale di WP France Sas, società titolare dei diritti, permessi e autorizzazioni di un progetto di un parco eolico da 6,9 MW. L'investimento stimato per la realizzazione del parco è di circa 10 milioni di euro, compreso il corrispettivo pagato per l'acquisto del progetto.<br /><br />Mentre Luxottica  riunisce oggi il cda per l'approvazione dei conti del primo trimestre. Focus anche su Cnh  anche lei oggi alla prova dei conti trimestrali.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 26/04/2018

Borse Ue, atteso un avvio con rimbalzo. Focus sulla #Bce

Prevista un'apertura positiva con l'attenzione puntata su Draghi. L'euro resta sotto quota 1,22 contro dollaro. Spread poco mosso a 114 mentre Fico inizia il secondo giro di consultazioni prima di riferire a #Mattarella. In agenda un'asta #Bot a 6 mesi per 6 mld. A Piazza Affari da seguire la trimestrale di #Fca. Attenzione anche a #Enel e #Rcs e ai titoli del risparmio gestito

E' prevista un'apertura con rimbalzo sui listini azionari europei sulla scia della stabilizzazione dei listini Usa...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 26/04/2018<br /><br />Borse Ue, atteso un avvio con rimbalzo. Focus sulla #Bce<br /><br />Prevista un'apertura positiva con l'attenzione puntata su Draghi. L'euro resta sotto quota 1,22 contro dollaro. Spread poco mosso a 114 mentre Fico inizia il secondo giro di consultazioni prima di riferire a #Mattarella. In agenda un'asta #Bot a 6 mesi per 6 mld. A Piazza Affari da seguire la trimestrale di #Fca. Attenzione anche a #Enel e #Rcs e ai titoli del risparmio gestito<br /><br />E' prevista un'apertura con rimbalzo sui listini azionari europei sulla scia della stabilizzazione dei listini Usa rispetto ai cali di martedì con il focus che oggi è tutto sulla riunione della Bce con a seguire la conferenza stampa del presidente Mario #Draghi. Alle 13:45 verrà resa nota la decisione sui tassi, visti fermi, mentre alle 14:30 è in agenda l'intervento di Draghi.<br /><br />Ieri il Dow Jones è salito dello 0,25%25 e l'S&P 500 dello 0,18%25, mentre il #Nasdaq Composite è sceso frazionalmente dello 0,05%25. L'azionario Usa ha sofferto nelle ultime sedute per via del rally dei rendimenti dei Treasury, con il decennale che ha superato la soglia psicologica del 3%25, ma le buone trimestrali Usa stanno mantenendo Wall Street a galla. Positivo anche il Giappone con il #Nikkei che ha chiuso in rialzo dello 0,47%25. <br /><br />"La riforma fiscale e lo slancio economico suggeriscono che i gli utili potrebbero raggiungere il picco quest'anno", sottolinea Kristina Hooper, chief global market strategist di Invesco. "C'è ancora potenziale di upside, è solo un ambiente di mercato diverso da quello che abbiamo vissuto l'anno scorso", puntualizza l'esperta.<br /><br />L'euro attende la Bce e l'attenzione sarà su Draghi, per vedere se assumerà un tono più da colomba dopo il recente rallentamento dei dati macroeconomici dell'Eurozona. In vista della Bce l'euro/dollaro tratta sotto 1,22 a 1,2173, poco mosso rispetto alla chiusura di ieri sui mercati europei a 1,2185. <br /><br />Negli Usa prosegue intanto il rally del rendimento del Treasury decennale, che ha terminato la seduta di ieri al 3,026%25, sui massimi dal 31 dicembre del 2013. Ora gli investitori si chiedono se i costi di finanziamento continueranno a correre e se tale trend innescherà altre vendite sull'azionario.<br /><br />In Italia lo spread resta ai minimi da due anni a quota 114 dai 113 della chiusura di ieri, mentre oggi il presidente della Camera, Roberto #Fico, farà un secondo giro di consultazioni. Fico incontrerà le delegazioni di #Pd e #M5s prima di riferire al presidente della Repubblica Sergio Mattarella sull'andamento del mandato esplorativo. Oggi in agenda in Italia anche un'asta Bot a sei mesi per 6 miliardi di euro.<br /><br />Sul fronte macro alle 14:30 verranno rese note le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione negli Usa. Mentre in Germania l'indice di fiducia elaborato da #Gfk è visto in calo a 10,8 punti a maggio dai 10,9 di aprile, in linea al consenso degli economisti. Secondo Gfk le tensioni geopolitiche e il crescente protezionismo Usa peseranno sul mood dei consumatori tedeschi.<br /><br />A Piazza Affari da seguire #Fca , nel giorno della pubblicazione dei conti del primo trimestre, e l'assemblea di Rcs . Intanto, come scrive MF-Milano Finanza, il mercato prevede nuovi colpi di scena da parte di Enel  nella corsa alla società brasiliana Eletropaulo, contesa anche da Iberdrola.<br /><br />Attenzione anche ai titoli del risparmio gestito dal momento che Assogestioni in mattinata pubblicherà i dati sulla raccolta di marzo.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 24/04/2018

Borse Ue, in Vista un Avvio cauto. A Piazza Affari Focus su #Telecom

Prevista una partenza poco mossa mentre l'attenzione degli investitori è rivolta al T-bond al 3%25. Euro ancora in ribasso contro il dollaro a 1,2216. A Piazza Affari, dove si è aperta la stagione delle trimestrali, da seguire #Saipem. Oggi assemblee di #Tim, Azimut e #Mondadori

Previsto un avvio di seduta poco sopra la parità per le borse Ue. Chiusura invece poco mossa ieri a Wall Street: il Dow Jones è sceso frazionalmente dello 0,06%25, mentre l'S&P 500 ha guadagnato lo...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 24/04/2018<br /><br />Borse Ue, in Vista un Avvio cauto. A Piazza Affari Focus su #Telecom<br /><br />Prevista una partenza poco mossa mentre l'attenzione degli investitori è rivolta al T-bond al 3%25. Euro ancora in ribasso contro il dollaro a 1,2216. A Piazza Affari, dove si è aperta la stagione delle trimestrali, da seguire #Saipem. Oggi assemblee di #Tim, Azimut e #Mondadori<br /><br />Previsto un avvio di seduta poco sopra la parità per le borse Ue. Chiusura invece poco mossa ieri a Wall Street: il Dow Jones è sceso frazionalmente dello 0,06%25, mentre l'S&P 500 ha guadagnato lo 0,01%25. Debole il #Nasdaq Composite che ha perso lo 0,25%25. Tutte in rialzo oggi, invece, le borse asiatiche con il Giappone sostenuto dalla debolezza dello yen e l'azionario cinese positivo ( #Shanghai +1,9%25) grazie alle nuove riforme promese dal governo del Paese.<br /><br />Intanto l'euro apre stabile sotto quota 1,23 dollari mentre il dollaro preme sull'acceleratore in attesa di nuove strette della Fed, della riunione della Bce di giovedì e di quella della Banca centrale del #Giappone di venerdì. Pesa sui mercati il rialzo dei rendimenti sui Treasury Usa a 10 anni a un soffio dal 3%25. La moneta europea passa di mano a 1,2216 dollari, rispetto agli 1,2238 della chiusura di ieri sui mercati europei. <br /><br />Sul fronte politico Roberto Fico ha ricevuto dal capo dello Stato l'incarico per verificare la possibilià di una maggioranza di governo tra #M5s e #Pd dopo il fallimento del mandato esplorativo affidato la scorsa settimana alla presidente del Senato, Elisabetta #Casellati. Per testare la reale compatibilità tra l'area grillina e quella democratica Luigi Di Maio ha affidato a un team di professori il compito di individuare dieci punti di convergenza tra il programma del M5s e quello Pd.<br /><br />Tra i dati macro si attende la pubblicazione dell'indice Ifo tedesco relativo al mese di aprile, in agenda alle 10:00.<br /><br />A Piazza Affari è inziata la stagione delle trimestrali. Prima dell'avvio delle contrattazioni di borsa Saipem  ha comunicato i dati del primo trimestre chiusi con un perdita di 2 milioni rispetto all'utile netto di 47 milioni registrato nel corrispondente periodo dello scorso anno e ricavi in calo del 15,4%25 a 1,915 miliardi.<br /><br />Continuano intanto le assemblee sui bilanci 2017. Oggi l'attenzione è tutta puntata su Telecom Italia , anche se il rinnovo del cda sarà all'ordine del giorno dell'assemblea del 4 maggio perché il Tribunale di Milano ha sospeso l'efficacia della delibera dei sindaci accogliendo il ricorso della società e di Vivendi  sulla revoca dei consiglieri. In agenda ci sono anche, tra gli altri big del listino, le riunioni dei soci di #Azimut , #Mondadori  e #Unipol
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 20/04/2018

Borse Ue, Prevista una Partenza senza Sprint

In #Giappone inflazione di marzo in calo rispetto a febbraio (-0,4%25). Prezzi alla produzione tedeschi +1,9%25 anno su anno in linea con le attese. Focus sull'indice flash di fiducia dei consumatori di aprile di #Eurolandia. Euro-dollaro poco mosso. A Piazza Affari da seguire #Enel, #Snam e le assemblee di #Atlantia e #Ferragamo

Prosegue la fase di debolezza dei listini. Anche oggi per le borse Ue è previsto un avvio poco mosso. Stessa tendenza anche per le borse dell'Asia-Pacifico dopo due sedute di...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 20/04/2018<br /><br />Borse Ue, Prevista una Partenza senza Sprint<br /><br />In #Giappone inflazione di marzo in calo rispetto a febbraio (-0,4%25). Prezzi alla produzione tedeschi +1,9%25 anno su anno in linea con le attese. Focus sull'indice flash di fiducia dei consumatori di aprile di #Eurolandia. Euro-dollaro poco mosso. A Piazza Affari da seguire #Enel, #Snam e le assemblee di #Atlantia e #Ferragamo<br /><br />Prosegue la fase di debolezza dei listini. Anche oggi per le borse Ue è previsto un avvio poco mosso. Stessa tendenza anche per le borse dell'Asia-Pacifico dopo due sedute di guadagni. Il #Nikkey ha archiviato la seduta a -0,13%25 con gli investitori in attesa delle prime trimestrali in arrivo la settimana prossima. Ieri negli Usa il Dow Jones ha lasciato sul terreno lo 0,34%25, l'S&P 500 lo 0,57%25 e il #Nasdaq Composite lo 0,78%25.<br /><br />In Giappone l'inflazione di marzo si è attestata al -0,4%25 dal +0,1%25 del mese precedente, mentre anno su anno è salita del +1,1%25 dal +1,5%25 precedente. In Germania i prezzi alla produzione di marzo sono risultati in crescita del +0,1%25 su base mensile, sotto il consenso che stimava il +0,2%25 e del +1,9%25 anno su anno, in linea con il consenso. In agenda alle 11 nella zona euro l'indice di fiducia dei consumatori di aprile preliminare. Non sono previsti dati rilevanti in arrivo dagli Usa.<br /><br />Sul fronte dei cambi, l'euro è poco mosso nei confronti del dollaro e tratta a 1,2344 a fronte degli 1,2382 della chiusura di ieri sui mercati europei.<br /><br />A Piazza Affari da seguire Enel  la cui controllata #Enel Brasil Investimentos Sudeste ha comunicato di aver modificato i termini della sua offerta pubblica volontaria per Eletropaulo Metropolitana Eletricidade de Sao Paulo. Una mossa preventiva per il possibile rilancio atteso da Iberdrola. Il gruppo italiano rafforza così ulteriormente il suo impegno, subordinato all'esito positivo dell'offerta, volto a promuovere e sostenere un aumento di capitale di Eletropaulo per almeno 1,5 miliardi di reais brasiliani, equivalenti a circa 355 milioni di euro al cambio corrente.<br /><br />Tale importo si somma all'investimento complessivo previsto dall'offerta, che ammonta fino ad un massimo di 4,7 miliardi di reais brasiliani, pari a 1,1 miliardi di euro al cambio corrente. Enel  Sudeste ha lanciato l'offerta, finalizzata ad acquisire l'intero capitale di Eletropaulo, il 17 aprile 2018, per un corrispettivo di 28 reais brasiliani per azione. <br /><br />Focus anche su Snam , che in consorzio ha vinto la gara per il 66%25 della greca Desfa. Infine, sull'Aim Italia si segnala il debutto della Spac Gabelli Value for Italy.<br /><br />Prosegue intanto la tornata di assemblee per i bilanci 2017: oggi sono in calendario le riunioni di #Atlantia , #Brembo , #Ferragamo , #Amplifon , #Ynap.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 19/04/2018

Borse Ue, in Vista un Avvio poco Sopra la Parità

I timori legati alla Siria e alle tensioni Usa-Cina si sono ridotti e l'attenzione degli investitori si concentra sulle trimestrali Usa. #Petrolio ancora su. Attesa per il secondo giro di consultazioni di #Casellati. Spread in calo a 118 punti. A Piazza Affari da seguire #Generali, #Luxottica, #Enel, #Tim e Fiera Milano

E' prevista un'apertura in lieve rialzo sui listini azionari europei grazie alle buone trimestrali Usa e al rialzo dei prezzi del petrolio che stanno sostenendo il sentiment. I...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 19/04/2018<br /><br />Borse Ue, in Vista un Avvio poco Sopra la Parità<br /><br />I timori legati alla Siria e alle tensioni Usa-Cina si sono ridotti e l'attenzione degli investitori si concentra sulle trimestrali Usa. #Petrolio ancora su. Attesa per il secondo giro di consultazioni di #Casellati. Spread in calo a 118 punti. A Piazza Affari da seguire #Generali, #Luxottica, #Enel, #Tim e Fiera Milano<br /><br />E' prevista un'apertura in lieve rialzo sui listini azionari europei grazie alle buone trimestrali Usa e al rialzo dei prezzi del petrolio che stanno sostenendo il sentiment. I timori legati alla situazione geopolitica in Siria e alle tensioni commerciali tra Usa e Cina si sono ridotti e l'attenzione degli investitori è tornata a focalizzarsi sui conti societari del primo trimestre delle società Usa.<br /><br />L'S&P 500 ieri è salito per la terza seduta consecutiva seppur frazionalmente (+0,08%25), mentre il Dow Jones è sceso dello 0,16%25 e il Nasdaq Composite ha guadagnato lo 0,19%25. La borsa di #Tokyo ha perso slancio nella seconda parte della seduta ma è riuscita comunque a archiviare la giornata in rialzo, per la quinta volta consecutiva. Il #Nikkei ha terminato le contrattazioni con un incremento dello 0,15%25 <br /><br />Sul fronte dei dati macro non si attendono indicatori rilevanti dall'Ue a eccezione delle vendite al dettaglio di marzo della Gran Bretagna (10:30). Dagli #Usa si segnalano alle 14:30 le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione e alle 16:00 il superindice relativo al mese di marzo.<br /><br />E' prevista un'apertura in lieve rialzo sui listini azionari europei grazie alle buone trimestrali Usa e al rialzo dei prezzi del petrolio che stanno sostenendo il sentiment. I timori legati alla situazione geopolitica in Siria e alle tensioni commerciali tra Usa e Cina si sono ridotti e l'attenzione degli investitori è tornata a focalizzarsi sui conti societari del primo trimestre delle società Usa.<br /><br />L'S&P 500 ieri è salito per la terza seduta consecutiva seppur frazionalmente (+0,08%25), mentre il Dow Jones è sceso dello 0,16%25 e il Nasdaq Composite ha guadagnato lo 0,19%25. La borsa di Tokyo ha perso slancio nella seconda parte della seduta ma è riuscita comunque a archiviare la giornata in rialzo, per la quinta volta consecutiva. Il Nikkei ha terminato le contrattazioni con un incremento dello 0,15%25 <br /><br />Sul fronte dei dati macro non si attendono indicatori rilevanti dall'Ue a eccezione delle vendite al dettaglio di marzo della Gran #Bretagna (10:30). Dagli Usa si segnalano alle 14:30 le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione e alle 16:00 il superindice relativo al mese di marzo.<br /><br />Intanto l'euro ha aperto stabile dopo il Beige Book della #Fed, secondo il quale l'economia Usa ha continuato a crescere a un ritmo modesto a marzo, ma il settore industriale e gli agricoltori sono preoccupati per la guerra commerciale avviata dall'amministrazione #Trump con l'imposizione dei dazi alla Cina. La moneta europea passa di mano a 1,2380 dollari, poco mossa rispetto agli 1,2388 della chiusura di ieri sera sui mercati europei. <br /><br />Nel frattempo non si arresta la corsa del prezzo del petrolio dopo l'arretramento delle scorte settimanali Usa. Il Wti avanza dello 0,38%25 a 68,74 dollari dopo aver toccato 68,95 dollari, a un passo da quota 69 dollari. Il Brent guadagna lo 0,49%25 a 73,84 dollari.<br /><br />In Italia ieri nel primo giro di consultazioni della presidente del Senato, Maria Elisabetta #Casellati, che ha ricevuto dal presidente della Repubblica Sergio #Mattarella un mandato esplorativo di due giorni per formare la maggioranza che sostenga il governo, si è registrato un nulla di fatto. In ogni caso lo spread si attesta a 118 punti, in contrazione rispetto a ieri mattina quando viaggiava a quota 123. <br /><br />A Piazza Affari prosegue la stagione delle assemblee per l'approvazione dei bilanci 2017. A riunire oggi gli azionisti sono, tra i big, Generali  che ieri ha annunciato l'ennesima cessione di attività estere (Belgio). In agenda anche le assemblee di Italgas , Luxottica  e Tod's . Da seguire anche Fiera Milano  che, come scrive MF-Milano Finanza, sta studiando un finanziamento Bei da 40 milioni per lo sviluppo delle aree espositive.<br /><br />Attenzione anche a Enel  in scia alle indiscrezioni sul possibile rilancio di Iberdrola sulla brasiliana Eletropaulo, su cui l'azienda italiana ha lanciato un'opa. Focus infine sempre su Telecom Italia  in vista dell'assemblea del 24 aprile.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

Attesa un'apertura debole a Piazza Affari

Dopo il rimbalzo di Wall Street e la buona chiusura delle borse asiatiche, per le borse europee è prevista un'apertura poco mossa. Gli operatori temono che una possibile notizia negativa sul fronte Siriano possa innescare una nuova ondata di volatilità. A Piazza Affari occhi puntati sui petroliferi, i bancari e Telecom Italia
di Roberta Castellarin

Dopo il rimbalzo di Wall Street e la buona chiusura delle borse asiatiche, per le borse europee è prevista un'apertura poco mossa. Gli operatori temono che una possibile notizia negativa sul fronte Siriano...
Mostra di più

Attesa un'apertura debole a Piazza Affari<br /><br />Dopo il rimbalzo di Wall Street e la buona chiusura delle borse asiatiche, per le borse europee è prevista un'apertura poco mossa. Gli operatori temono che una possibile notizia negativa sul fronte Siriano possa innescare una nuova ondata di volatilità. A Piazza Affari occhi puntati sui petroliferi, i bancari e Telecom Italia<br />di Roberta Castellarin<br /><br />Dopo il rimbalzo di Wall Street e la buona chiusura delle borse asiatiche, per le borse europee è prevista un'apertura poco mossa. Gli operatori temono che una possibile notizia negativa sul fronte Siriano possa innescare una nuova ondata di volatilità. A Piazza Affari occhi puntati sui petroliferi, i bancari e Fca  nel giorno dell'assemblea dei soci e ancora Telecom Italia . Negli Stati Uniti occhi puntati sulle trimestrali delle banche Usa.<br /><br />Il presidente Usa ha corretto il tiro sul possibile intervento americano contro l'asse Putin-Assad in Siria con un nuovo tweet, in cui ha comunicato che un attacco nel Paese mediorientale potrebbe non essere imminente. Nel frattempo l'amministrazione Trump, fiduciosa del fatto che la sua strategia con la Cina basata sulla linea dura stia funzionando, sta pianificando di aumentare le pressioni su Pechino studiando nuovi dazi e minacciando di bloccare gli investimenti cinese in tecnologia negli Stati Uniti. Inoltre Trump ha confermato che gli Usa potrebbero tornare nell'accordo di libero scambio con i Paesi del Pacifico, Tpp (Trans-Pacific Partnership) ma solo se le condizioni saranno migliorate. Infine, sul fronte macroeconomico, la Cina ha registrato a sorpresa a marzo un deficit di 4,98 miliardi di dollari rispetto al surplus di 33,7 miliardi del mese precedente e all'avanzo di 19,6 miliardi atteso dal consenso degli economisti.<br /><br />Dal punto di vista del cambio euro/ dollare il mercato sembra avver raggiunto un equilibrio con la moneta unica vale 1,2323 dollari.<br /><br />Il rendimento del Treasury decennale è salito ieri in scia alla maggiore propensione al rischio sui mercati. Il costo di finanziamento è cresciuto al 2,832%25, sui massimi dal 26 marzo, rispetto al 2,79%25 di mercoledì. Dopo aver toccato ieri i massimi dal 2014 a causa dei rischi geopolitici legati al braccio di ferro tra Usa e Russia, il prezzo del petrolio a New York si attesta oggi a 67 dollari al barile. Mentre il Brent, referente europeo, si scambia a 71,88 dollari.<br /><br />Il prezzo del Bitcon, che a Pasqua era crollato a 6.500 dollari, torna a salire e si consolida sopra 8.000 dollari. La moneta virtuale numero uno avanza del 15%25 a 8.055 dollari.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 29/03/2018

Apertura Incerta a Piazza Affari

La volatilità sui mercati resta elevata e per le borse europee è attesa un'apertura contrastata dopo la chiusura negativa di #WallStreet. In Piazza Affari occhi puntati sui bancari, che risentono del movimento in leggero ribasso dei tassi, ma anche su Telecom e i petroliferi
di Roberta #Castellarin

E' prevista un'apertura contrastata sui listini azionari europei, mentre le Borse asiatiche sono rimbalzate dopo i recenti cali. Il future sul #Dax è in rialzo di 27 punti e quello sul #Ftse100 in calo di 7 punti. Intanto...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 29/03/2018<br /><br />Apertura Incerta a Piazza Affari<br /><br />La volatilità sui mercati resta elevata e per le borse europee è attesa un'apertura contrastata dopo la chiusura negativa di #WallStreet. In Piazza Affari occhi puntati sui bancari, che risentono del movimento in leggero ribasso dei tassi, ma anche su Telecom e i petroliferi<br />di Roberta #Castellarin<br /><br />E' prevista un'apertura contrastata sui listini azionari europei, mentre le Borse asiatiche sono rimbalzate dopo i recenti cali. Il future sul #Dax è in rialzo di 27 punti e quello sul #Ftse100 in calo di 7 punti. Intanto ieri a Wall Street la chiusura è stata poco sotto la parità per Dow Jones (-0,04%25) e S&P 500 (-0,29%25), mentre i tecnologici hanno patito ancora vendite e il Nasdaq Composite ha perso lo 0,85%25.<br /><br />Stanno invece rientrando i timori riguardo a una possibile guerra commerciale. Il Ministero del Commercio della #Cina si è detto aperto al dialogo con gli Stati Uniti per cercare di risolvere le tensioni commerciali bilaterali. Sul fronte dei dati macro europei, si segnalano in mattinata il tasso di disoccupazione a marzo in #Germania, il dato finale del pil del quarto trimestre 2017 in Gran #Bretagna, nel primo pomeriggio l'inflazione preliminare in Germania a marzo. Quanto agli Usa verranno resi noti le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione e le spese personali per consumi, il deflattore e i redditi personali a febbraio, dati monitorati da vicino dalla #Fed per capire il trend dell'inflazione.<br /><br />A Piazza Affari sempre da monitorare i bancari, che risentono del movimento in leggero ribasso dei tassi. Attenzione in particolare Banca #Carige  di cui si riunisce l'assemblea, e #Telecom Italia . Occhi puntati anche su alcune medie capitalizzazioni come #Fincantieri  che ieri ha registrato un ribasso del 14,5%25. Occhio anche ai petroliferi con i prezzi del petrolio trattano in territorio positivo, con rialzi dello 0,4%25 circa.<br /><br />Intanto dal punto di vista delle valute il dollaro ha perso terreno durante la seduta asiatica. Il #Wsj Dollar Index, che confronta il biglietto verde con altre sedici valute, scende dello 0,1%25 circa a 83,87. Ieri invece la moneta statunitense ha guadagnato terreno in scia alla revisione al rialzo della crescita del pil americano nell'ultimo trimestre. Il biglietto verde ha guadagnato l'1,4%25 nei confronti dello yen, il risultato giornaliero migliore da oltre 6 mesi, e ha toccato i livelli massimi da due settimane a 106,928. Gli analisti di Morgan Stanley si sono detti molto positivi sul cambio usd/yen, affermando che "il 2018 sara' l'anno della forza della valuta giapponese". Il Bitcoin tratta nettamente sotto quota 8.000 dollari, a 7.634,4 dollari, con cali superiori al 2%25 dopo il ribasso dell'1,1%25 fatto registrare ieri. <br /><br />Mentre con l'azionario caratterizzato da forte volatilità i #Tbond rivestono il ruolo di porto sicuro e i rendimenti dei Treasury trattano in lieve calo al 2,775%25, rispetto alla chiusura di ieri al 2,785%25. Dopo i selloff sull'azionario degli ultimi giorni, gli investitori sono tornati ad acquistare bond come bene rifugio, determinando un calo del costo di finanziamento statunitense, sui minimi dal 6 febbraio scorso.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

Borse Ue, Previsto Avvio Contrastato.

I listini azionari europei dovrebbero registrare un avvio positivo tranne Londra. Euro-dollaro a 1,2376. A Piazza Affari focus su #Generali e #Fca. Continua la tornata di cda su conti 2017. Ok della #Consob all'opa di #Richemont su #YNap

E' prevista un'apertura contrastata sui listini azionari europei, che dovrebbero registrare un avvio positivo tranne Londra in base ai future sui principali indici e sull' #Eurostoxx. Le borse asiatiche invece, dopo un avvio di seduta in negativo, hanno recuperato terreno con gli investitori che hanno visto qualche...
Mostra di più

Borse Ue, Previsto Avvio Contrastato.<br /><br />I listini azionari europei dovrebbero registrare un avvio positivo tranne Londra. Euro-dollaro a 1,2376. A Piazza Affari focus su #Generali e #Fca. Continua la tornata di cda su conti 2017. Ok della #Consob all'opa di #Richemont su #YNap<br /><br />E' prevista un'apertura contrastata sui listini azionari europei, che dovrebbero registrare un avvio positivo tranne Londra in base ai future sui principali indici e sull' #Eurostoxx. Le borse asiatiche invece, dopo un avvio di seduta in negativo, hanno recuperato terreno con gli investitori che hanno visto qualche segnale di ipervenduto. Il #Nikkei ha terminato le contrattazioni con un rialzo dello 0,1%25 a 21.803,95 punti. Ieri invece Wall Street ha chiuso in calo a causa dei timori degli operatori sulle politiche commerciali del presidente Usa, Donald #Trump. Il Dow Jones ha perso l'1%25, l'S&P 500 lo 0,57%25 e il #Nasdaq Composite lo 0,19%25.<br /><br />Sul fronte valutario il cambio euro-dollaro è poco mosso: il prossimo driver per la moneta statunitense sarà la riunione del Fomc della prossima settimana, in cui il braccio operativo della Federal Reserve dovrebbe alzare i tassi di interesse e potrebbe alzare le stime macroeconomiche. Tra gli addetti ai lavori inizia a farsi strada l'idea che "la #Fed possa diventare un po' più falco", sottolinea Erik #Nelson, strategist di Wells Fargo Securities. Entrando nel dettaglio dei cross, l'euro/dollaro tratta sotto 1,24 a 1,2376, rispetto alla chiusura di ieri sui mercati europei a 1,2369.<br /><br />Seduta scarna di indicatori in #Europa sul fronte macro, mentre negli Usa focus (ore 13:30) sulle richieste settimanali sussidi disoccupazione, sull'indice Empire Manufacturing marzo, sull'indice Fed Filadelfia marzo, sui prezzi all'import di febbraio, a seguire sarà la volta dell'indice Nahb marzo (ore 15:00). Alle 11:00 è attesa la decisione sui tassi della Banca centrale norvegese.<br /><br />A Piazza Affari da seguire #Generali , che ha comunicato prima dell'apertura delle contrattazioni i dati di bilancio 2017 chiuso con un utile netto a quota 2,11 miliardi, +1,4%25, e ha deliberato un dividendo unitario di 0,85 euro, +6%25 sul 2016.<br /><br />Tra le altre aziende che riuniscono i rispettivi consigli sui conti 2017 da segnalare #Eni  (che pubblicherà i dati domani), #Credem , #Recordati , Interpump , Maire #Tecnimont , #Rcs , Aeroporto di Bologna , #Ascopiave  e Salini #Impregilo .<br /><br />Risultanto intanto in calo le immatricolazioni #Fca  in Europa. A febbraio le nuove auto vendute sono state 83.065 in diminuzione del 4,3%25. La quota scende dall'8 al 7,4%25. Nei primi due mesi le immatricolazioni sono state 166.822 (-1,6%25) e la quota è passata dal 7,5%25 al 7%25.<br /><br />Infine la Consob ha approvato il prospetto dell'opa del colosso svizzero del lusso Richemont Ynap, Yoox Net-a-Porter. Il periodo di adesione all'offerta sarà dal 19 marzo al 9 maggio.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 08/03/2018

Ftse Mib in lieve Rialzo, #Atlantia in Luce!

E' improbabile che oggi il consiglio della #Bce opti per una qualsiasi alterazione dell'orientamento di politica monetaria, potrebbe discutere di un aggiustamento del messaggio ai mercati. Euro poco mosso. Atlantia starebbe trattando con l'altra pretendente di #Abertis, Acs, per spartirsi le attività del gruppo. Oggi termina l'aumento di capitale del #Creval

Borse europee alla finestra in avvio in attesa dell'esito della riunione di politica monetaria della Bce, accompagnata dall'aggiornamento delle...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 08/03/2018<br /><br />Ftse Mib in lieve Rialzo, #Atlantia in Luce!<br /><br />E' improbabile che oggi il consiglio della #Bce opti per una qualsiasi alterazione dell'orientamento di politica monetaria, potrebbe discutere di un aggiustamento del messaggio ai mercati. Euro poco mosso. Atlantia starebbe trattando con l'altra pretendente di #Abertis, Acs, per spartirsi le attività del gruppo. Oggi termina l'aumento di capitale del #Creval<br /><br />Borse europee alla finestra in avvio in attesa dell'esito della riunione di politica monetaria della Bce, accompagnata dall'aggiornamento delle stime trimestrali dello staff su crescita e inflazione della zona euro. La situazione non è molto diversa rispetto al 25 gennaio, data del precedente consiglio sui tassi: bene la crescita ma prezzi al consumo ancora ben lontani dall'obiettivo della Banca centrale europea.<br /><br />Nell'ultimo sondaggio #Reuters, 40 su 56 degli economisti interpellati si dicono del parere che entro giugno Francoforte abbandonerà l'orientamento espansivo sul Qe, vale a dire l'ipotesi di una sua estensione in termini di durata e/o importo. Mentre è assai improbabile che oggi il consiglio opti per una qualsiasi alterazione dell'attuale orientamento di politica monetaria, invece potrebbe discutere di un aggiustamento del messaggio ai mercati.<br /><br />Anche l'euro è poco mosso in attesa del verdetto di politica monetaria della #Bce, mentre il dollaro si è allontanato dai minimi recenti dopo che dalla Casa Bianca hanno fatto sapere che Canada e Messico, e forse anche altri Paesi, potrebbero essere esclusi dai dazi su acciaio e alluminio. La valuta unica passa di mano a 1,2411 da 1,2412 dollari della chiusura di ieri e il dollaro/yen scambia a 105,93 da 106,06.<br /><br />Permane uno stato di relativa tranquillità sull'obbligazionario italiano dopo l'esito delle elezioni di domenica, che non hanno dato a nessuna forza politica o coalizione la maggioranza per governare autonomamente. Lo spread Btp/Bund apre a 139 punti base con il tasso del decennale al 2,044%2525.<br /><br />Lunedì 12 marzo il Tesoro metterà a disposizione degli investitori 6,5 miliardi di euro in #Bot a dodici mesi, importo identico ai fondi in scadenza, offrendo il titolo 14 marzo 2019. Oggi l'annuncio dei titoli in asta martedì 13. Unicredit prevede un nuovo #Btp a sette anni, di cui peraltro parla il programma trimestrale del Tesoro, per 3/3,5 miliardi insieme a una riapertura del tre anni e a una nuova tranche del 15 anni.<br /><br />A Piazza Affari l'indice Ftse Mib si attesta a quota 22.523 punti (+0,22%2525). #Tim passa di mano a quota 0,793 euro (+0,81%2525). Secondo quanto anticipato da Mf, grazie a derivati e opzioni, il fondo attivista Elliott sarebbe salito al 10%2525 del gruppo e forse di più. Elliott non intende scalare #Tim ma, attraverso un'operazione market friendly, sostituire il modello di gestione di Vivendi , non scevro da conflitti di interessi, e fare di Tim una vera e propria public company con un management indipendente. Per questo darà vita a una "proxy fight" allo scopo di battere in assemblea Vivendi e sostituire gran parte dei suoi consiglieri con amministratori indipendenti.<br /><br />Uno dei punti fondamentali di Elliott riguarderebbe la rete e Sparkle. Mentre la proposta di Tim si limita per ora a societarizzare la rete, mettendola in una società controllata al 100%2525 da Tim , il modello di scorporo a cui si ispira Elliott è molto più radicale e comporterebbe, attraverso la quotazione dell'asset e di Telecom Sparkle, l'uscita totale dal capitale e l'ingresso di un socio pubblico di riferimento. In pratica Elliott, a quanto sembra, vorrebbe fare della rete una sorta di Terna delle tlc in Italia.<br /><br />Nell'interesse, dunque, degli azionisti di Tim , ma anche del Paese, Elliott studia le strade, come l'Ipo e l'ingresso di un socio pubblico che potrebbe, per ipotesi, essere la Cdp nell'azionariato, che potrebbero portare le due società fuori dal controllo totalitario del gruppo. In un'intervista il presidente Arnaud de Puyfontaine ha detto, in riferimento alle richieste di Elliott, che il cda sarà compatto nel sostenere il piano appena approvato "con la convinzione che sia quello giusto"; ha escluso una fusione delle rete con Open Fiber dicendosi tuttavia aperto a un'eventuale collaborazione, mentre sulla separazione della rete ha assicurato che "continueremo ad avere dialogo costruttivo con qualsiasi governo".<br /><br />Non manca chi ha rilanciato lo scenario ipotetico di una fusione con Mediaset (+0,52%2525 a 3,072 euro). Invece Atlantia (+4,31%2525 a 26,86 euro) starebbe trattando con l'altra pretendente di Abertis, Acs, per spartirsi le attività del gruppo autostradale ed evitare una guerra di opa che renderebbe onerosa l'offerta per entrambi i gruppi. E' quanto scrivono i media spagnoli El Confidencial ed Expansion.<br /><br />E se il ceo di #Fca (+0,36%2525 a 17,31 euro), Sergio Marchionne, ha confermato l'intenzione del gruppo di uscire dal Venezuela, Cdp ed Enel (-0,29%2525 a 4,76 euro) hanno confermato pieno sostegno al progetto industriale Open Fiber e smentito che ci siano cambi di strategia nel finanziamento di questo piano.<br /><br />Buoni conti 2017 per Brunello Cucinelli (+4,10%2525 a 26,65 euro, Jefferies ha alzato il prezzo obiettivo da 31 a 32 euro, confermando la raccomandazione buy), che ha chiuso l'esercizio con un utile ed ebitda in crescita a due cifre e proposto un dividendo in forte rialzo che promette di aumentare anche sul bilancio 2018, per DiaSorin (+1,49%2525 a 71,65 euro), il cui utile netto 2017 è salito a 139,9 milioni (+24,2%2525, dividendo ordinario a 0,85 euro e straordinario a 1,80 euro, e per Iren (+2,63%2525 a 4,98 euro) che ha realizzato lo scorso anno un utile netto di 237,7 milioni di euro (+32,2%2525) a fronte di ricavi per 3.697,1 milioni di euro (+12,6%2525) e proporrà la distribuzione di un dividendo per azione pari a 0,07 euro, in crescita del 12%2525.<br /><br />Tra le banche, #Unicredit segna un -0,01%2525 a 17,15 euro, Intesa Sanpaolo un +0,21%2525 a 3,032 euro e #Ubi un +0,19%2525 a 3,78 euro. Mentre il #Credem , dopo che il direttore generale, Nazzareno Gregori, ha escluso per il momento un'aggregazione con #Carige o #Creval parlando di "affinità" con Banco Desio , con cui comunque non c'è nessun dossier aperto, sale dello 0,83%2525 a 7,32 euro.<br /><br />Quanto a Banca #Carige (+1,19%2525 a 0,0085 euro) Mincione sarebbe pronto a chiedere la convocazione di un'assemblea che azzeri il cda. Tramite Capital Investment Trust sarebbe già salito sopra al 7%2525 e a breve dovrebbe fermare la sua corsa al 9,9%2525. Invece, secondo Mf, gli impegni dei fondi per l'eventuale inoptato dell'aumento di capitale del Credito Valtellinese (+0,40%2525 a 0,1004 euro), che si chiude oggi, si avvicinerebbero a quota 150 milioni di euro.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 02/03/2018

Borse Ue, Partenza Vista in Rosso sulla Scia dei Nuovi Dazi Usa

Si profila un avvio sotto la parità dopo i ribassi di Tokyo e Wall Street, penalizzate dalle misure protezionistiche annunciate dal presidente #Trump. Focus sull'indice di fiducia dei consumatori americani. A Piazza Affari da seguire #Fca e #Luxottica. Cda sui conti di #Atlantia e Inwit. Ultimo giorno di quotazione dei diritti dell'aumento del Creval

Si profila un avvio sotto la parità per le borse Ue dopo il forte ribasso della borsa di #Tokyo ( #Nikkei -2,5%25), penalizzata...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 02/03/2018<br /><br />Borse Ue, Partenza Vista in Rosso sulla Scia dei Nuovi Dazi Usa<br /><br />Si profila un avvio sotto la parità dopo i ribassi di Tokyo e Wall Street, penalizzate dalle misure protezionistiche annunciate dal presidente #Trump. Focus sull'indice di fiducia dei consumatori americani. A Piazza Affari da seguire #Fca e #Luxottica. Cda sui conti di #Atlantia e Inwit. Ultimo giorno di quotazione dei diritti dell'aumento del Creval<br /><br />Si profila un avvio sotto la parità per le borse Ue dopo il forte ribasso della borsa di #Tokyo ( #Nikkei -2,5%25), penalizzata dall'annuncio del presidente americano, Donald Trump, il quale ha dichiarato che arriveranno nuovi dazi del 25%25 sull'acciaio e del 10%25 sull'alluminio la prossima settimana. La stretta protezionistica ha messo sotto pressione ieri anche Wall Street, che ha chiuso in rosso (Dow Jones -1,68%25, Nasdaq -1,27%25, S&P 500 -1,33%25) nonostante il numero uno della #Fed, Jerome #Powell, abbia frenato sulle aspettative di inflazione. Prudenza poi sui mercati in vista delle elezioni italiane di domenica.<br /><br />Sul fronte dei cambi l'euro/dollaro è tornato sopra 1,22 e alle ore 8:00 tratta a 1,2266 dagli 1,2171 della chiusura di ieri sui mercati europei. Nel reddito fisso, secondo indiscrezioni di stampa, a causa della volatilità del mercato, della debolezza dell'inflazione e del rafforzamento dell'euro, la #Bce non annuncerà cambiamenti nella politica monetaria nella riunione della prossima settimana. Nel frattempo negli Usa il rendimento del Treasury decennale ha chiuso in ribasso al 2,802%25 dal 2,87%25 di mercoledì, in scia non solo ai timori per i nuovi dazi Usa ma anche per le dichiarazioni più morbide di Powell.<br /><br />Tra i dati macro da seguire oggi i prezzi alla produzione di gennaio nella zona euro (11:00) e l'indice di fiducia dei consumatori Michigan di febbraio finale negli Usa (16:00).<br /><br />Intanto in Germania le vendite al dettaglio di gennaio sono risultate in calo dello -0,7%25 mese su mese, meno delle attese (-2,2%25 e del dato di dicembre -1,9%25), mettendo a segno un rialzo anno su anno del 2,3%25.<br /><br />A Piazza Affari si segnala che oggi è l'ultimo giorno di quotazione dei diritti relativi all’aumento di capitale del Creval . L'operazione terminerà l’8 marzo. Si riuniscono oggi, inoltre, i cda per i conti 2017 di Atlantia  e Inwit  (previsto anche l'esame del piano industriale 2018-2020).<br /><br />A Milano da seguire anche Fca  dopo le immatricolazioni auto in Italia a febbraio, rese note ieri a mercato chiuso, che si sono chiuse con una quota di mercato in forte calo per il gruppo (dal 29,18%25 al 26,4%25). Secondo la stampa, inoltre, per la controllata Magneti Marelli ci sarebbe l'interesse di alcuni fondi stranieri e della Cdp.<br /><br />Attenzione ancora a Luxottica , dopo il balzo del 5,15%25 di ieri in scia all'ok di Ue e Usa alla fusione con Essilor
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 26/02/2018

Borse Ue, atteso avvio di settimana in rialzo!

Nonostante l'avvicinarsi delle elezioni politiche italiane il sentiment sui mercati azionari resta tranquillo. L'euro risale sopra quota 1,23 contro il dollaro. Asta #Bot a sei mesi per 6 mld. A Piazza Affari in agenda i cda sui conti 2017 di #Luxottica, #Pirelli e #Moncler. Focus anche su #Fca e Telecom

E' prevista un'apertura in rialzo sui listini azionari europei. Nonostante l'approssimarsi delle elezioni politiche in Italia il sentiment nelle borse Ue resta tranquillo. Bene anche le Borse...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 26/02/2018<br /><br />Borse Ue, atteso avvio di settimana in rialzo!<br /><br />Nonostante l'avvicinarsi delle elezioni politiche italiane il sentiment sui mercati azionari resta tranquillo. L'euro risale sopra quota 1,23 contro il dollaro. Asta #Bot a sei mesi per 6 mld. A Piazza Affari in agenda i cda sui conti 2017 di #Luxottica, #Pirelli e #Moncler. Focus anche su #Fca e Telecom<br /><br />E' prevista un'apertura in rialzo sui listini azionari europei. Nonostante l'approssimarsi delle elezioni politiche in Italia il sentiment nelle borse Ue resta tranquillo. Bene anche le Borse asiatiche, con il #Nikkei che ha archiviato la seduta con un incremento dell'1,2%25 a 22.153,63 punti. Ottima chiusura infine a #WallStreet venerdì: il Dow Jones è salito dell'1,39%25, l'S&P 500 dell'1,6%25 e il Nasdaq Composite dell'1,77%25, grazie anche al rallentamento della corsa dei rendimenti dei Treasury che ha ridotto la pressione sull'azionario.<br /><br />Seduta scarica di dati macro in Europa, mentre negli Usa saranno pubblicati l'indice #Cfnai di gennaio e le vendite di nuove case di gennaio. E' attesa un'asta di Bot a sei mesi in Italia per un importo di 6 miliardi di euro.<br /><br />Per quanto riguarda invece il dollaro, l'attenzione degli investitori è focalizzata sulla pubblicazione, venerdì, del deflatore core, la misura preferita dalla Federal Reserve per valutare l'andamento dei prezzi negli Usa. Secondo gli economisti contattati dal Wall Street Journal il dato dovrebbe essere salito dello 0,3%25 a livello mensile a gennaio e dell'1,5%25 su base annuale. La lettura è sotto l'obiettivo del 2%25 della #Fed dal maggio del 2012.<br /><br />Entrando nel dettaglio dei cambi, l'euro/dollaro è tornato sopra 1,23 a 1,2328 dagli 1,2292 della chiusura di venerdì. Il dollaro si indebolisce anche nei confronti dello #yen (il cross biglietto verde/yen è sotto 107 a 106,521). Ora gli investitori restano in attesa dell'audizione di domani di fronte al Congresso Usa del neo presidente della Federal Reserve, Jerome #Powell.<br /><br />A Piazza Affari in agenda i cda sui conti 2017 di Luxottica  (con conference call a commento alle ore 18:00), Moncler , Pirelli  (conference alle 15:00) e Cerved  (conference call alle 18:30).<br /><br />A Milano occhi puntati anche su #Fca  in scia alle indiscrezioni di stampa secondo le quali l'azienda eliminerà i motori diesel entro il 2022 e su Telecom dopo che il cda ha esaminato e valutato positivamente, a maggioranza, la proposta di acquisto di Persidera ricevuta da #F2i e #RaiWay , considerando che la partecipazione non rappresenta un asset strategico. Il consiglio ha dunque dato mandato all'ad Amos #Genish per finalizzare l'operazione, fermo restando che ogni ulteriore eventuale offerta vincolante sarà presa in considerazione.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 23/02/2018

Borse Ue, atteso avvio senza slancio.

Il focus in Italia resta sulle elezioni politiche del 4 marzo, anche se per ora lo spread resta fermo in area 135. Euro poco mosso sul dollaro a 1,229. Focus sull'inflazione finale della zona euro. Aste di #Ctz e #Btpei. A Piazza Affari da seguire sempre i bancari, #Telecom e #Tenaris

E' prevista un'apertura debole sui listini azionari europei. Il focus in Italia resta sulle elezioni politiche del 4 marzo dopo le parole pronunciate ieri a mercati aperti dal presidente della commissione europea, Jean Claude...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 23/02/2018<br /><br />Borse Ue, atteso avvio senza slancio.<br /><br />Il focus in Italia resta sulle elezioni politiche del 4 marzo, anche se per ora lo spread resta fermo in area 135. Euro poco mosso sul dollaro a 1,229. Focus sull'inflazione finale della zona euro. Aste di #Ctz e #Btpei. A Piazza Affari da seguire sempre i bancari, #Telecom e #Tenaris<br /><br />E' prevista un'apertura debole sui listini azionari europei. Il focus in Italia resta sulle elezioni politiche del 4 marzo dopo le parole pronunciate ieri a mercati aperti dal presidente della commissione europea, Jean Claude #Juncker, il quale si è detto preoccupato per l'esito del voto paventando il rischio che il Paese non riesca ad avere un governo operativo, anche se per ora lo spread resta poco mosso in area 135 punti base. Sentiment positivo invece sulle borse asiatiche, con il #Nikkei che ha terminato le contrattazioni con un rialzo dello 0,7%25 a 21.892,78 punti nonostante il lieve apprezzamento dello yen.<br /><br />Infine a #WallStreet i listini hanno perso slancio durante la fase finale della seduta: il Dow Jones ha guadagnato lo 0,66%25 e l'S&P 500 lo 0,1%25, mentre il Nasdaq Composite ha lasciato sul terreno lo 0,11%25.<br /><br />Nel frattempo il rendimento del #Treasury decennale ha chiuso la seduta di ieri al 2,917%25, in calo rispetto al 2,943%25 di mercoledì che rappresentava un massimo dal 9 gennaio del 2014. Il costo di finanziamento del trentennale si è invece attestato al 3,205%25 rispetto al massimo da tre anni al 3,223%25 del giorno precedente. Sempre sul fronte dei titoli di Stato, in agenda stamani due aste del Tesoro italiano: in collocamento #Ctz al 2019 per un ammontare tra 1,5 e 2 miliardi di euro e #Btpei al 2022 per un importo compreso tra 1,5 e 2 miliardi.<br /><br />Nel valutario, l'euro/dollaro ha aperto sui mercati europei a 1,229, poco mosso dagli 1,2276 della chiusura di ieri. Sul fronte delle #criptovalute invece, nuovo crollo del #Bitcoin che, dopo aver recuperato fino a quota 11 mila dollari ieri, è tornato a perdere terreno toccando i minimi da una settimana a 9.600 dollari.<br /><br />Tra i dati macro di oggi, in #Giappone l'inflazione di gennaio è salita dell'1,4%25 anno su anno, oltre le attese del consenso ferme a +0,8%25. Mentre in Germania il Pil del quarto trimestre è stato confermato al +2,9%25 anno su anno e al +0,6%25 trimestre su trimestre. Atteso infine alle ore 11:00 il dato finale sull'inflazione di gennaio della zona euro.<br /><br />A Piazza Affari sempre da seguire le banche, più penalizzate da un eventuale aumento del rischio politico. Focus anche su Telecom, con la stampa che riporta che è sfumato l'accordo per la joint venture Tim -Canal +.<br /><br />Tra gli industriali, si segnala che #Equita Sim ha alzato il prezzo obiettivo su #Tenaris  da 15,5 a 15,7 euro, con rating buy (+3,1%25 a 13,97 euro il titolo ieri in Borsa), dopo i conti 2017 chiusi con ricavi in crescita del 23%25 a 5,29 miliardi di dollari.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 22/02/2018

Borse Ue, atteso avvio in rosso dopo la #Fed. Focus sull'Ifo tedesco

L'euro torna sotto quota 1,23 dopo i verbali della banca centrale #Usa pubblicati ieri sera, che hanno rafforzato l'aspettativa di ulteriori aumenti dei tassi a marzo. Da seguire il resoconto dell'ultimo meeting della #Bce e il superindice di febbraio negli States. A Piazza Affari conti di #Tenaris, #Igd e Coima Res. Attenzione anche a #Salini e #A2A

Si profila un avvio di seduta in territorio negativo per le borse Ue. Intanto #Tokyo ha chiuso in ribasso dell'1,07%25 sulla scia del...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 22/02/2018<br /><br />Borse Ue, atteso avvio in rosso dopo la #Fed. Focus sull'Ifo tedesco<br /><br />L'euro torna sotto quota 1,23 dopo i verbali della banca centrale #Usa pubblicati ieri sera, che hanno rafforzato l'aspettativa di ulteriori aumenti dei tassi a marzo. Da seguire il resoconto dell'ultimo meeting della #Bce e il superindice di febbraio negli States. A Piazza Affari conti di #Tenaris, #Igd e Coima Res. Attenzione anche a #Salini e #A2A<br /><br />Si profila un avvio di seduta in territorio negativo per le borse Ue. Intanto #Tokyo ha chiuso in ribasso dell'1,07%25 sulla scia del rafforzamento dello yen. In rosso anche #WallStreet: il Dow Jones ha perso lo 0,67%25, l'S&P 500 lo 0,55%25 e il Nasdaq Composite lo 0,22%25 dopo la pubblicazione, ieri sera, dei verbali dell'ultima riunione del #Fomc, il braccio operativo della #Fed.<br /><br />Il resoconto rivela che la banca centrale Usa, presieduta dal nuovo numero uno Jerome #Powell, ritiene che la crescita dell'economia Usa stia guadagnando slancio. Gli investitori temono che il tono della nota, piuttosto falco, implichi un aumento del numero dei rialzi dei tassi di interesse da parte della #Fed quest'anno dai tre previsti finora. Di riflesso c'è stata un'impennata dei rendimenti delle obbligazioni: il #Treasury Usa decennale ha toccato nuovi massimi da quattro anni al 2,943%25.<br /><br />Le dichiarazioni della Fed hanno fatto perdere terreno anche all'euro, che stamani in Europa ha aperto in ribasso sotto quota 1,23 dollari. La moneta europea passa di mano a 1,2272 dollari dagli 1,2312 della chiusura di ieri sui mercati europei.<br /><br />Sul fronte macro, l'agenda è ricca. A partire dalla #Bce, che alle 13:30 pubblicherà i verbali della riunione del 24-25 gennaio. Tra i dati da tenere d'occhio ci sono l'indice di fiducia delle imprese di febbraio in Francia (8.45), l'indice #Ifo tedesco di febbraio (10:00), gli ordini all'industria di di dicembre in Italia (10:00), la seconda stima del #Pil del quarto trimestre della Gran Bretagna (10:30) e l'inflazione di gennaio finale in Italia (11:00). Poi il testimone passerà agli Usa, che renderanno noti le richieste settimanali dei sussidi di disoccupazione negli Usa (14:30) e il superindice di gennaio (16:00).<br /><br />Si segnala anche che, #Moody's ha alzato il rating della #Grecia da Caa2 a B3, mantenendo un outlook positivo, evidenziando i miglioramenti a livello fiscale e istituzionale effettuati dal Paese ellenico nell'ambito del piano di salvataggio.<br /><br />A Piazza Affari focus sui bilanci 2017 di Igd , #Tenaris e #Coima Res , che terranno le rispettive conference call a commento dei risultati dello scorso esercizio. In particolare Coima Res  nel 2017 ha registrato un utile netto in salita a 28,9 mln (12,1 mln nel 2016). In calendario oggi il cda per l'approvazione dei conti di Banca #Farmafactoring .<br /><br />Attenzione inoltre a Mondadori  che, come scrive MF-Milano Finanza, sta accelerando i tempi per realizzare in Francia il progetto del polo a tre con Lagardère e Marie Claire. Da seguire anche Intesa Sanpaolo  la quale, come spiegato da MF-Milano Finanza, sta definendo l'alleanza con Lindorff Intrum Justitia per la gestione dei crediti deteriorati.<br /><br />A Milano occhi puntati infine su #A2A , su cui Kepler #Cheuvreux ha alzato il rating a buy e su Salini #Impregilo  in scia alla nuova commessa in Arabia Saudita. La società infatti si è aggiudicata un contratto a #Riyadh del valore complessivo di circa 1,3 miliardi di dollari con la Saudi Arabia National Guard.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 21/02/2018

Borse Ue, atteso avvio in calo. Focus su indici #Pmi e #Fed

Mentre i mercati cinesi sono rimasti chiusi anche oggi per festività e #Tokyo ha chiuso in positivo in una seduta volatile, si attende un'apertura in rosso per i mercati azionari europei. Da seguire i verbali dell'ultimo #Fomc della Federal Reserve. A Piazza Affari attenzione a #Creval, #Terna, #Tenaris, Banca #Farmafactoring e Coima Res

Mentre i mercati cinesi sono rimasti chiusi anche oggi per le festività legate al nuovo anno lunare e #Tokyo ha chiuso in positivo dopo una seduta...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 21/02/2018<br /><br />Borse Ue, atteso avvio in calo. Focus su indici #Pmi e #Fed<br /><br />Mentre i mercati cinesi sono rimasti chiusi anche oggi per festività e #Tokyo ha chiuso in positivo in una seduta volatile, si attende un'apertura in rosso per i mercati azionari europei. Da seguire i verbali dell'ultimo #Fomc della Federal Reserve. A Piazza Affari attenzione a #Creval, #Terna, #Tenaris, Banca #Farmafactoring e Coima Res<br /><br />Mentre i mercati cinesi sono rimasti chiusi anche oggi per le festività legate al nuovo anno lunare e #Tokyo ha chiuso in positivo dopo una seduta volatile ( #Nikkei +0,2%25), si attende un'apertura sotto la parità per le borse Ue (mercati deboli a Wall Street ieri: il Dow Jones è sceso dell'1,01%25 e l'S&P 500 dello 0,58%25, il #Nasdaq Composite ha invece resistito con un ribasso frazionale dello 0,07%25).<br /><br />Quella di oggi si profila intanto una giornata densa di dati macro. Il focus è sugli indici Pmi di febbraio preliminari di #Francia (9:00), #Germania (9:30), della zona euro (ore 10:00) e degli #Usa (15:45). Mentre in #Giappone il pmi è sceso a 54 punti a febbraio dal precedente 54,8 di gennaio.<br /><br />In #GranBretagna è atteso alle ore 10:30 il tasso disoccupazione di dicembre. Dagli Usa nel pomeriggio arriveranno l'indice settimanale Redbook (14:55) e il dato sulle vendite di unità abitative esistenti di gennaio.<br /><br />In Gran Bretagna è atteso alle ore 10:30 il tasso disoccupazione di dicembre. Dagli Usa nel pomeriggio arriveranno l'indice settimanale Redbook (14:55) e il dato sulle vendite di unità abitative esistenti di gennaio.<br /><br />L'attenzione è anche puntata sui verbali dell'ultimo #Fomc, il braccio operativo della #Fed, che saranno pubblicati stasera alle ore 20:00 (italiane).<br /><br />Sul fronte dei cambi, il cambio euro/dollaro tratta poco sopra 1,23 a 1,2329, in leggero ribasso rispetto agli 1,2340 di ieri.<br /><br />A Piazza Affari da seguire sempre il Creval  che è nel mezzo dell'aumento di capitale da 700 milioni. Attenzione anche a Terna  che ha comunicato ieri di aver chiuso il 2017 con ricavi concolidati di 2,25 miliardi, in aumento del 7,1%25 sul 2016, mentre l'indebitamento finanziario netto si è ridotto a circa 7,8 miliardi, 200 milioni in meno sul 2016. Mentre Mediobanca  ha chiuso con successo il bookbuilding sul 10,1%25 di Banca Farmafactoring .<br /><br />Focus infine su Tenaris  e Coima Res  che tengono oggi i relativi cda sui bilanci 2017.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 20/02/2018

Piazza Affari, prevista apertura poco mossa

Prevista un'apertura piatta in Europa. A Piazza Affari inizia a sentirsi il nervosismo pre elettorale. In apertura occhi puntati su Poste dopo i conti migliori delle attese e su #Creval nel primo giorno dell'aumento. Avvio in ribasso per l'euro sotto quota 1,24 dollari

E' prevista un'apertura poco mossa sui listini azionari europei con il future sul #Dax in rialzo di soli 5 punti e quello sul #Ftse100 di 10 punti. Deboli le Borse asiatiche, con quelle cinesi ancora chiuse per festività. Male il #Nikkei,...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 20/02/2018<br /><br />Piazza Affari, prevista apertura poco mossa<br /><br />Prevista un'apertura piatta in Europa. A Piazza Affari inizia a sentirsi il nervosismo pre elettorale. In apertura occhi puntati su Poste dopo i conti migliori delle attese e su #Creval nel primo giorno dell'aumento. Avvio in ribasso per l'euro sotto quota 1,24 dollari<br /><br />E' prevista un'apertura poco mossa sui listini azionari europei con il future sul #Dax in rialzo di soli 5 punti e quello sul #Ftse100 di 10 punti. Deboli le Borse asiatiche, con quelle cinesi ancora chiuse per festività. Male il #Nikkei, che ha lasciato sul terreno l'1%25 a 21.925,1 punti. Ieri le contrattazioni sono state influenzate anche dalla chiusura contemporanea di Wall Street e molte borse asiatiche, con il 60%25 della capitalizzazione mondiale chiusa per festività.<br /><br />In Piazza Affari occhi puntati in apertura su Poste Italiane  dopo che ieri, a mercati chiusi, ha comunicato risultati e dividendo superiori al consensus. L'utile netto si è attestato a 689 milionidi euro (622 milioni nel 2016) e il dividendo proposto è di 42 centesimi contro un'attesa di 40 centesimi.<br /><br />Attenzione anche a #Creval  dopo il tonfo di ieri di azioni e diritti nel primo giorno valido per aderire all'aumento di capitale. Sul fronte macro da monitorare l'indice Zew di febbraio in Germania e l'indice di fiducia consumatori dell'Eurozona.<br /><br />Per quanto riguarda il mercato obbligazionario, secondo Aline #Schuiling, economista di Abn Amro, due fattori saranno fondamentali dopo le elezioni italiane del prossimo quattro marzo: il primo è relativo alla politica fiscale del prossimo governo e l'impatto sul debito pubblico, e il secondo è la posizione che il Paese avrà nei confronti dell'Europa. L'esperto ritiene che il miglior risultato per i mercati sia un governo in cui schieramenti tradizionali come il Partito Democratico e Forza Italia giochino un ruolo preminente. Nel frattempo la Spagna ha incaricato alcune banche per l'emissione via sindacato di un nuovo #Bonos a 30 anni.<br /><br />A influenzare il sentiment sui mercati obbligazionari ci sono anche le riflessioni su cosa implica la scelta di Luis de #Guindos come nuovo vicepresidente della Banca centrale europea. De Guindos non ha mai commentato pubblicamente la politica monetaria dell'Istituto di Francoforte in passato, ma gli analisti, chi lo conosce e chi ha seguito la sua carriera ritengono che lo spagnolo potrebbe schierarsi a favore di falchi della Bce. "E' un sostenitore del ritorno a una politica monetaria normale", commenta Lorenzo Bernaldo de Quiros, head of Freemarket Corporate Intelligence. Nel frattempo l'Eurogruppo non ha ancora dato l'ok alla prossima tranche di aiuti alla Grecia perchè mancano ancora alcune riforme chiave, che dovrebbero essere comunque portate a termine a breve. I funzionari ellenici e quelli di Bruxelles ritengono che le questioni rimanenti verranno risolte in un paio di settimane, prima della prossima revisione del piano di salvataggio che partità il 26 febbraio<br /><br />Intanto avvio in ribasso per l'euro sotto quota 1,24 dollari, dopo la festività Usa di ieri. In leggero arretramento lo yen a 132,36 sull'euro e 106,89 sul biglietto verde.
PRIME PAGINE ha aggiunto una foto in Stream Photos album del gruppo PRIME PAGINE

#PrimePagine #MilanoFinanza del 19/02/2018

Piazza Affari, attesa apertura in rialzo!

In una giornata in cui Wall Street è chiusa per festività l'attenzione sarà concentrata soprattutto sule borse europee. L'apertura è attesa con un segno positivio, poi il focus sarà sui dati macro in arrivo. Occhi puntati a Milano su #Creval e sui petroliferi con il prezzo del petrolio in rialzo

In una giornata in cui #WallStreet è chiusa per festività l'attenzione sarà concentrata soprattutto sule borse europee. L'apertura è attesa con un segno positivio, poi il focus sarà sui dati macro in arrivo. In...
Mostra di più

#PrimePagine #MilanoFinanza del 19/02/2018<br /><br />Piazza Affari, attesa apertura in rialzo!<br /><br />In una giornata in cui Wall Street è chiusa per festività l'attenzione sarà concentrata soprattutto sule borse europee. L'apertura è attesa con un segno positivio, poi il focus sarà sui dati macro in arrivo. Occhi puntati a Milano su #Creval e sui petroliferi con il prezzo del petrolio in rialzo<br /><br />In una giornata in cui #WallStreet è chiusa per festività l'attenzione sarà concentrata soprattutto sule borse europee. L'apertura è attesa con un segno positivio, poi il focus sarà sui dati macro in arrivo. In mattinata si conoscerà la bilancia delle partite correnti dell' #eurozona a dicembre, mentre nel primo pomeriggio ci sarà la riunione dell'eurogruppo per votare il prossimo vicepresidente della Bce. Sempre nel pomeriggio la #Bce comunicherà l'ammontare di acquisti settimanali di covered #bond, Abs e titoli del settore pubblico e privato.<br /><br />A Milano da seguire #Creval  nel giorno di avvio dell'aumento di capitale da 700 milioni di euro e Poste italiane , che riunisce oggi il Cda per l'approvazione dei dati preconsuntivi consolidati. Occhi puntati sui petroliferi con il greggio che continua ad apprezzarsi.<br /><br />Da monitorare infine #Cad It , in scia alla notizia dell' #Opa totalitaria a 5,3 euro per azione. Su Aim Italia #Neodecortech  nel 2017 ha registrato ricavi netti in crescita del 10,4% anno su anno a quota 127,7 milioni di euro.<br /><br />Il dollaro ha perso terreno durante la seduta asiatica dopo il rimbalzo di venerdì scorso, con il Wsj Dollar Index, che confronta il biglietto verde con altre sedici valute, che cede ora lo 0,1% circa dopo aver guadagnato lo 0,4%.<br /><br />Le aspettative di un'accelerazione della crescita dell'economia nelle altre regioni al di fuori degli Usa e i timori sulla politica fiscale di #Washington hanno fatto deprezzare il biglietto verde del 3,5% da inizio anno. Secondo Barclays l'effetto della riforma fiscale Usa sarà più espansivo delle attese con un impatto importante sulle importazioni Usa e sulla crescita mondiale. E questo potrà portare Bce e BoJ a muoversi prima per normalizzare la politica monetaria secondo gli esperti di Barclays.<br /><br />Entrando nello specifico dei cambi, l'euro/dollaro tratta sopra 1,24 a 1,2418, il cross dollaro/yen è sopra quota 106 a 106,45.<br /><br />Intanto il prezzo del petrolio apre in rialzo. Sui mercati asiatici i future sul Light crude #Wti avanzano di 67 cent a 62,35 dollari e quelli sul #Brent crescono di 45 cent a 65,29 dollari al barile. A condizionare i mercati sono gli sforzi per prolungare i tagli alla produzione, controbilanciati dagli alti livelli produttivi negli Usa.
  • Tutte le News dal mondo della Finanza. Ogni giorno Condivideremo le Prime Pagine delle testate nazionali piu' note e affidabili. 

  • Categoria
    General
  • Creato
    Venerdì, 08 Dicembre 2017
  • Amministratore gruppo
    PRIME PAGINE